Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > Archivio legislatura 2013-2018 > 2017

N. 118 19.09.2017

GHILARDI GIACOMO

Mi sono arrivati alcuni messaggi relativi all’emissione di fumi nei pressi del Cimitero nuovo, volevamo capire di che entità fossero perché l’orario di emissione era le 20:23 di questa sera. Vorremmo capire alle ore 20:23 chi c’era ancora all’interno del Cimitero e perché erano ancora in funzione. Vorrei capire anche a che punto sia l’iter per la costruzione del terzo forno, visto che ci sono stati dei dinieghi da parte di Regione Lombardia, volevamo capire se il Comune avesse ancora intenzione di portare avanti la questione.

Risponde l’Assessore Ruffa:
In merito ai Cimiteri, sui forni nel dettaglio risponde l’assessore Bartolomeo. È arrivata anche a noi una segnalazione di alcuni cittadini residenti su Via Cilea e Macchiavelli rispetto a degli odori, negli orari che segnalano, perché c’è stato segnalato che questo avviene in ore serali, siamo certi che i forni siano spenti e quindi non possano esserci emissioni che derivino dai nostri forni crematori e comunque semestralmente vengono fatte le analisi e le verifiche affinché le emissioni siano contenute all’interno degli indici e dei valori prestabiliti rispetto alle norme di legge. Non ci risulta che siano la causa di queste segnalazioni.

Risponde l’Assessore Bartolomeo:
Volevo rivolgermi gentilmente al consigliere Ghilardi che mi ha chiesto risposta scritta e per tale vorrei una precisazione: il giorno che lei ha rilevato le emissioni, è oggi? va bene, naturalmente verificherò. Ringrazio il collega Ruffa che ha dato ulteriori informazioni, oltre alla domanda specifica che lei aveva fatto.
Rispondo al consigliere Ghilardi, ma è motivo per ricordare a tutti quanto già detto di come si era conclusa la vicenda del progetto del terzo forno, la ripeto se qualcuno può averla dimenticata. Ricordo che la costruzione di un forno crematorio può avvenire solo dietro autorizzazione della Regione, nella fattispecie Regione Lombardia, ormai un anno fa, aveva presentato un bando al quale moltissime Amministrazioni della Lombardia, della nostra Regione, avevano presentato progetti per la realizzazione di un nuovo forno, questo anche a testimonianza di quanto ormai sia un’emergenza, una necessità comunque data dai numeri dell’incremento delle cremazioni stesse e a fronte del numero di progetti presentati in Regione Lombardia il nostro progetto non rientrava nella graduatoria perché la risposta di Regione è stata che era già garantito, per l’approvazione dei progetti già presentati da altre Amministrazioni, al fabbisogno necessario per la presenza di forni sul territorio regionale. Va da sé che nessuna Amministrazione può, di sua sponte, dare inizio alla realizzazione di un forno se non ha l’autorizzazione. Lo ripeto, ma ricordo di averlo già detto in Consiglio comunale e anche in Commissione, forse era necessario ricordare quanto è Regolamento regionale.

PDF - 47.8 Kb
Risposta interr. n. 118 2017 GHILARDI

Mi sono arrivati alcuni messaggi relativi all’emissione di fumi nei pressi del Cimitero nuovo, volevamo capire di che entità fossero perché l’orario di emissione era le 20:23 di questa sera. Vorremmo capire alle ore 20:23 chi c’era ancora all’interno del Cimitero e perché erano ancora in funzione. Vorrei capire anche a che punto sia l’iter per la costruzione del terzo forno, visto che ci sono stati dei dinieghi da parte di Regione Lombardia, volevamo capire se il Comune avesse ancora intenzione di portare avanti la questione.

Risponde l’Assessore Ruffa:
In merito ai Cimiteri, sui forni nel dettaglio risponde l’assessore Bartolomeo. È arrivata anche a noi una segnalazione di alcuni cittadini residenti su Via Cilea e Macchiavelli rispetto a degli odori, negli orari che segnalano, perché c’è stato segnalato che questo avviene in ore serali, siamo certi che i forni siano spenti e quindi non possano esserci emissioni che derivino dai nostri forni crematori e comunque semestralmente vengono fatte le analisi e le verifiche affinché le emissioni siano contenute all’interno degli indici e dei valori prestabiliti rispetto alle norme di legge. Non ci risulta che siano la causa di queste segnalazioni.

Risponde l’Assessore Bartolomeo:
Volevo rivolgermi gentilmente al consigliere Ghilardi che mi ha chiesto risposta scritta e per tale vorrei una precisazione: il giorno che lei ha rilevato le emissioni, è oggi? va bene, naturalmente verificherò. Ringrazio il collega Ruffa che ha dato ulteriori informazioni, oltre alla domanda specifica che lei aveva fatto.
Rispondo al consigliere Ghilardi, ma è motivo per ricordare a tutti quanto già detto di come si era conclusa la vicenda del progetto del terzo forno, la ripeto se qualcuno può averla dimenticata. Ricordo che la costruzione di un forno crematorio può avvenire solo dietro autorizzazione della Regione, nella fattispecie Regione Lombardia, ormai un anno fa, aveva presentato un bando al quale moltissime Amministrazioni della Lombardia, della nostra Regione, avevano presentato progetti per la realizzazione di un nuovo forno, questo anche a testimonianza di quanto ormai sia un’emergenza, una necessità comunque data dai numeri dell’incremento delle cremazioni stesse e a fronte del numero di progetti presentati in Regione Lombardia il nostro progetto non rientrava nella graduatoria perché la risposta di Regione è stata che era già garantito, per l’approvazione dei progetti già presentati da altre Amministrazioni, al fabbisogno necessario per la presenza di forni sul territorio regionale. Va da sé che nessuna Amministrazione può, di sua sponte, dare inizio alla realizzazione di un forno se non ha l’autorizzazione. Lo ripeto, ma ricordo di averlo già detto in Consiglio comunale e anche in Commissione, forse era necessario ricordare quanto è Regolamento regionale.

PDF - 47.8 Kb
Risposta interr. n. 118 2017 GHILARDI
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022