Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > Archivio legislatura 2013-2018 > 2015

n. 224 27.10.2015

ZONCA ENRICO

La penultima invece riguarda un’opera che è molto evidente passando per Cinisello Balsamo ed è relativa alla passerella pedonale che doveva collegare l’area Val Monte con Auchan. È notizia di questi giorni che in sostanza quella passerella pedonale doveva essere demolita, ricordiamoci che quella passerella è costata 4 milioni e mezzo, è stata oggetto di sequestro da parte della Magistratura, è stata oggetto di rimanutenzione, l’Amministrazione comunale doveva prenderla in carico, perché doveva diventare un bene del Comune di Cinisello Balsamo, chiedo, alla luce di quanto è emerso anche dall’indagine che è stata svolta dalla Magistratura, che cosa ha intenzione di fare l’Amministrazione comunale di Cinisello Balsamo? Perché se fosse fondata la notizia, non mi pare ci siano elementi per smentirlo, che quella passerella doveva essere demolita, ricordiamoci che quella passerella passa, attraversa delle vie di scorrimento che vedono passare 100 mila autoveicoli al giorno, quindi se secondo la Magistratura quella passerella doveva essere demolita, allora bisogna anche valutare se non rappresenta oggi già un pericolo per chi passa sotto di essa, quindi vorrei capire: 1) quali sono le azioni che l’Amministrazione comunale intende svolgere per verificare lo stato di questa passerella; 2) se ha intenzione di prenderla in carico, perché anche questo è un altro punto di domanda, cioè se l’Amministrazione comunale la vuole o no quest’opera, perché se la vuole allora a questo punto deve prendersi oneri e onori, visto che poi non è mai stata inaugurata, cioè non ci passa mai nessuno, è rimasta lì e quindi vorrei capire quali sono, alla luce di queste notizie che sono abbastanza allarmanti, le azioni che l’Amministrazione comunale intende adottare nei confronti di Anas e dell’opera che dovrebbe essere ceduta all’Amministrazione comunale.

Risponde l’Assessore RUFFA:

Passerella all’Anas, noi non abbiamo ancora preso in carico la passerella nonostante i lavori siano finiti, stiamo – come è stato ricordato più volte – attendendo che Anas compia tutti gli adempimenti del caso rispetto ai lavori che devono ancora essere realizzati sul nostro territorio, in particolare sul Quartiere Robecco, e sto parlando delle rotatorie che abbiamo portato anche in Consiglio Comunale come avarianti al PGT, per cui abbiamo fornito tutta la documentazione ad Anas per poter procedere all’avvio della gara per la realizzazione delle infrastrutture e di altre questioni di rifinitura delle aree lungo Via Poma e dello sbalzo sull’uscita dell’A52, dove doveva essere previsto il tunnel interrato che poi non è stato effettivamente realizzato.
La questione, per quanto di mia conoscenza, della criticità della struttura portante della passerella è relativa al primo momento, sia quando poi c’è stato l’avvio dell’inchiesta delle indagini, per cui è stata attivata tutta una fase di riverifica delle lavorazioni, sono state eseguite tutte le saldature, e a quanto ci è dato conoscere oggi sono stati eseguiti i collaudi e quindi la struttura è considerata sicura e quindi in attesa della consegna. Una volta siglato il protocollo d’intesa rispetto alle rispettive e reciproche competenze nelle manutenzioni, nell’intestazione dei contratti dell’illuminazione, lo sgombero neve, i pannelli plexiglas, insomma tutte le formalità tecniche relative alla struttura stessa poi si potrà, dopo ovviamente aver visionato e valutato che dal punto di vista tecnico tutti i controlli, tutti i collaudi sono stati eseguiti e tutto risulta a norma, prenderla in carico ed effettivamente aprirla. C’è stato di recente lo spostamento del capo compartimento regionale di Anas, per quanto ci è dato conoscere sono movimenti interni, per cui ogni tot anni ci sono degli avvicendamenti, siamo in attesa che il nuovo capo compartimento ci convochi, perché avevamo fissato un primo appuntamento ma è entrato in carica il 7 di ottobre, quindi aveva necessità di verificare un attimino lo stato di fatto, i lavori, la situazione relativa alla nostra procedura, a tutto quello che abbiamo in corso rispetto ai lavori della Statale 36, quindi ha chiesto un po’ di tempo per poterci poi ricevere.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022