Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > Archivio legislatura 2013-2018 > 2015

n. 94 04.06.2015

SCAFFIDI FRANCESCO

L’altra interrogazione riguarda viale Fulvio Testi. Percorrendo questa via vedo delle sterpaglie che sono altissime. Visto che la Provincia è stata cancellata e purtroppo non si sa se è carne, se è pesce, se è provincia o no, se è il Comune o la Regione a gestire, volevo sapere se avete fatto qualche incontro e qualche convenzione con la Provincia o con la Regione per far sì che si pulisse tutta quell’area perché effettivamente sta diventando pericoloso per i cittadini.

Risponde l’Assessore Ruffa:

Il caso del Fulvio Testi è un po’ particolare, nel senso che è abbastanza evidente a tutti che ci sono delle esigenze sia per gli alberi, sia per le erbacce che proliferano lungo i controviali, lungo le scarpate e lungo soprattutto l’asse di separazione tra le due carreggiate. Però quella è una zona della SP5 di competenza provinciale. Ora la Provincia ha terminato le sue funzioni, c’è la Città metropolitana e siamo in contatto con la Città metropolitana per capire e fare pressioni perché la manutenzione venga fatta con costanza e affinché facciano gli interventi nei tempi e nei modi dovuti. Chiaramente ci sono delle difficoltà a cui l’Amministrazione fatica a provvedere. Noi abbiamo fatto fare delle verifiche alla Nord Milano Ambiente per fare una valutazione di quelli che potrebbero essere i costi della sistemazione e della pulizia di quelle aree. Il Settore ecologia ha stimato e identificato tutto quello che è il patrimonio arborio, che sono circa 500 alberi, per capire e fare una stima dei costi dell’eventuale potatura e sistemazione dei tratti del controviale e della separazione delle carreggiate. I costi di questa sistemazione non sono pochi e chiaramente l’Amministrazione non ha nelle proprie competenze la responsabilità di doverla fare. Abbiamo fatto questa valutazione proprio, nel caso estremo in cui la Città metropolitana non dovesse intervenire, per agire in sostituzione e poi ovviamente trovare una modalità perché i soldi eventualmente spesi ci vengano rimborsati. Chiaramente la città di Cinisello ha uno svantaggio, per cui i cittadini vedono e verificano che ci sono delle condizioni di non corretta manutenzione del verde, che però non sono direttamente imputabili alla nostra responsabilità. Abbiamo comunque sollecitato da tempo la Città metropolitana affinché vengano eseguiti i lavori.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022