Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > Archivio legislatura 2013-2018 > 2014

n. 17 17.02.2014

ZONCA ENRICO

Poi mi è caduto l’occhio su un’altra delibera, questa è più recente, una determina del 6 febbraio 2014 che riguarda un argomento sul quale io avevo fatto un’interrogazione molto precisa, avevo chiesto tempo fa spiegazioni sulla situazione indecorosa in cui versano una serie di tabelloni pubblicitari, soprattutto quelli sei per tre, che da circa un anno sono abbandonati a se stessi, quindi con carta che svolazza, che cade per terra, poi con queste piogge è stato veramente un disastro. Mi è stato risposto dopo un po’ di tempo che l’Amministrazione Comunale aveva deciso di indire una nuova gara per l’aggiudicazione dei servizi pubblicitari di questi cartelloni sei per tre con contestuale rimozione degli stessi, al che sono balzato sulla sedia e ho detto scusate ma c’è qualcosa che non va, cioè avete deciso di indire una nuova gara per rimuovere questi tabelloni e farne mettere dei nuovi? E chi le paga queste spese? L’aggiudicatario? Dopodiché dopo questa risposta che mi ha lasciato allibito scopro che il 3 gennaio 2014 la società che aveva vinto l’appalto nel 2008 in realtà ha fatto causa al Comune di Cinisello Balsamo, e quindi ho scoperto per quale motivo non venivano più utilizzati questi cartelloni sei per tre da circa un anno, oltretutto il Comune ha perso circa 100.000 euro all’anno di canone per questo servizio. Bene, ho scoperto che la Società, che è la S.C.I., che aveva vinto questa sera in cui veniva concessa l’autorizzazione ad installare 1.620 metri quadri di superfici pubblicitarie sul territorio di Cinisello Balsamo, facendo un rapido calcolo, dividendo per diciotto metri quadrati che sono i cartelloni sei per tre ne uscivano 90 postazioni. Il Comune di Cinisello Balsamo si era impegnato ad individuare e autorizzare l’installazione di queste 90 postazioni, probabilmente queste 90 non sono arrivate e quindi la società ovviamente ha fatto causa per mancato guadagno e per mancato rispetto del contratto sottoscritto dalla vecchia Giunta. Vorrei capire con quale spirito mi si risponde che si procederà ad una nuova gara d’appalto quando c’è un contenzioso con la vecchia società, che oltretutto sta richiedendo parecchi soldi di danni, perché secondo loro è il Comune di Cinisello Balsamo che non ha consentito, non ha sottoscritto le autorizzazioni per le quali si era impegnato con il contratto del 2008. Anche qui ovviamente per difendersi dalla causa della S.C.I. si conferisce un ulteriore incarico all’Avvocato Anna Scrascia dello studio Kappa associazioni. Io dico allora questo studio Kappa funziona, nel senso che si aggiudica un sacco di cose, però scopro che l’Avvocato Scrascia dello studio Kappa associato ha lo studio in Varedo in Via Vicenza 12, mentre l’Avvocato Luciano Quarta della Kappa studio associato ha la sede a Milano. Vorrei capire se questi due avvocati hanno lo studio associato oppure hanno due studi separati e sono associati solo sulla carta, e soprattutto come mai continuamente non si tiene conto dell’albo degli avvocati e si affidano incarichi a questi studi pseudo associati che hanno addirittura indirizzi diversi.
A questo punto la mia domanda, oltre a questa, è a quanto ammonta il contenzioso con la S.C.I., se risponde a verità il fatto che durante una procedura che ci vede contro una società che ci accusa, che accusa l’Amministrazione Comunale di mancato guadagno in quanto non sono stati installati gli impianti che erano stati indicati nel contratto vinto dalla società, se risponde a verità il fatto che nonostante ci sia un contenzioso in atto si indice una gara, una nuova gara in cui si introduce anche la rimozione degli impianti installati dalla S.C.I., perché è questo, chi paga la rimozione di questi impianti? Al di là del mancato guadagno della S.C.I. c’è anche un mancato guadagno della parte dell’Amministrazione Comunale, perché noi probabilmente non riceviamo la quota annuale che S.C.I. doveva dare al Comune di Cinisello Balsamo per l’utilizzo degli impianti per i quali aveva vinto una gara nel 2008, poi soprattutto si tratta di fare chiarezza su questi incarichi legali che derivano da errori o da mal gestione che si è verificata, non dico con questa Giunta ma con la Giunta precedente sicuramente, e con la Giunta ancora prima di sicuro.

Risponde il Vicesindaco Ghezzi:

Per quanto riguarda la SCI, capitolo un po’ spinoso. La SCI ha lamentato questo danno subito perché non ha avuto la possibilità di utilizzare tutti gli spazi pubblicitari che gli erano stati indicati al momento della stipula della convenzione per problemi legati alla città di Cinisello e alla Provincia che non ha dato tutte le autorizzazioni necessarie. Siamo entrati in contenzioso, abbiamo cercato anche di valutare la possibilità di definire anche una sorta di transazione con la SCI ma alla fine ci siamo scontrati con un parere contabile negativo e diventava indispensabile che qualcuno quantificasse il danno subito dalla SCI, così come loro dicevano, e non poteva essere definito tra amministrazione e poi questo avrebbe inficiato l’effettuazione della gara, per cui anche per una questione di trasparenza abbiamo deciso di andare in gara, la convenzione scade nel 2014, per cui noi saremmo dovuti comunque andare in gara. Sapevamo che SCI probabilmente avrebbe intentato una causa, adesso hanno nominato il perito e stiamo aspettando che si vada avanti. La rimozione dei cartelli sarà oggetto del bando di gara. …..(intervento fuori microfono)….Chiederemo l’obbligo di sostituirli anche perché alla luce del nuovo regolamento pubblicitario se i 3x3 non sono più utilizzabili bisogna passare ai 3x2. Il numero non ce l’ho in mente ma la logica è questa qua.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022