Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > Archivio legislatura 2013-2018 > 2017

N. 183 11.12.2017

DALLA COSTA GIANCARLO

La centralina di via per Bresso ha compiuto un anno (l’hanno messa in funzione il 1° dicembre 2016). Dall’anno scorso ad oggi abbiamo presentato quattro interrogazioni, anzi cinque (mi corregge il collega Vavassori), per sapere se l’Amministrazione comunale avesse i dati di questa centralina che misura tutti gli inquinanti (lo dico anche ai Consiglieri di maggioranza). Siccome nella proposta di finanziamento tra Ministero e Società Autostrade per l’Italia c’era scritto che questi dati dovevano essere ceduti alla Città metropolitana, quindi il Sindaco Siria Trezzi dovrebbe esserne a conoscenza … il finanziamento per l’allargamento della quarta corsia dinamica, la proposta di finanziamento firmata dagli Enti e da Società Autostrade prevedeva che i dati di questa centralina dovessero essere forniti alla Città metropolitana, ad ARPA e a Regione Lombardia. C’è scritto, ho la copia del finanziamento. È un anno che sto chiedendo all’Amministrazione comunale questi dati e non li ho ancora ricevuti. Sennonché, ho chiesto a Regione Lombardia di farmeli avere e mi hanno detto che in quattro giorni li hanno ricevuti.
A questo punto vorrei capire se il difetto sta nell’Amministrazione comunale che non riesce ad averli, pur essendo scritto nel contratto che deve averli, e come mai Regione Lombardia riesce ad ottenerli in quattro giorni, semplicemente chiedendoli a Società Autostrade, subito, in quattro giorni. È un anno che questa Amministrazione ci tiene sulla graticola per avere questi dati. Adesso ovviamente faremo richiesta ufficiale di averli e poterne prendere conoscenza e anche per darli a voi, al fine di verificare se i dati siano drammatici, come noi presupponiamo, oppure se siamo una città che vive nel paradiso dell’aria non inquinata. Dopo un anno, la Regione li ha reperiti in quattro giorni.

Risponde l’Assessore Ruffa:
Consigliere Dalla Costa ha perfettamente ragione e ci tengo a dirlo sulla questione della centralina di rilevamento degli inquinanti, era una richiesta a cui tengo anche personalmente, perché avevo detto che ci saremmo impegnati per fare in modo che, quei dati di quella centralina fossero in possesso del Comune di Cinisello. Ad oggi non è ancora così per diverse problematiche, però l’impegno a farlo c’è, c’era anche la volontà e l’impegno di poter ragionare con Società Autostrade per prendere in carico alla scadenza della loro chiamiamola concessione, dell’utilizzo, perché quella centralina non è all’interno di sistemi di rilevamento regionali di ARPA, è una centralina che è stata messa in opera per le questioni collegate alla quarta corsia dinamica e le analisi pre e post intervento strutturale sulla strada ed è data da Società Autostrade in gestione come manutenzione ad una società diciamo terza. I dati, e ha ragione consigliere Dalla Costa, devono essere poi forniti, non rientrano ad oggi nel sistema di rilevamento degli inquinanti che ARPA e Regione Lombardia utilizza per decidere per esempio quando viene attivato il protocollo sugli inquinanti per la sospensione e la riduzione dei riscaldamenti, la sospensione di alcune tipologie di veicoli a motore.
Avevamo chiesto anche a Città Metropolitana di poter ragionare, visto che il protocollo sulla questione degli inquinanti era tra città di Milano e Regione Lombardia e Città Metropolitana, di poter ragionare anche per poter inserire nel sistema di rilevamento di ARPA quella centralina.
È chiaro che prima di far questo è necessario che la centralina sia lì posizionata in modo definitivo e che quindi il Comune possa formalizzare l’acquisizione di quella o comunque la prosecuzione di un contratto di manutenzione con la società che gestisce gli strumenti di rilevamento, che sono lì dentro.

