Chi ci amministra > Consiglio comunale > Interrogazioni Consiliari > 2020

N. 6 03.02.2020

VAVASSORI LUIGI ANDREA

Anche stamattina il parroco era molto arrabbiato perché adesso si stacca anche la parte pedonale e qualche buontempone durante la notte si è divertito a buttarla in giro. Addirittura le ha spaccate e le ha buttate nel giardino del parroco.
Sulla Piazza Soncino avevo chiesto tante cose, come di rivedere non solo la parte stradale. Quell’asfalto che avevate deciso di fare, che costa tre volte tanto il migliore asfalto drenante, non ha senso. Quei soldi servono di più per eliminare quei muretti davanti la Villa Casati, che sono inutilizzati, tolgono spazio per i parcheggi e sono inutili. In questo caso, recuperando il materiale lapideo della parte stradale, si può risistemare tutta quella parte.
La cosa che poi si chiedeva era anche di rivedere il traffico. La Piazza Soncino era un progetto partecipato quando è stato quel rifacimento, del progetto Urban, e io ho partecipato allora e ho discusso con l’architetto . Era stata progettata per essere a doppio senso, ma qualcuno ha deciso di farla pedonale e dopo anni siamo qui a doverla rifare perché una pavimentazione pedonale su cui passa il traffico non funziona. Adesso, se la sistemiamo, sistemiamola una volta per tutte; facciamo un discorso di aprirla anche al traffico in doppio senso, perché tutto il quartiere che è a nord della Piazza Soncino, quando deve andare verso sud, va sulla via Sant’Antonio e l’unica via che entra è la via Cottolengo, che non ha semaforo all’uscita, mentre la via San Paolo e la via Mariani ce l’hanno, per cui c’è un accesso alla via controllato.
Se si fa il doppio nella piazza la gente può usare la via Mariani e la via San Paolo e accedere attraverso un accesso controllato da semaforo. Questo semplificherebbe la vita di tutti coloro i quali abitano lì.

Risponde l’Assessore BERLINO Giuseppe
Le cose che avevo da dirle rispetto anche alle problematiche segnalate, quindi al doppio senso, all’eliminazione di alcune essenze arboree della piazza, all’arretramento di quei famosi paletti per creare più posti auto, ne avevamo parlato e sicuramente ritengo che in fase di stesura definitiva del progetto cercheremo di tenere conto dei suggerimenti che sono emersi.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022