Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > Archivio legislatura 2013-2018 > 2014

n. 250 28.10.2014

BERLINO GIUSEPPE

Riferendomi ad un controllo dell’ASL, mi tocca reiterare un’interrogazione che in passato più volte ha fatto il consigliere Scaffidi, che riguarda un’area, diciamo così, abbandonata presente in via Lombardia angolo via Liguria. Perché reitero questa interrogazione? Perché sono entrato in possesso di documenti ufficiali da parte dell’ASL di Milano che, a seguito di esposti fatti dai cittadini residenti in zona nonché da amministratori di condomini sempre insistenti in quell’area, denunciavano la situazione di degrado e di carenza igienica causata dall’incuria nella quale quell’area si trova ormai da diversi anni. Con questo documento ufficiale dell’ASL, datato 10 giugno 2014, la stessa ASL ordina alla proprietà, e quindi anche al Comune, di farsi carico affinché quest’area venga messa in una situazione di sicurezza dal punto di vista ambientale. Quindi è in data 10 giugno questa lettera dell’ASL, che, dopo un sopralluogo, ha verificato questa situazione. In data primo settembre i cittadini residenti, non vedendo alcun tipo di intervento nonostante questa ordinanza dell’ASL, scrivevano nuovamente all’ASL e al nostro Sindaco chiedendo come mai a distanza di alcuni mesi nulla era stato fatto. La ASL, con ulteriore nota del 15 settembre 2014 indirizzata espressamente al Comune, chiedeva delucidazioni in merito, cioè come mai ancora a distanza di diversi mesi nulla era stato intrapreso né dall’amministrazione comunale, né tanto meno dal proprietario dell’area. In conclusione c’è uno studio di amministrazione che chiede lumi, e siamo in data 25 settembre, all’amministrazione di cosa è stato fatto. Vogliamo capire se l’amministrazione si sta muovendo in tal senso per ovviare a questi inconvenienti perché, nonostante ci fossero una denuncia e una sollecitazione da parte dell’ASL, ad oggi non si notano interventi risolutivi.

Risponde l’Assessore Ruffa:

Il consigliere Berlino chiedeva sull’area di via Lombardia, che è un’area che più volte è stata segnalata in questo Consiglio anche dal consigliere Scaffidi. Non è l’unica area privata che a Cinisello che si trova in condizioni di degrado e di disagio, ce ne sono anche altre. C’è un’altra area in prossimità di via Togliatti all’angolo con via Monte Ortigara, di proprietà delle Acquatiche, che ha una vegetazione che ad oggi ha addirittura strabordato rispetto ai confini, alla delimitazione dell’area. Su tutte queste aree siamo intervenuti più volte presso le proprietà, presso gli amministratori delle società che gestiscono queste aree, abbiamo più volte intimato la pulizia, siamo arrivati addirittura alla segnalazione come da Codice penale, perché il reato in questo caso è il reato ambientale ed è un reato che fa riferimento al Codice penale, quindi gli uffici hanno predisposto tutti i dovuti atti per segnalare la tipologia di reato e pretendere che queste aree private vengano messe in sicurezza, in ordine, ripulite anche dal punto di vista igienico-sanitario. Chiaramente poi la competenza dell’amministrazione rischia di fermarsi lì perché o ci sostituiamo al privato e poi chiediamo i danni, oppure comunque è un intervento delicato in un’area privata perciò c’è sempre una difficoltà. Alcuni operatori poi sono più sensibili di altri. Di recente nel parco al confine tra Cinisello e Cusano, quello di via Regina Margherita angolo via Verga, dopo aver intimato più volte l’amministratore (perché lì la competenza non è comunale, ma è di gestione, come manutenzione dell’area verde, del condominio dei box, quindi di un amministratore condominiale), finalmente la settimana scorsa hanno provveduto alla messa in ordine dell’area a verde, al taglio e alla sistemazione.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022