Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > 2018

N. 51 27.03.2018

BERLINO GIUSEPPE

Mancano due mesi alle elezioni e oltre a vedere il nostro Sindaco che taglia nastri dappertutto – non sa più dove andare a tagliare nastri – assistiamo anche a delibere e determine che ci danno l’idea di come, così come avviene ai saldi di fine stagione, le regalie aumentano a dismisura. Abbiamo determine dirigenziali che ci parlano di 161 mila euro per un progetto di comunità e spazi di accoglienza, poi andiamo a vedere chi sono i beneficiari di queste somme e ci accorgiamo che sono sempre i soliti. Abbiamo lavori di manutenzione e di facchinaggio presso il "Pertini" per 40 mila euro, andiamo a vedere chi sono i beneficiari e ci accorgiamo che sono sempre gli stessi – si parla di cooperative. L’altra riguarda i 161 mila euro per "Il Torpedone", ma lei conosce molto bene queste realtà. In un’altra delibera di Giunta, ad esempio, anche se siamo in scadenza di mandato, decidiamo di affidare alla Filarmonica "Paganelli" delle somme per 25 mila euro per le loro attività dal 2018 fino al 2020. Non capisco perché non ci si possa limitare ad affidare queste somme fino a fine mandato anziché già mettere le basi per gli anni futuri. Magari l’amministrazione che verrà più avanti vorrà elargire somme diverse, magari anche maggiori rispetto a queste.

Risponde l’Assessore Catania:
Rispetto a quella sulla convenzione della Filarmonica Paganelli, consigliere Berlino, che lei ci creda o meno, noi abbiamo semplicemente rinnovato una convenzione scaduta riproponendo il modello degli anni precedenti, nel senso che le convenzioni della Filarmonica Paganelli sono sempre state convenzioni triennali e noi abbiamo riproposto una convenzione triennale confermando l’impegno economico assunto negli ultimi tre anni. Un’amministrazione insediata, se lo riterrà opportuno, potrà sciogliere in maniera anticipata la convenzione ed eventualmente modificarne i contenuti. È capitato quest’anno, ma fosse capitato l’anno scorso noi avremmo rinnovato per tre anni anche perché – ripeto – il ruolo della Filarmonica Paganelli spero che sia tale per cui non è di nessun colore politico. La Filarmonica è un patrimonio della città.

Risponde il Sindaco:
A Cinisello non esistono associazioni e cooperative amiche o nemiche, ma esiste un tessuto sociale storico e importante nel tempo che ha dato modo ai servizi di Cinisello di crescere. Non riconoscere questa cosa è grave. In più, se lei pensa che ci siano delle irregolarità nell’individuazione…
Le illazioni non vanno bene e non servono a nessuno. Se lei pensa che ci siano delle irregolarità nell’assegnazione di quei fondi è suo dovere segnalarle. Quella determina intanto è una determina fatta dalla parte tecnica e se lei pensa che la parte tecnica non sia stata corretta lo segnali e verranno fatti i dovuti controlli.
Riascolto tutto quello che vuole, però non può dire che sono stati dati 40 mila euro alla Sammamet sotto campagna elettorale. Quello è frutto di un bando e di una gara triennale. Non mi può dire che vengono dati soldi…
Consigliere Berlino, non me lo può dire perché quella cosa è la Casa della Cittadinanza che è legata al bando periferie e i finanziamenti sono arrivati adesso.

Mancano due mesi alle elezioni e oltre a vedere il nostro Sindaco che taglia nastri dappertutto – non sa più dove andare a tagliare nastri – assistiamo anche a delibere e determine che ci danno l’idea di come, così come avviene ai saldi di fine stagione, le regalie aumentano a dismisura. Abbiamo determine dirigenziali che ci parlano di 161 mila euro per un progetto di comunità e spazi di accoglienza, poi andiamo a vedere chi sono i beneficiari di queste somme e ci accorgiamo che sono sempre i soliti. Abbiamo lavori di manutenzione e di facchinaggio presso il "Pertini" per 40 mila euro, andiamo a vedere chi sono i beneficiari e ci accorgiamo che sono sempre gli stessi – si parla di cooperative. L’altra riguarda i 161 mila euro per "Il Torpedone", ma lei conosce molto bene queste realtà. In un’altra delibera di Giunta, ad esempio, anche se siamo in scadenza di mandato, decidiamo di affidare alla Filarmonica "Paganelli" delle somme per 25 mila euro per le loro attività dal 2018 fino al 2020. Non capisco perché non ci si possa limitare ad affidare queste somme fino a fine mandato anziché già mettere le basi per gli anni futuri. Magari l’amministrazione che verrà più avanti vorrà elargire somme diverse, magari anche maggiori rispetto a queste.

Risponde l’Assessore Catania:
Rispetto a quella sulla convenzione della Filarmonica Paganelli, consigliere Berlino, che lei ci creda o meno, noi abbiamo semplicemente rinnovato una convenzione scaduta riproponendo il modello degli anni precedenti, nel senso che le convenzioni della Filarmonica Paganelli sono sempre state convenzioni triennali e noi abbiamo riproposto una convenzione triennale confermando l’impegno economico assunto negli ultimi tre anni. Un’amministrazione insediata, se lo riterrà opportuno, potrà sciogliere in maniera anticipata la convenzione ed eventualmente modificarne i contenuti. È capitato quest’anno, ma fosse capitato l’anno scorso noi avremmo rinnovato per tre anni anche perché – ripeto – il ruolo della Filarmonica Paganelli spero che sia tale per cui non è di nessun colore politico. La Filarmonica è un patrimonio della città.

Risponde il Sindaco:
A Cinisello non esistono associazioni e cooperative amiche o nemiche, ma esiste un tessuto sociale storico e importante nel tempo che ha dato modo ai servizi di Cinisello di crescere. Non riconoscere questa cosa è grave. In più, se lei pensa che ci siano delle irregolarità nell’individuazione…
Le illazioni non vanno bene e non servono a nessuno. Se lei pensa che ci siano delle irregolarità nell’assegnazione di quei fondi è suo dovere segnalarle. Quella determina intanto è una determina fatta dalla parte tecnica e se lei pensa che la parte tecnica non sia stata corretta lo segnali e verranno fatti i dovuti controlli.
Riascolto tutto quello che vuole, però non può dire che sono stati dati 40 mila euro alla Sammamet sotto campagna elettorale. Quello è frutto di un bando e di una gara triennale. Non mi può dire che vengono dati soldi…
Consigliere Berlino, non me lo può dire perché quella cosa è la Casa della Cittadinanza che è legata al bando periferie e i finanziamenti sono arrivati adesso.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022