Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > Archivio legislatura 2013-2018 > 2014

n. 173 10.07.2014

BERLINO GIUSEPPE

La prima interrogazione all’assessore Ruffa e riguarda una petizione che avevo già anticipato, presentata da circa duecentocinquanta cittadini di via De Gasperi; tale petizione è stata protocollata presso gli uffici comunali il 05 maggio, per cui oltre un mese fa; ad oggi, non solo non hanno ricevuto alcun tipo di risposta, ma soprattutto non hanno visto nessuna azione da parte dell’amministrazione rispetto alle problematiche che hanno sollevato con questa petizione e con la lettera allegata alle firme, che chiedeva diverse cose, tra cui una presenza più costante della vigilanza urbana per scongiurare la sosta selvaggia che in quella via rappresenta una costante; chiedeva inoltre una maggiore presenza degli addetti alla pulizia della strada, che sembrano quasi dimenticare di entrare in quella via; per ultimo, chiedono anche la realizzazione di alcuni stalli per moto, visto che sono stati eliminati i cosiddetti “panettoni”, che non erano più a norma, che comunque consentivano la possibilità di parcheggiare diversi motocicli e quindi chi prima posteggiava i motocicli nei panettoni, oggi lo fa utilizzando i marciapiedi esistenti, i quali, come lei ben sa, assessore, sono stretti e quindi creano un evidente disagio. Pertanto, le chiedo di porre attenzione rispetto a questa sottoscrizione, che era già stata presentata qualche anno fa, per cui confido nella sua attenzione rispetto a queste problematiche.

Risponde l’Assessore Ruffa:

Il consigliere Berlino è intervento in relazione a via De Gasperi. C’è una petizione, datata 05 maggio, di alcuni cittadini residenti in quella zona; la petizione prende in considerazione vari aspetti: parla di problemi relativi alla pulizia e al decoro dell’area, presenta le problematicità della sosta selvaggia e dei parcheggi che a volte invadono i marciapiedi, rendendone difficoltoso la percorrenza e l’utilizzo sia da parte dei disabili sia di donne e mamme con passeggino e più in generale dei cittadini. Sicuramente faremo effettuare maggiori controlli alla polizia locale; in queste circostanze la sensibilità deve essere però duplice, perché se da un lato alcuni cittadini lamentano le difficoltà di poter percorrere a piedi la via, di avere i marciapiedi liberi o una maggiore viabilità pedonale, dall’altra il fatto di intervenire in modo più drastico e incisivo con molte contravvenzioni o rimozioni di autoveicoli andrebbe a incidere sugli stessi cittadini residenti nell’area e quindi si rischia di non risolvere veramente il problema, perché una volta che i vigili escono non si limitano a multare una sola auto, ma c’è il rischio che vadano a multare le auto e i veicoli di tutti gli altri e magari degli stessi che hanno scritto la petizione per poi cercare di risolvere il problema. Certamente, da parte nostra sensibilizzeremo i vigili su una maggiore attenzione di quell’area; si tratta comunque di una via stretta, storica, abbastanza antica, con una viabilità a senso unico e con delle evidenti difficoltà di parcheggio. C’è un problema dal punto di vista della polizia, che viene evidenziato nella lettera: relativamente all’area, spesso riceviamo segnalazioni da Nord Milano Ambiente sul fatto che gli stessi cittadini in orari e giorni non consentiti e senza aver fatto le telefonate preventive alla società per la raccolta degli ingombranti, lasciano di tutto, da mobili a qualsiasi cosa, lungo la strada e i marciapiedi, rendendo difficile la stessa vivibilità della zona e del quartiere; quindi, gli stessi cittadini dovrebbero cercare di capire che dare un maggiore decoro alla via di propria residenza è in parte legato anche ai loro corretti usi e comportamenti. Sulla questione degli stalli e dei parcheggi per motocicli, possiamo valutare la situazione attraverso un sopralluogo con i settori ed eventualmente valutiamo la possibilità di dedicare qualche spazio per la sosta dei veicoli a due ruote.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022