Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > Archivio legislatura 2013-2018 > 2014

n. 166 10.07.2014

DI LAURO ANTONIO

Ricomincio da dove ci siamo lasciati il 28 aprile, cioè da un’interrogazione fatta su chiarimenti della posizione di un consulente che l’azienda AMF aveva individuato. Mi è arrivata una risposta scritta dove che non mi convince assolutamente su quello che vi è ed il perché è stata fatta questa consulenza.
Uno dei motivi per il quale è stato dato l’incarico è perché all’interno dell’Amministrazione delle Farmacie non c’erano risorse competenti. A questo punto chiedo all’Assessore Ghezzi gli atti inerenti al concorso interno, dove emerge che non ci sono le competenze di nessun dipendente, perché se viene citata una frase del genere vuol dire che si sono accertati che queste competenze non ci sono.
La seconda domanda è: il buon amministratore unico ha affidato al consulente l’incarico che doveva fare lui. Ricordiamo che ha avuto la possibilità di occupare la poltrona l’8 o il 9 gennaio e a partire dal febbraio 2014 ha dato l’incarico a questo consulente. Le mansioni del consulente le vado a leggere così come mi sono state scritte dall’amministratore unico: “La mansione affidata al consulente riguarda la raccolta delle competenze di ogni risorsa, attraverso il curriculum vitae e specifici colloqui individuali; organizzare riunioni tra i vari livelli gerarchici del personale per individuare le competenze necessarie al miglior funzionamento dell’Amministrazione AMF”. Prosegue poi: “Per un’ipotesi di miglioramento organizzativo, con particolare attenzione alla performance di renditività aziendale”.
Questa è la mission che ha l’amministrazione delegato, se è stato preso un consulente vuol dire che lui non ha queste capacità.
Allora, visto che i limiti temporali e i costi per la durata dell’incarico dovevano terminare al 10 aprile, ma sono ancora in corso, mi (incomprensibile) al 23 maggio, chiedo se è stata applicata e quindi avere il contratto firmato secondo la legge del 24 dicembre 2007 la n. 244 “Disposizioni in tema di collaborazioni esterne”. Questo per quanto riguarda la AMF.
L’interrogazione 86 del 28 aprile 2012 era anche a firma del capoarea, il dottor Michele Bertola, che come abbiamo letto c’è un nuovo assetto organizzativo e magari se il Sindaco ci fa avere il nuovo assetto e come pensa di predisporre tutta la parte dirigenziale per la mancanza o l’abbandono del dottor Bertola, chi prenderà la sua posizione e se questa volta riusciamo a capire meglio qual è la possibilità che quest’Amministrazione voglia portare avanti per tenere sottocontrollo le sue attività.

PDF - 39.1 Kb
Risp. 2014 nn. 166 e 208 DI LAURO
PDF - 60 Kb
Risp. 2014 nn. 166 e 208 DI LAURO all. 1/4
PDF - 2.4 Mb
Risp. 2014 nn. 166 e 208 DI LAURO all. 2/4
PDF - 1.9 Mb
Risp. 2014 nn. 166 e 208 DI LAURO all. 3/4
PDF - 3.4 Mb
Risp. 2014 nn. 166 e 208 DI LAURO all. 4/4
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022