Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > Archivio legislatura 2013-2018 > 2015

N. 170 28.09.2015

DI LAURO ANGELO

Come avevo promesso, c’è l’Assessore Ruffa nascosto dall’Assessore Duca, come avevo promesso continuerò a fare questa interrogazione tutte le volte che ci saranno le interrogazioni come è successo per il semaforo Via Giolitti – Macchiavelli per il mercato del sabato, che funziona benissimo, costo zero, quello di avere il semaforo per lo smaltimento del mercato, visto che si creava la coda, perché c’erano le macchine che parcheggiavano, dato che non c’era il parcheggio disponibile, quello di creare il deflusso della auto nord – sud con il semaforo che funziona come al mattino dalle otto fino alle nove e il sabato adesso non c’è più traffico.
La interrogazione è questa: Via Giolitti o meglio Via Cilea angolo Via Giolitti, la canalizzazione che c’è dall’uscita di Via Giolitti che va su Via Cilea, che è una zona pericolosa, perché lo dice il Comune, visto che ci ha messo giù due strisce continue, vuol dire che è un muro, quindi è pericolosa, poi mi piacerebbe capire perché laddove ci sono i cacciatori si può girare ed è spezzata e invece più avanti dopo il Comune ha obbligato a fare un ingresso di passo carraio, adesso invece c’è il muro, però questa è un’altra cosa, il muro sono le due righe orizzontali e tracciate signor Sindaco.
La canalizzazione, stavamo parlando di Via Giolitti, praticamente serve a rotonda, anche se non lo è, perché tutte le vetture o meglio il 99 percento delle macchine che escono da Via Giolitti girano a sinistra in Via Cilea, ma anche i Carabinieri, ambulanze e mondezza, la Nord Milano Ambiente, anche loro, anche loro! Il camion quello lungo fa quel mestiere lì.
Il pericolo non è tanto questa svolta, perché ho capito che per il Comune non è un pericolo, perché sono sei anni che chiedo di allungare un pezzetto questa cosa, ma il pericolo adesso è che nel momento in cui c’è un veicolo che procede alla velocità corretta, c’è qualche Nicky Lauda di turno che utilizza la canalizzazione di Via Giolitti per sorpassare a destra il veicolo che viaggia regolarmente a trenta - quaranta all’ora.
Per evitare questo, bisogna solo allungare di un pezzettino la canalizzazione, in modo che diventi davvero una strada canalizzata per l’accesso in corsia, sono le regole semplici del Codice della Strada, visto che avete fatto un pezzo, mettetene un pezzo in più, uno si evita che i veicoli che procedono a velocità sostenuta non sorpassino a destra e non vadano ad invadere la corsia di canalizzazione e non vadano addirittura a beccare qualche pedone, perché oggi posso ancora raccontarlo perché un Audi svizzera mi ha mancato per sorpassare un camion, perché se dall’altra parte non ci sono macchine, il sorpasso avviene tranquillamente a sinistra, strafottendosene del muro o delle due righe orizzontali che ha tracciato il Comune, perché non gliene frega a nessuno.
Li sono altri interventi da fare ed io mi auguro che si facciano come era stato promesso qualche tempo fa in quest’aula su quella via, però almeno di andare ad allungare la canalizzazione per cercare di avere più sicurezza, almeno a quei veicoli che correttamente vogliono mettersi su Via Cilea entrando da Via Giolitti, almeno questo!
Se non volete questo, almeno per la salvaguardia dei pedoni, perché possono essere investiti. Penso che ci voglia poco, è la terza volta che faccio questa interrogazione, spero che non debba più essere utile farla. Assessore, se manda qualche tecnico solo ad osservare una mezz’oretta, si renderà conto di quello che può succedere, mi auguro che sia l’ultima volta

Risponde l’Assessore RUFFA:

La segnalazione del Consigliere Di Lauro su via Giolitti va bene, provvederemo a prolungare il camminamento, è una scelta sensata anche se c’è già la doppia linea continua e quindi chi invade e attraversa la carreggiata commette un’infrazione al Codice della Strada. Ovviamente faremo di tutto per evitare che questo possa succedere.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022