Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > 2017

N. 109 18.07.2017

GHILARDI GIACOMO

Un’altra interrogazione riguarda il nuovo bar rosticceria di via Monte Santo n. 86 che è stato ultimamente aperto. I residenti delle vie limitrofe segnalano disagi relativi a bivacchi e musica alta fuori questa rosticceria che rimane aperta fino a tarda ora e che è ovviamente oggetto di disturbo della quiete pubblica. Sono appena aperti, forse era il periodo dell’inaugurazione, ma sarebbe opportuno tenere sotto controllo la situazione, pertanto, Vicesindaco, lei che ha la delega alla sicurezza alla polizia locale, le chiedo di farlo.

Risponde il Vicesindaco Ghezzi:

Per quanto riguarda la situazione dei negozi citati, sia via Monte Ortigara che via Libertà la situazione è stata presa in considerazione dalle forze dell’ordine, su Via Monte Ortigara siamo in contatto con l’amministratore del condominio per cui stiamo cercando di valutare quali soluzioni prendere. Sono comunque locali che sono già stati monitorati, sanzionati diverse volte, per cui questi interventi vengono portati avanti, certo questa situazione abbastanza nuova di Via Libertà che va sicuramente meglio monitorata e tenuto sotto controllo. Dovremo sensibilizzare i commercianti che stanno aperti in orari serali a limitare la vendita di bevande in bottiglia, però queste segnalazioni vengono già fatte, sta un po’ anche a loro comportarsi di conseguenza. Non è vero che non ci sta a cuore la questione perché è sempre oggetto di discussione al tavolo della sicurezza, gli interventi sono stati fatti sulle attività commerciali su tutto il territorio di Cinisello e non sullo sul centro città.

Risponde il Sindaco Trezzi:

Comincio con quella di via Monte Santo, di cui conosciamo la situazione della rosticceria. Io stessa sono stata con i vigili a incontrare i cittadini. Quella è rosticceria che ha avuto una recente apertura, è già stata controllata due volte e sanzionata, come è successo al negozio rumeno di via Monte Ortigara, come è successo a seguito dei controlli che sono stati fatti e verranno fatti in via Libertà, come è successo al condominio I giardini di Rachele, come è successo in tutti gli altri luoghi dove avvengono delle segnalazioni da parte dei cittadini.
Abbiamo un report costante di quelle che sono le attività di monitoraggio e di sanzioni che vengono commissionate dai vigili. Abbiamo un report costante anche rispetto alle indicazioni che diamo alle forze dell’ordine quando fanno degli interventi sinergici rispetto alle attività di ristorazione che vengono segnalate dai cittadini. Non a caso alcune sono state chiuse. Sono in corso altri provvedimenti e istruttorie per la chiusura di altre attività.
Non è semplice arrivare alla chiusura di alcune attività che risultano non sempre – come dire? – accettabili rispetto a quello che è il contesto, perché comunque sono procedure che devono essere documentate e motivate con forza. Le sanzioni, però, avvengono, come avvengono anche le sanzioni nei luoghi del centro in orario giornaliero, a dimostrazione del fatto che purtroppo i cittadini che sono stati sanzionati per i cani, per i parcheggi, per comportamenti non esattamente corretti rispetto al regolamento mi scrivono, mi scrivono dicendo che sono stati sanzionati. Anche qui in qualche modo poi c’è la doppia faccia della medaglia, ossia quella che di fatto il controllo, consigliere Visentin, il controllo non la repressione, perché la repressione, secondo me, avviene per attività illegali, molto più nocive, molto più pericolose di quelle che riguardano il regolamento di polizia locale. Su questo devo dire che le forze dell’ordine hanno dimostrato davvero, anche quando ci incontriamo, di raccogliere le segnalazioni dei cittadini e di intervenire. La dimostrazione sono gli arresti, non solo gli ultimi, gli arresti costanti, l’indagine rispetto ai furti, il lavoro dell’annonaria rispetto a tutte le attività non legali relative al commercio.

