Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > Archivio legislatura 2013-2018 > 2015

n. 233 27.10.2015

BERLINO GIUSEPPE

Ultima interrogazione è relativa a quest’iniziativa che ha tanto clamore in città che è appunto la raccolta firme per armare il corpo di Polizia Municipale. Il collega Ghilardi, che mi ha preceduto, probabilmente non ha avuto modo di andare a verificare le determine dirigenziali, sennò si sarebbe accorto che proprio nella giornata di ieri la determina dirigenziale 1203 del 26 ottobre 2015 aggiudica definitivamente ad una società, che non sto qui a nominare, la realizzazione del piano di formazione di cui al Regolamento regionale numero 3: “Strumenti di autotutela per il personale della Polizia Locale”. Importo di questa gara che si è aggiudicata questa società sono 7 mila 200 euro.
Vuoi vedere che mi sono perso qualcosa? Stanno facendo della formazione in riferimento al nostro Regolamento di Polizia Municipale votato il 18 novembre 2014, quindi un anno fa, dopo un anno finalmente assegnano la gara e fanno riferimento all’articolo 15: “Dotazione degli strumenti di autotutela”. Mi sono detto: mi sono perso qualcosa? L’arma c’è e noi stiamo facendo una battaglia inutile? Vado a leggere l’articolo 15 e mi si dice che gli appartenenti al corpo sono altresì dotati di strumenti che nebulizzano un principio attivo naturale a base di oleoresin capsicum, praticamente uno spray.
Assessore, le voglio chiedere, mi può spiegare perché spendiamo 7 mila 200 euro per fare un corso di formazione ai nostri agenti di Polizia Municipale, per schiacciare il pulsante di uno spray?

Risponde il Vicesindaco GHEZZI:

Per quanto riguarda il discorso sul PM, come Amministrazione comunale, il Sindaco insieme al comandante della Polizia Locale ha risposto alla loro lettera, ha fatto presente che le loro richieste potevano avere un fondamento, ma fino ad un certo punto, nel senso che in assenza di Regolamento per l’utilizzo dell’arma non è possibile concedere l’arma, questo non vuol dire che possano esimersi dal fare servizi in orario notturno, soprattutto quando questi servizi sono sempre stati fatti.
È stato risposto che la norma da loro citata era riferita ai Comuni che erano dotati di Regolamento approvato dal Consiglio comunale, per cui non avendo approvato il Regolamento quella norma può non essere applicata e soprattutto siamo comunque obbligati a garantire determinati servizi in termini di sicurezza, per cui la pattuglia deve uscire quando ci sono degli incidenti, questi servizi noi dobbiamo garantirli.
Per quanto riguarda la richiesta che faceva il Consigliere Ghilardi, vogliamo sapere la vostra posizione, vogliamo sapere quando ci date una risposta precisa, sono allo studio le linee guida per la sicurezza del Comune di Cinisello Balsamo, quindi ci sarà un documento che verrà presentato e portato anche all’attenzione del Consiglio, quando sarà il momento poi si prenderà una decisione, a quel punto lì il Consiglio Comunale sarà tenuto a dare una risposta e quindi in merito a quella risposta si potrà procedere in un senso o nell’altro. Abbiamo fatto il corso di formazione per l’utilizzo degli strumenti di autotutela, abbiamo fatto l’assegnazione a distanza di un anno, perché quando abbiamo approvato il regolamento l’importo non era previsto a bilancio, prima abbiamo dovuto aspettare il bilancio, il bilancio è arrivato il 20 di luglio, quando è arrivato il bilancio abbiamo potuto fare la gara e poi siamo arrivati ad adesso, possiamo essere in ritardo di un mese, due mesi, ma non è che siamo in ritardo di un anno, perché quel corso lì è per l’utilizzo degli strumenti di autotutela, che non è solo lo spray orticante ma è anche bastone distanziatore. Questa è una delle attività che stiamo portando avanti, sempre per quanto riguarda il tema della sicurezza, per cui non è vero che su questo territorio in termini di sicurezza non è stato fatto nulla, ma sicuramente si stanno facendo dei passi per rendere il Comune più adeguato possibile da questo punto di vista. La Polizia locale sta svolgendo tutta una seri di servizi che puntano al controllo del territorio, sia per quanto riguarda blocchi stradali, per quanto riguarda controlli della clientela della prostituzione tradizionale, controlli per quanto riguarda attività commerciali, soprattutto attività commerciali serali e notturne, perché queste svolgano il loro servizio alla cittadinanza dentro le regole e le norme previste dalla nostra Legge.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022