Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > 2017

N. 200 11.12.2017

ZONCA ENRICO

Visto che io sono arrivato dopo, quindi non ho sentito tutte le risposte, però l’intervento dell’assessore Ruffa l’ho sentito per intero e ho visto che, riferendosi ad una risposta data per l’illuminazione pubblica, parlava appunto di un bando che verrà esteso nei prossimi giorni, che verrà emesso nei prossimi giorni, però io vorrei avere dei chiarimenti sul fatto che, ho trovato una delibera di Giunta nella quale in realtà la Giunta comunale ha bocciato un altro project financing di gestione dell’illuminazione pubblica, mi pare di circa 12 milioni di euro.
Volevo capire, siccome questo project financing non è mai stato annunciato da nessuna parte, non è mai stato presentato e scopriamo noi Consiglieri comunali solo una delibera di Giunta di bocciatura sostanziale di questo project, volevo capire quali sono le motivazioni per cui non è stato reso pubblico questo progetto e di cui siamo venuti a conoscenza solo attraverso la delibera di bocciatura, parliamo di un valore economico di circa 12 milioni di euro, che tra l’altro questo servizio è un argomento ricorrente, nel senso che già anni fa addirittura la Giunta precedente aveva tentato anche addirittura di fare una società ad hoc per gestire questa partita, ma poi per una serie di divieti scaturiti dalla Finanziaria, scaturita da una serie di altre imitazioni, dico per fortuna non è riuscita a fare.
Adesso volevo capire quali sono le ragioni per cui questo bando, questo progetto non è stato reso noto e le ragioni per le quali è stato bocciato, perché adesso se sento che viene emesso un altro bando, allora vorrei capire che relazione c’è tra quello che abbiamo visto dagli atti ufficiali e gli annunci di questa sera.

Risponde l’Assessore Ruffa:
Per quanto riguarda la questione del bando legato alla illuminazione, il Consigliere Zonca che è uno dei Consiglieri più attenti del Consiglio comunale, ha notato correttamente la delibera di Giunta che respingeva quel bando. Si tratta del bando dalla società ENGI che ha presentato in data 31 luglio 2017 la proposta di project per la riqualificazione degli impianti di illuminazione a led.
L’Amministrazione comunale sta discutendo da diversi mesi, quasi un anno con due società che si sono proposte per presentare un progetto di quel tipo: una è una società a cui fa riferimento ENEL Sole e l’altra è, appunto, ENGI. Tutte e due le società si sono dette disponibili a investire per la riqualificazione degli impianti a led a Cinisello Balsamo e l’Amministrazione, informando entrambe le società, ha valutato la possibilità di rappresentare a entrambe una proposta da confrontare e prendere una decisione su quale delle due proposte potesse essere più vantaggiosa per l’Amministrazione, perché poi alla fine l’Amministrazione deve farne propria una e deliberarla come Giunta e poi bandirla e deliberarla come project e quindi chiunque può partecipare al progetto, quindi su scelte fatte dalla Amministrazione. Ovviamente la società che ha presentato il progetto ha diritto di prelazione nel caso non si aggiudichi la gara.
ENGI ha presentato, nella data che ho detto, il project e poi per questioni normative legate al codice degli appalti ci sono novanta giorni di tempo a disposizione della Amministrazione per poter rispondere in modo affermativo, o con diniego, a questa proposta. Siccome era in corso questa valutazione tecnica e un confronto anche con i tecnici e gli ingegneri di ENGI sull’ottimizzazione del progetto perché alcune parti, tipo quella collegata alle smart city, presentavano delle richieste che l’Amministrazione aveva fatto a entrambi i proponenti dei project. I progetti stessi dovevano essere integrati e migliorati prima di poter essere presi in considerazione in via definitiva dalla Amministrazione, semplicemente per una questione tecnico- normativa, visto che si avviava alla scadenza dei 90 giorni entro cui bisognava dare una risposta in accordo e sentita la società è stata data risposta negativa per permettere loro di presentare la soluzione completa e definitiva rispetto alle richieste che l’Amministrazione aveva messo in campo e, quindi, tutte le due le società presenteranno un loro progetto. Noi abbiamo già incaricato una società esterna per darci un supporto tecnico sulla possibilità di valutazione di questi progetti, in modo tale che si possa fare un confronto e un paragone rispetto ai desiderata della Amministrazione e ai bisogni della città per fare la scelta migliore possibile rispetto al progetto che poi desideriamo far nostro e bandire.

