Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > 2018

N. 74 18.09.2018

DUCA GIANFRANCA

Sui giornali abbiamo letto di episodi non molto edificanti che hanno riguardato la via Frova, cioè l’attività di un bar che ha avanzato proposte legate al consumo di alcool a prezzi popolari. Un assembramento di giovani ha superato le cinquecento unità e un gruppo di giovani, credo a chiusura regolare del locale, ha trasferito la propria attività in altri locali con comportamenti talmente fuori controllo da richiedere un intervento. Chiedo che tipo di politiche preventive e di controllo avete intenzione di mettere in atto, non tanto del territorio, che credo che sia uno dei punti che la vostra Giunta ha posto come fondamentale, ma di prevenzione e di lavoro educativo, di modalità per esempio di gestione anche di un evento come questo, che non credo sia un evento che possa fare onore alla nostra città e a un posto che per sua natura, che è quello di via Frova, dovrebbe prestarsi a eventi di livello sicuramente diverso. Chiedo che tipo di politiche preventive pensate di mettere in atto perché episodi di questo genere non si ripetano più.

Risponde il Vicesindaco Berlino:
Altra questione toccata dalla consigliera Duca faceva riferimento alle problematiche di un esercizio commerciale qui in via Frova. È una questione che è stata segnalata da diversi cittadini e più di una volta ai componenti della Giunta, tant’è che un paio di settimane fa, alla fine di una manifestazione del Gaetano Scirea, alcuni componenti della Giunta, tra cui il sottoscritto, il Sindaco e l’Assessore Visentin, si sono recati sul posto per verificare di persona quanto ci era stato comunicato da diversi cittadini, cioè del degrado totale dell’area, della possibilità che ci fosse una vendita di alcolici a minori, quindi siamo andati a verificare sul posto com’era la realtà. In effetti abbiamo visto che la situazione era un po’ degradante.
Questo ci ha evidentemente obbligati nei giorni successivi ad andare personalmente, abbiamo contattato i proprietari dell’esercizio commerciale e abbiamo testimoniato agli stessi l’esigenza dell’Amministrazione comunale nel cercare di mettere ordine rispetto a questo fenomeno, che lei dice non fare onore alla città. In un certo senso è vero, nel senso che lo spettacolo non può essere quello a cui abbiamo assistito. L’Amministrazione comunale, col Sindaco in testa, ha tutta la volontà di investire sul fatto che ci siano momenti aggregativi in città e proposte aggregative, di vitalità, in una città che evidentemente è ritenuta da molti una città piuttosto priva di questi momenti. Pensiamo che da un lato si debba tutelare la volontà e la voglia di divertimento dei giovani della nostra città, ma dall’altro dobbiamo assolutamente tenere ferma la posizione rispetto alla responsabilità e la necessità di non creare situazioni di degrado.
Con l’esercente abbiamo concordato la presenza di alcune guardie di sicurezza da loro gestite, che possano controllare il fenomeno durante queste serate. Abbiamo chiesto allo stesso esercente di poter posizionare bidoni della spazzatura, perché noi stessi ci siamo resi conto che questi giovani non avevano neanche i cestini dove gettare i rifiuti (bicchieri, cannucce e quant’altro). La pavimentazione era cosparsa di questi rifiuti post bevute.
Oltre a questo abbiamo fatto pressione sulle forze dell’ordine, tant’è che nelle successive settimane, nelle serate apposite, sono passati più di una volta a verificare la situazione sia le forze dell’ordine sia agenti della Polizia Locale, che sono intervenuti per controllare anche che all’interno dell’esercizio tutto si svolgesse nella regolarità. Il problema c’è, lo teniamo sotto controllo e sicuramente non abbasseremo la guardia.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022