Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > Archivio legislatura 2013-2018 > 2017

N. 101 18.07.2017

ZONCA ENRICO

Rimanendo nell’ambito dello stesso Assessorato, vorrei chiedere quali iniziative sta prendendo l’Amministrazione comunale di Cinisello Balsamo relativamente alle ordinanze di rimozione dell’amianto. Mi risulta che ci siano state delle ordinanze per imporre la rimozione dell’amianto in alcuni stabili e capannoni e ci sia stato un intervento della Procura che chiedeva lumi all’amministrazione comunale sullo stato delle cose. Poiché le ordinanze hanno delle date precise, vorrei sapere se queste scadenze sono state rispettate e quali sono le azioni che l’Amministrazione comunale ha fatto o intende fare e in che tempi intende farli per far rispettare queste ordinanze di rimozione dell’amianto.

Risponde l’Assessore Ruffa:

Sull’ordinanza di rimozione amianto credo che il Consigliere Zonca si riferisca ad aree private in cui viene segnalata la presenza dell’amianto. Da questo punto di vista l’Amministrazione comunale ha tutto depositato sul sito comunale presente a tutti i cittadini tutto un decalogo sull’amianto, il modo di comportarsi e agire sia per fare le segnalazioni sia per come poi bisogna intervenire rispetto alle ordinanze e a tutto il percorso dello smaltimento, è una documentazione abbastanza dettagliata e fatta anche bene che è stata fatta direttamente dai nostri tecnici del settore ecologia. Nelle segnalazioni noi provvediamo a emettere l’ordinanza che impone la caratterizzazione e la verifica dello stato di usura dei tetti o comunque delle strutture in cui è presente l’amianto e chiediamo che venga fatta questa certificazione. Ovviamente non è detto che in tutti i casi questo venga fatto, venga prodotto, noi lo segnaliamo agli amministratori di condominio quando si tratta di condomini o ai singoli privati cittadini o alle imprese, spesso ci troviamo davanti a situazioni fallimentari, come per esempio è avvenuto sull’area del Copacabana. In situazioni di difficoltà economiche, come invece avviene su alcuni condomini per esempio di Viale Romagna dove poi c’è la volontà di intervenire ma i privati non trovano le risorse per farlo e quindi dal punto di vista dell’Amministrazione tutta la documentazione, tutte le ordinanze e gli interventi sono stati fatti nei tempi e nei modi corretti rispetto anche alle segnalazioni avvenute. L’unico passo successivo sarebbe quello di agire in sostituzione qualora l’intervento non venisse fatto dai privati, questo però significherebbe anche agire con fondi dell’Amministrazione su aree che sono esclusivamente private, quindi con anche dei rischi dal punto di vista della correttezza giuridica di questi interventi, anche perché in gran parte di questi casi il ritorno economico dell’investimento è difficilmente recuperabile, quindi significa dire e accertare quasi palesemente che l’Amministrazione interviene su aree private con fondi pubblici dei cittadini non avendo nessuna o scarse possibilità del recupero di quelle somme. Prima di arrivare a quella posizione si cerca di verificare che tutte le altre soluzioni si riescano a mettere in campo e che i privati adempiano ai loro obblighi.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022