Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > 2018

N. 80 18.09.2018

CATANIA ANDREA

L’altra interrogazione la rivolgo sempre all’Assessore Berlino, e riguarda il tema del tavolo del commercio. Durante la passata consiliatura è stato istituito con delibera di Giunta, in via sperimentale – non ricordavo le parole esatte – il tavolo di lavoro sul commercio di vicinato, ed era uno strumento di dialogo dentro il quale siedono i rappresentanti di tutte le associazioni di categorie, sia quelle nazionali, come Confcommercio e Confesercenti, sia le associazioni di via. La delibera in questione stabiliva che il tavolo finiva le sue funzioni, a meno di rinnovo da parte della nuova Giunta, con la fine del mandato del precedente Consiglio comunale. Visto che quel tavolo, con tutte le pecche e le critiche che uno può fare, in realtà era un tavolo che, stando anche al parere delle associazioni, aveva funzionato, voglio capire se l’intenzione dell’Amministrazione è ricostituirlo e soprattutto riaffermarlo come luogo di discussione. È stato toccato un tema come quello del senso unico di via Garibaldi; questi sono temi che ovviamente non riguardano solo il commercio, ma che avevamo il buongusto di portare a quel tavolo affinché ci fosse una condivisione. Ovviamente le associazioni del commercio possono avere una loro opinione, la Giunta un’altra, e nella trasparenza si possono anche assumere decisioni non condivise, però da questo punto di vista il tavolo era un luogo di trasparenza. Chiedo qual è l’intenzione dell’Amministrazione rispetto a questo luogo di discussione.

Risponde il Vicesindaco Berlino:
Il consigliere Catania ci chiedeva notizie sul tavolo del commercio. Lui stesso ha giustamente sottolineato di un provvedimento sperimentale, un provvedimento che questa Amministrazione non intende affatto far decadere, tant’è che, appena arrivato, la prima cosa che ho fatto è cercare di capire quali sono le iniziative sul tavolo da qui fino a fine anno, e ovviamente ho ascoltato quelle associazioni che lei citava (Confcommercio e altre associazioni del commercio di vicinato del territorio, e non solo). Rispetto al fatto che, se decidiamo qualcosa legato ad esempio alla viabilità, dobbiamo ascoltare il tavolo del commercio, sicuramente ne terremo conto, anche perché il tema della viabilità lo conosco molto bene visto che i rappresentanti del commercio in passato hanno presentato, ad esempio relativamente al PGTU, diverse richieste. Ricordo che l’allora maggioranza le aveva tutte bocciate. C’era chi le sosteneva, cioè l’allora minoranza, mentre la maggioranza, quindi chi ha guidato la città in questi anni, ha sempre risposto negativamente rispetto a queste richieste che arrivavano dai rappresentanti del commercio, soprattutto sotto l’aspetto viabilistico.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022