Visto che io sono arrivato dopo, quindi non ho sentito tutte le risposte, però l’intervento dell’assessore Ruffa l’ho sentito per intero e ho visto che, riferendosi ad una risposta data per l’illuminazione pubblica, parlava appunto di un bando che verrà esteso nei prossimi giorni, che verrà emesso nei prossimi giorni, però io vorrei avere dei chiarimenti sul fatto che, ho trovato una delibera di Giunta nella quale in realtà la Giunta comunale ha bocciato un altro project financing di gestione dell’illuminazione pubblica, mi pare di circa 12 milioni di euro.
Volevo capire, siccome questo project financing non è mai stato annunciato da nessuna parte, non è mai stato presentato e scopriamo noi Consiglieri comunali solo una delibera di Giunta di bocciatura sostanziale di questo project, volevo capire quali sono le motivazioni per cui non è stato reso pubblico questo progetto e di cui siamo venuti a conoscenza solo attraverso la delibera di bocciatura, parliamo di un valore economico di circa 12 milioni di euro, che tra l’altro questo servizio è un argomento ricorrente, nel senso che già anni fa addirittura la Giunta precedente aveva tentato anche addirittura di fare una società ad hoc per gestire questa partita, ma poi per una serie di divieti scaturiti dalla Finanziaria, scaturita da una serie di altre imitazioni, dico per fortuna non è riuscita a fare.
Adesso volevo capire quali sono le ragioni per cui questo bando, questo progetto non è stato reso noto e le ragioni per le quali è stato bocciato, perché adesso se sento che viene emesso un altro bando, allora vorrei capire che relazione c’è tra quello che abbiamo visto dagli atti ufficiali e gli annunci di questa sera.

Risponde l’Assessore Ruffa:
Per quanto riguarda la questione del bando legato alla illuminazione, il Consigliere Zonca che è uno dei Consiglieri più attenti del Consiglio comunale, ha notato correttamente la delibera di Giunta che respingeva quel bando. Si tratta del bando dalla società ENGI che ha presentato in data 31 luglio 2017 la proposta di project per la riqualificazione degli impianti di illuminazione a led.
L’Amministrazione comunale sta discutendo da diversi mesi, quasi un anno con due società che si sono proposte per presentare un progetto di quel tipo: una è una società a cui fa riferimento ENEL Sole e l’altra è, appunto, ENGI. Tutte e due le società si sono dette disponibili a investire per la riqualificazione degli impianti a led a Cinisello Balsamo e l’Amministrazione, informando entrambe le società, ha valutato la possibilità di rappresentare a entrambe una proposta da confrontare e prendere una decisione su quale delle due proposte potesse essere più vantaggiosa per l’Amministrazione, perché poi alla fine l’Amministrazione deve farne propria una e deliberarla come Giunta e poi bandirla e deliberarla come project e quindi chiunque può partecipare al progetto, quindi su scelte fatte dalla Amministrazione. Ovviamente la società che ha presentato il progetto ha diritto di prelazione nel caso non si aggiudichi la gara.
ENGI ha presentato, nella data che ho detto, il project e poi per questioni normative legate al codice degli appalti ci sono novanta giorni di tempo a disposizione della Amministrazione per poter rispondere in modo affermativo, o con diniego, a questa proposta. Siccome era in corso questa valutazione tecnica e un confronto anche con i tecnici e gli ingegneri di ENGI sull’ottimizzazione del progetto perché alcune parti, tipo quella collegata alle smart city, presentavano delle richieste che l’Amministrazione aveva fatto a entrambi i proponenti dei project. I progetti stessi dovevano essere integrati e migliorati prima di poter essere presi in considerazione in via definitiva dalla Amministrazione, semplicemente per una questione tecnico- normativa, visto che si avviava alla scadenza dei 90 giorni entro cui bisognava dare una risposta in accordo e sentita la società è stata data risposta negativa per permettere loro di presentare la soluzione completa e definitiva rispetto alle richieste che l’Amministrazione aveva messo in campo e, quindi, tutte le due le società presenteranno un loro progetto. Noi abbiamo già incaricato una società esterna per darci un supporto tecnico sulla possibilità di valutazione di questi progetti, in modo tale che si possa fare un confronto e un paragone rispetto ai desiderata della Amministrazione e ai bisogni della città per fare la scelta migliore possibile rispetto al progetto che poi desideriamo far nostro e bandire.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022