Un’altra interrogazione riguarda il nuovo bar rosticceria di via Monte Santo n. 86 che è stato ultimamente aperto. I residenti delle vie limitrofe segnalano disagi relativi a bivacchi e musica alta fuori questa rosticceria che rimane aperta fino a tarda ora e che è ovviamente oggetto di disturbo della quiete pubblica. Sono appena aperti, forse era il periodo dell’inaugurazione, ma sarebbe opportuno tenere sotto controllo la situazione, pertanto, Vicesindaco, lei che ha la delega alla sicurezza alla polizia locale, le chiedo di farlo.

Risponde il Vicesindaco Ghezzi:

Per quanto riguarda la situazione dei negozi citati, sia via Monte Ortigara che via Libertà la situazione è stata presa in considerazione dalle forze dell’ordine, su Via Monte Ortigara siamo in contatto con l’amministratore del condominio per cui stiamo cercando di valutare quali soluzioni prendere. Sono comunque locali che sono già stati monitorati, sanzionati diverse volte, per cui questi interventi vengono portati avanti, certo questa situazione abbastanza nuova di Via Libertà che va sicuramente meglio monitorata e tenuto sotto controllo. Dovremo sensibilizzare i commercianti che stanno aperti in orari serali a limitare la vendita di bevande in bottiglia, però queste segnalazioni vengono già fatte, sta un po’ anche a loro comportarsi di conseguenza. Non è vero che non ci sta a cuore la questione perché è sempre oggetto di discussione al tavolo della sicurezza, gli interventi sono stati fatti sulle attività commerciali su tutto il territorio di Cinisello e non sullo sul centro città.

Risponde il Sindaco Trezzi:

Comincio con quella di via Monte Santo, di cui conosciamo la situazione della rosticceria. Io stessa sono stata con i vigili a incontrare i cittadini. Quella è rosticceria che ha avuto una recente apertura, è già stata controllata due volte e sanzionata, come è successo al negozio rumeno di via Monte Ortigara, come è successo a seguito dei controlli che sono stati fatti e verranno fatti in via Libertà, come è successo al condominio I giardini di Rachele, come è successo in tutti gli altri luoghi dove avvengono delle segnalazioni da parte dei cittadini.
Abbiamo un report costante di quelle che sono le attività di monitoraggio e di sanzioni che vengono commissionate dai vigili. Abbiamo un report costante anche rispetto alle indicazioni che diamo alle forze dell’ordine quando fanno degli interventi sinergici rispetto alle attività di ristorazione che vengono segnalate dai cittadini. Non a caso alcune sono state chiuse. Sono in corso altri provvedimenti e istruttorie per la chiusura di altre attività.
Non è semplice arrivare alla chiusura di alcune attività che risultano non sempre – come dire? – accettabili rispetto a quello che è il contesto, perché comunque sono procedure che devono essere documentate e motivate con forza. Le sanzioni, però, avvengono, come avvengono anche le sanzioni nei luoghi del centro in orario giornaliero, a dimostrazione del fatto che purtroppo i cittadini che sono stati sanzionati per i cani, per i parcheggi, per comportamenti non esattamente corretti rispetto al regolamento mi scrivono, mi scrivono dicendo che sono stati sanzionati. Anche qui in qualche modo poi c’è la doppia faccia della medaglia, ossia quella che di fatto il controllo, consigliere Visentin, il controllo non la repressione, perché la repressione, secondo me, avviene per attività illegali, molto più nocive, molto più pericolose di quelle che riguardano il regolamento di polizia locale. Su questo devo dire che le forze dell’ordine hanno dimostrato davvero, anche quando ci incontriamo, di raccogliere le segnalazioni dei cittadini e di intervenire. La dimostrazione sono gli arresti, non solo gli ultimi, gli arresti costanti, l’indagine rispetto ai furti, il lavoro dell’annonaria rispetto a tutte le attività non legali relative al commercio.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022