Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > Archivio legislatura 2013-2018 > 2013

n. 8 09.09.2013

VISENTIN RICCARDO

PDF - 28.5 Kb
Interr. 2013 n. 8 VISENTIN

Risponde il Sindaco

Io adesso rispondo alla domanda sui bandi e sull’amministrazione unico in assenza del Vicesindaco, poi se il Vicesindaco, come su altri temi, riterrà potrà in qualche modo completare le interrogazioni attraverso risposte scritte. Sui bandi, sui bandi però dobbiamo dirci una volta per tutte cosa vogliamo fare, la norma prevede che il Sindaco nomini i propri rappresentanti all’interno degli Enti, lo prevede la norma, e la nomina avviene attraverso procedure di trasparenza di cui abbiamo discusso qui una sera intera, che era quella del bando. C’erano due alternative da questo punto di vista, o andare in prorogatio con le stesse persone, e questo però poteva in qualche modo far venir meno il rispetto di una norma all’interno del testo unico, che prevede che il Sindaco rinomini, andare in prorogatio e quindi non scegliere, quindi non fare un bando rispetto a figure importanti come quelle degli amministratori delle aziende, questa sì poteva essere una procedura in qualche modo di poca trasparenza. La decisione è stata diversa, andiamo a fare questo bando, andiamo a cercare degli amministratori unici, lo sappiamo che sarà per un tempo limitato, ma questo tempo limitato comunque è sempre il tempo dello svolgimento di due bandi, che scadono a ottobre e a novembre, e ora che verranno attuati arriveremo comunque oltre la fine dell’anno. Una prorogatio di figure rappresentative delicate come quelle degli amministratori delle aziende di sei mesi, bene io credo poteva essere eccessiva e soprattutto non rispettosa di una norma, allora a questo punto dobbiamo decidere se rispettiamo o non rispettiamo le norme, se cediamo in alcuni atteggiamenti troppo rilassati veniamo accusati di essere poco trasparenti, se applichiamo la norma alla lettera non si capisce perché lo facciamo. Lo facciamo perché c’è una norma da rispettare, perché comunque entrerà sicuramente un privato, spero, bisogna vedere poi come andranno i bandi, il privato poi farà la sua parte. Io credo che se ci sono delle figure competenti che vogliono cimentarsi in questi mesi anche in una fase, in un’operazione così delicata, perché non mettere a disposizione le proprie competenze, perché comunque questa potrebbe essere un’esperienza anche dal punto di vista professionale interessante. Partecipare in qualche modo ad un bando con la vendita del 40% delle aziende pubbliche anche dal punto di vista professionale per un amministratore unico potrebbe essere interessante, quindi perché da questo punto di vista non farlo. Abbiamo ritenuto opportuno che fosse la scelta più coerente.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022