PDF - 46.3 Kb
Risposta interr. n. 183 2017 DALLA COSTA

La centralina di via per Bresso ha compiuto un anno (l’hanno messa in funzione il 1° dicembre 2016). Dall’anno scorso ad oggi abbiamo presentato quattro interrogazioni, anzi cinque (mi corregge il collega Vavassori), per sapere se l’Amministrazione comunale avesse i dati di questa centralina che misura tutti gli inquinanti (lo dico anche ai Consiglieri di maggioranza). Siccome nella proposta di finanziamento tra Ministero e Società Autostrade per l’Italia c’era scritto che questi dati dovevano essere ceduti alla Città metropolitana, quindi il Sindaco Siria Trezzi dovrebbe esserne a conoscenza … il finanziamento per l’allargamento della quarta corsia dinamica, la proposta di finanziamento firmata dagli Enti e da Società Autostrade prevedeva che i dati di questa centralina dovessero essere forniti alla Città metropolitana, ad ARPA e a Regione Lombardia. C’è scritto, ho la copia del finanziamento. È un anno che sto chiedendo all’Amministrazione comunale questi dati e non li ho ancora ricevuti. Sennonché, ho chiesto a Regione Lombardia di farmeli avere e mi hanno detto che in quattro giorni li hanno ricevuti.
A questo punto vorrei capire se il difetto sta nell’Amministrazione comunale che non riesce ad averli, pur essendo scritto nel contratto che deve averli, e come mai Regione Lombardia riesce ad ottenerli in quattro giorni, semplicemente chiedendoli a Società Autostrade, subito, in quattro giorni. È un anno che questa Amministrazione ci tiene sulla graticola per avere questi dati. Adesso ovviamente faremo richiesta ufficiale di averli e poterne prendere conoscenza e anche per darli a voi, al fine di verificare se i dati siano drammatici, come noi presupponiamo, oppure se siamo una città che vive nel paradiso dell’aria non inquinata. Dopo un anno, la Regione li ha reperiti in quattro giorni.

Risponde l’Assessore Ruffa:
Consigliere Dalla Costa ha perfettamente ragione e ci tengo a dirlo sulla questione della centralina di rilevamento degli inquinanti, era una richiesta a cui tengo anche personalmente, perché avevo detto che ci saremmo impegnati per fare in modo che, quei dati di quella centralina fossero in possesso del Comune di Cinisello. Ad oggi non è ancora così per diverse problematiche, però l’impegno a farlo c’è, c’era anche la volontà e l’impegno di poter ragionare con Società Autostrade per prendere in carico alla scadenza della loro chiamiamola concessione, dell’utilizzo, perché quella centralina non è all’interno di sistemi di rilevamento regionali di ARPA, è una centralina che è stata messa in opera per le questioni collegate alla quarta corsia dinamica e le analisi pre e post intervento strutturale sulla strada ed è data da Società Autostrade in gestione come manutenzione ad una società diciamo terza. I dati, e ha ragione consigliere Dalla Costa, devono essere poi forniti, non rientrano ad oggi nel sistema di rilevamento degli inquinanti che ARPA e Regione Lombardia utilizza per decidere per esempio quando viene attivato il protocollo sugli inquinanti per la sospensione e la riduzione dei riscaldamenti, la sospensione di alcune tipologie di veicoli a motore.
Avevamo chiesto anche a Città Metropolitana di poter ragionare, visto che il protocollo sulla questione degli inquinanti era tra città di Milano e Regione Lombardia e Città Metropolitana, di poter ragionare anche per poter inserire nel sistema di rilevamento di ARPA quella centralina.
È chiaro che prima di far questo è necessario che la centralina sia lì posizionata in modo definitivo e che quindi il Comune possa formalizzare l’acquisizione di quella o comunque la prosecuzione di un contratto di manutenzione con la società che gestisce gli strumenti di rilevamento, che sono lì dentro.

PDF - 46.3 Kb
Risposta interr. n. 183 2017 DALLA COSTA
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022