Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > Archivio legislatura 2013-2018 > 2014

n. 147 10.07.2014

SCALZOTTO FABIO

La prima riguarda il cinema "Marconi", in particolare con riferimento alla richiesta di manifestazione di interesse per l’assegnazione del locale. A questo proposito volevamo sapere dagli Assessori competenti come mai è stata scelta la strada di una manifestazione di interesse che va alla ricerca di un gestore per quella sala visto che già in passato lo stesso tipo di scelta non ha prodotto i risultati sperati, non ha dato frutti, è già stato dimostrato che la struttura non è appetibile per un esercente e già un tentativo di alienazione da parte dell’Amministrazione è risultato impraticabile. Considerato poi che questa manifestazione di interesse è frutto, in parte, del lavoro del comitato di via Marconi, che ha raccolto l’esigenza di spazi sociali e culturali complementari a quelli che già esistono in città, volevamo sapere perché nonostante l’Amministrazione comunale fosse al corrente del percorso del coinvolgimento dei cittadini e delle associazioni del territorio, non abbia voluto aspettare l’esito di questo percorso, considerato anche il fatto che numerosi cittadini reclamano l’apertura di uno spazio di questo tipo come attestano le 2.500 firme che sono state raccolte in breve tempo e il fatto che numerose associazioni del territorio hanno manifestato la loro disponibilità a collaborare con il comitato per elaborare un progetto di gestione da sottoporre all’Amministrazione. Entrando poi nello specifico della lettera della richiesta di manifestazione di interesse, volevamo sapere, primo, perché nella manifestazione di interesse si parla, oltre che di attività cinematografica, culturale e sociale (che sono connaturate allo spazio per la sua configurazione ovviamente, ma anche per la rilevanza storica che ha quel locale), anche della possibilità di effettuare altre attività. Si sta parlando di attività commerciali, che non hanno a che fare con le prime tre? Vorrei ricordare che il cinema "Marconi" è parte del patrimonio comunale, la sua chiusura sta privando i cittadini di un bene comune che è sempre servito per proiezioni cinematografiche oltre che per iniziative che hanno coinvolto le associazioni sul piano culturale, sociale, ha coinvolto anche scuole e gruppi di sostegno per gli anziani. Poi volevamo sapere perché il bando esce a luglio e si conclude ai primi di settembre, in piena estate, un periodo durante il quale il lavoro di tutti è rallentato, in particolare quello delle associazioni è molto complesso da gestire. E poi volevamo sapere perché non sia chiarito un metodo di scelta della proposta ma si parla invece di "proposta più idonea", quindi c’è già un riferimento alla scelta, ma è molto vago. Infine volevamo sapere perché si richieda che i partecipanti siano iscritti alla Camera di Commercio, fattore che secondo noi contraddice in parte la lettera stessa della richiesta di manifestazione di interesse che si rivolge anche ad associazioni, considerato il fatto che la maggior parte delle associazioni non è iscritta alla Camera di Commercio.

Risponde l’Assessore Catania:

Rispetto al cinema Marconi, la manifestazione di interesse era qualcosa che era stata annunciata in realtà da tempo, anche se è stata resa pubblica solo pochi giorni fa; riteniamo che sia lo strumento più idoneo proprio per la condizione in cui versa oggi il cinema Marconi, perché bisogna capire se ci sono soggetti disponibili a gestire quell’immobile; si tratta di un avviso a maniche larghe, che non comporta l’assegnazione diretta e per questo non sono previsti dei punteggi, i quali potrebbero essere previsti in un bando successivo, l’avviso serve a individuare proposte di gestione, sulla base delle proposte che pervengono, bisogna capire in che modo va strutturato un bando successivo; è ovvio che se non pervengono manifestazioni rispetto alla questione cinema, cosa che sappiamo essere complicata, valuteremo altre eventuali proposte che vengono presentati, sperando che giungano progetti al riguardo. È stato anche pubblicato in questo periodo per un’apertura di circa 60 giorni ulteriori rispetto a quello che viene fatto, perché nel periodo autunnale vogliamo essere in grado di sapere qual è il tipo di azione da intraprendere in termini di affidamento e quindi di promulgazione dei bandi di gara veri e propri, sapendo che nel periodo autunnale scade anche la convenzione del “Cinema nel parco” e quindi da questo punto di vista vogliamo avere un quadro chiaro della situazione e dati i tempi abbiamo bisogno di uscire con i bandi effettivi in autunno per capire se ci sono le condizioni per gestire il Marconi oppure se non bisogna fare delle valutazioni di natura diversa e a questo punto capire in che modo gestire la futura concessione dell’arena estiva.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022