Newsletter Giovani

21 marzo: Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie

Democrazia, regole del vivere sociale, partecipazione attiva per divenire cittadino responsabile attraverso un corretto rapporto con le istituzioni: questi e molti altri ancora i temi affrontati all’interno del percorso rivolto alle scuole, promosso dal Progetto Educazione alla Legalità del Comune di Cinisello Balsamo. In particolare, i ragazzi delle scuole medie hanno partecipato al ciclo di incontri denominato “Le mafie se le conosci le eviti” condotto dall’Associazione Saveria Antiochia Omicron: attraverso spot, filmati e testi i ragazzi hanno potuto discutere e riflettere sulla violenza delle mafie del nord. I ragazzi delle scuole superiori, invece, hanno partecipato lo scorso week end alla manifestazione nazionale di Genova, aderendo all’iniziativa sull’”adozione simbolica di una vittima della mafia”, promossa dall’Associazione Libera. Oltre 900 nomi di vittime innocenti, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il proprio dovere.
Gli studenti dell’Istituto C.F.P. Mazzini, che partecipa al progetto, ha adottato i nomi di: Joe Petrosino e Andrea Orlando, vittime di inizio secolo del sistema mafia. I ragazzi hanno costruito un mattone di cartone sul quale hanno scritto il nome della persona da ricordare, che è divenuto parte di un’istallazione simbolica, allestita nel corso della manifestazione conclusiva nazionale a Genova.
Il percorso di educazione alla legalità si è concluso infatti con la partecipazione alla XVII edizione della "Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie" che si celebra il
21 marzo, primo giorno di primavera, scelto dall’Associazione Libera perché è il simbolo della speranza che si rinnova.
“Abbiamo deciso di aderire come Amministrazione in quanto si tratta di un’iniziativa fondamentale per la promozione della cultura della legalità in particolare tra i giovani - afferma l’assessore alle Politiche Educative, Natascia Magnani - siamo partiti in pullman lo scorso sabato 17 marzo da Cinisello in molti, studenti, insegnanti, collaboratori e io stessa, per partecipare alla manifestazione di Genova, dove i ragazzi hanno potuto sfilare nel corteo e nel pomeriggio partecipare ad alcuni tra i dieci seminari tematici promossi all’interno della giornata. Inoltre il 21 marzo l’assessorato alle Politiche Educative ha proposto un pranzo “libero dalla mafia” ai ragazzi che consumano i pasti della refezione scolastica. I giovani potranno infatti assaggiare una pasta acquistata dalla “Cooperativa Rinascita Corleonese”, un pastificio che produce pasta artigianale con il grano coltivato nei campi confiscati alla mafia".
Data ultima modifica: 19 marzo 2012
17604
17653
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022