Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > 2018

N. 3 25.01.2018

DALLA COSTA e VAVASSORI

PDF - 34 Kb
Interrogazione scritta n. 3 DALLA COSTA e VAVASSORI

Risponde l’Assessore Bartolomeo:
Per quanto riguarda il Cofò, mi fa innanzitutto piacere che lei si sia attenzionato ad un progetto importantissimo di questa Amministrazione e come ricorderà il progetto nasce dalla partecipazione di questo Comune come partner, come capofila di un progetto con altri soggetti del territorio e non solo, di un progetto quindi per la realizzazione del coworking e ci siamo attenuti come doverosamente dovevamo fare, a quanto prescritto dal bando e ricordo che, nell’arco dell’anno si sono mantenute circa dieci postazioni di giovani startup e i vari eventi, i vari incontri, anche di collaborazione con soggetti importanti, come gli imprenditori del Nord Milano ed altre realtà sia italiane che straniere che hanno contribuito alla conoscenza e alla formazione degli stessi coworking, sono stati tempestivamente aggiornati sui siti, sul nostro Facebook di Cofò, ma questo è diciamo la quotidianità di quanto avveniva all’interno del coworking.
Il progetto è terminato e come giustamente lei ha segnalato, c’è stato un bando e qui sono io che mi scuso perché il sito non è stato aggiornato, sono andata a verificare appositamente, nonostante le mie stesse sollecitazioni agli uffici perché questo avvenisse, è stata fatta una scelta.
Certo, noi abbiamo scelto come Amministrazione di essere presenti, ma non essere titolari di un coworking, che vuole essere un trampolino di lancio e in tutti i sensi, per i nuovi imprenditori, per il territorio di Cinisello, ma in una ottica di un territorio che oggi chiamiamo Città Metropolitana e non solo e noi siamo stati un po’ i genitori di questo coworking, l’abbiamo aiutato a crescere, gli abbiamo dato gli elementi e quanto era necessario per una sua formazione e riteniamo che oggi debba avere tutte le potenzialità per essere una realtà imprenditoriale importante per il territorio e per gli stessi giovani imprenditori.
Sarà mia premura non solo rispondere alle sue interrogazioni, ma dare aggiornamento al sito del nuovo vincitore del bando, che deve essere necessariamente portato a conoscenza di tutta la cittadinanza, anche perché ne vale la propria attività del nuovo gestore del coworking, che tanto più dovrà sviluppare ed essere innovativo per trovare sempre nuove formule di capacità imprenditoriali e per sviluppare il coworking, visto che il territorio lombardo è ricco dio coworking e noi non siamo certo i primi.
Abbiamo utilizzato sicuramente una formula innovatrice, quella di essere come Ente Pubblico, come dire coloro che hanno dato vita a un coworking cittadino e quindi aggiornerò sia lei, ma soprattutto il sito delle ultime notizie.

PDF - 271.8 Kb
Risposta interr. n. 3 2017 DALLA COSTA e VAVASSORI
PDF - 34 Kb
Interrogazione scritta n. 3 DALLA COSTA e VAVASSORI

Risponde l’Assessore Bartolomeo:
Per quanto riguarda il Cofò, mi fa innanzitutto piacere che lei si sia attenzionato ad un progetto importantissimo di questa Amministrazione e come ricorderà il progetto nasce dalla partecipazione di questo Comune come partner, come capofila di un progetto con altri soggetti del territorio e non solo, di un progetto quindi per la realizzazione del coworking e ci siamo attenuti come doverosamente dovevamo fare, a quanto prescritto dal bando e ricordo che, nell’arco dell’anno si sono mantenute circa dieci postazioni di giovani startup e i vari eventi, i vari incontri, anche di collaborazione con soggetti importanti, come gli imprenditori del Nord Milano ed altre realtà sia italiane che straniere che hanno contribuito alla conoscenza e alla formazione degli stessi coworking, sono stati tempestivamente aggiornati sui siti, sul nostro Facebook di Cofò, ma questo è diciamo la quotidianità di quanto avveniva all’interno del coworking.
Il progetto è terminato e come giustamente lei ha segnalato, c’è stato un bando e qui sono io che mi scuso perché il sito non è stato aggiornato, sono andata a verificare appositamente, nonostante le mie stesse sollecitazioni agli uffici perché questo avvenisse, è stata fatta una scelta.
Certo, noi abbiamo scelto come Amministrazione di essere presenti, ma non essere titolari di un coworking, che vuole essere un trampolino di lancio e in tutti i sensi, per i nuovi imprenditori, per il territorio di Cinisello, ma in una ottica di un territorio che oggi chiamiamo Città Metropolitana e non solo e noi siamo stati un po’ i genitori di questo coworking, l’abbiamo aiutato a crescere, gli abbiamo dato gli elementi e quanto era necessario per una sua formazione e riteniamo che oggi debba avere tutte le potenzialità per essere una realtà imprenditoriale importante per il territorio e per gli stessi giovani imprenditori.
Sarà mia premura non solo rispondere alle sue interrogazioni, ma dare aggiornamento al sito del nuovo vincitore del bando, che deve essere necessariamente portato a conoscenza di tutta la cittadinanza, anche perché ne vale la propria attività del nuovo gestore del coworking, che tanto più dovrà sviluppare ed essere innovativo per trovare sempre nuove formule di capacità imprenditoriali e per sviluppare il coworking, visto che il territorio lombardo è ricco dio coworking e noi non siamo certo i primi.
Abbiamo utilizzato sicuramente una formula innovatrice, quella di essere come Ente Pubblico, come dire coloro che hanno dato vita a un coworking cittadino e quindi aggiornerò sia lei, ma soprattutto il sito delle ultime notizie.

PDF - 271.8 Kb
Risposta interr. n. 3 2017 DALLA COSTA e VAVASSORI
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022