Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > Archivio legislatura 2013-2018 > 2014

n. 205 11.09.2014

VISENTIN RICCARDO

Un’interrogazione riguardante un tema già affrontato, quello religioso. Volevo sapere a che punto siamo, il problema va affrontato in un contesto molto più ampio rispetto a dichiarazioni che sono spesso contestualizzate e qualche volta strumentali. È una situazione presente nel nostro territorio da tempo, non è solo di musulmani, vi sono anche altre religioni. Per poter affrontare seguendo un percorso di dialogo e confronto con chi resta nell’ambito delle leggi, sia locali che nazionali, chiedo a che punto sia questo tavolo interreligioso, il tempo passa e vediamo che i problemi sono all’ordine del giorno. Dobbiamo cercare, laddove possibile, un dialogo. Lo strumento del tavolo interreligioso, per quanto mi risulta, non è partito ed è ancora in fase di gestazione.

Risponde l’Assessore Bartolomeo:

Abbiamo iniziato a valutare delle proposte di percorsi formativi su questo tema, io più che tavolo interreligioso preferirei parlare di un percorso interreligioso, questo non vuol dire che non si sta facendo niente, ci sono associazioni culturali oppure chiese che professano altre religioni rispetto alla religione cattolica che si rapportano con l’Amministrazione e il continuo dialogo con i vari soggetti permetterà sicuramente di approfondire altri percorsi che stiamo valutando come attuarli, sia in internamente all’Amministrazione che esternamente alla cittadinanza. Vorrei ribadire un principio che ritengo importante in questi momenti di tensione che si è creata anche per alcune dichiarazioni. Tutti i soggetti che si rivolgono a noi come Amministrazione sanno che la prima regola che noi chiediamo, perché tutti siamo tenuti a rispettarli, è il rispetto in primis della nostra Costituzione e delle nostre Leggi. Questi sono principi che noi ribadiamo sempre, ed è scontato che chiunque vuole serenamente iniziare un percorso di integrazione nel nostro territorio debba in primis avere chiaro che il rapporto con un ente pubblico deve avvenire nel rispetto dei principi democratici che fondano il nostro Paese.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022