Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > 2017

N. 129 19.09.2017

DI LAURO ANTONIO

Ritornando nella Nord Milano Ambiente, dove già il collega Della Costa ha fatto un’ipotesi di capire come veniva impiegato il personale avendo fatto quest’accordo con CEM Ambiente, come veniva reimpiegato il personale della nostra Nord Milano Ambiente. Non dico di lasciare a casa qualcuno, assolutamente no, però di far verificare la possibilità di riprendere di nuovo la scopa agli operatori ecologici perché è l’unico attrezzo che ti dà la possibilità di pulire le strade perché i soffioni e tutte le balle che ci stanno raccontando con le macchine tecnologiche che hanno, purtroppo non puliscono perché spostano da una parte all’altra, vuoi perché forse c’è qualche negligenza dell’operatore che non va a raccogliere quello che viene soffiato, vuoi perché magari la macchina spazzatrice che dovrebbe aiutare l’operatore con il soffione non riesce a raccogliere tutto ciò che viene soffiato. Mi auguro che l’intervento che si possa fare sulla Nord Milano Ambiente sia di comprare delle ramazze e iniziare a dargli agli operatori ecologici e poter pulire finalmente la città di Cinisello Balsamo, perché non è solo una zona che lascia a desiderare, è la città che lascia a desiderare. È anche vero che magari noi cittadini siamo poco accorti a non voler mantener pulita la città, però se noi troviamo un pezzo di strada pulito cerchiamo ed evitiamo di sporcarlo, è un qualcosa di normale, se invece vediamo che ci sono già dieci o venti carte per terra, o bottiglie, è automatico che è usanza lasciare anche noi il pezzo di carta. Anche qui avevamo detto che venivano installati, e in alcuni posti sono stati installati, dei cestini, dei raccoglitori e quant’altro, però secondo me sono ancora molto pochi, non è che dobbiamo avere un cestino ogni 50 metri, però avere un cestino ogni chilometro e mezzo o due – forse – invita ad un lavoro del genere. Chiediamo la possibilità, se uno sforzo maggiore ci possa essere da parte dell’Amministrazione, nel dare maggiore visibilità di questi strumenti che sicuramente sono essenziali anche perché quei pochi che si trovano ci troviamo dentro contenitori di buste piene che spesso e volentieri qualcuno invece di lasciarlo a casa se lo porta in giro e poi lo scarica dove vuole.

PDF - 48.4 Kb
Risposta interr. n. 129 2017 DI LAURO

Ritornando nella Nord Milano Ambiente, dove già il collega Della Costa ha fatto un’ipotesi di capire come veniva impiegato il personale avendo fatto quest’accordo con CEM Ambiente, come veniva reimpiegato il personale della nostra Nord Milano Ambiente. Non dico di lasciare a casa qualcuno, assolutamente no, però di far verificare la possibilità di riprendere di nuovo la scopa agli operatori ecologici perché è l’unico attrezzo che ti dà la possibilità di pulire le strade perché i soffioni e tutte le balle che ci stanno raccontando con le macchine tecnologiche che hanno, purtroppo non puliscono perché spostano da una parte all’altra, vuoi perché forse c’è qualche negligenza dell’operatore che non va a raccogliere quello che viene soffiato, vuoi perché magari la macchina spazzatrice che dovrebbe aiutare l’operatore con il soffione non riesce a raccogliere tutto ciò che viene soffiato. Mi auguro che l’intervento che si possa fare sulla Nord Milano Ambiente sia di comprare delle ramazze e iniziare a dargli agli operatori ecologici e poter pulire finalmente la città di Cinisello Balsamo, perché non è solo una zona che lascia a desiderare, è la città che lascia a desiderare. È anche vero che magari noi cittadini siamo poco accorti a non voler mantener pulita la città, però se noi troviamo un pezzo di strada pulito cerchiamo ed evitiamo di sporcarlo, è un qualcosa di normale, se invece vediamo che ci sono già dieci o venti carte per terra, o bottiglie, è automatico che è usanza lasciare anche noi il pezzo di carta. Anche qui avevamo detto che venivano installati, e in alcuni posti sono stati installati, dei cestini, dei raccoglitori e quant’altro, però secondo me sono ancora molto pochi, non è che dobbiamo avere un cestino ogni 50 metri, però avere un cestino ogni chilometro e mezzo o due – forse – invita ad un lavoro del genere. Chiediamo la possibilità, se uno sforzo maggiore ci possa essere da parte dell’Amministrazione, nel dare maggiore visibilità di questi strumenti che sicuramente sono essenziali anche perché quei pochi che si trovano ci troviamo dentro contenitori di buste piene che spesso e volentieri qualcuno invece di lasciarlo a casa se lo porta in giro e poi lo scarica dove vuole.

PDF - 48.4 Kb
Risposta interr. n. 129 2017 DI LAURO

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022