[ [ [
Politiche Sociali ed Educative > Centralità della Persona > Progetti Attivi > Progetti conclusi > Contratto di Quartiere 2 > (Archivio)

Laboratorio di Quartiere

Il 2 dicembre presso il Centro Civico delle 5 Torri si è riunito il Laboratorio di Quartiere. Sono intervenuti rappresentanti di Aler Milano, del Comune, di associazioni e dei diversi caseggiati coinvolti dal Contratto di Quartiere 2 per un numero complessivo di c.ca 40 presenze.

All’ordine del giorno: i residui economici del CdQ2 e gli spazi per attività sociali in quartiere.

Residui economici del CdQ2
Il Direttore dell’Area Tecnica di Aler, aggiorna i presenti relativamente alla situazione in cui si trova Aler Milano e quali conseguenze porti l’attuale crisi dell’azienda rispetto all’uso delle risorse economiche residue del CdQ2.

Nel mese di luglio si è insediato un collegio commissariale, che ha assunto i compiti di direzione dell’azienda; successivamente è stato avviato un percorso di riforma delle Aler (le modifiche alla L.R. 27/2009 sono state approvate lo scorso 26 novembre) ed è stato nominato un nuovo Direttore Generale. Questa nuova situazione ha di fatto impedito l’avvio dei lavori già programmati, in quanto Aler si trova nell’impossibilità di far fronte alle uscite economiche, e dunque si trova nella condizione di non poter procedere nemmeno con la consegna dei lavori già affidati.

Aler non intende venir meno agli impegni presi, ma in questo momento si trova nella condizione di dare priorità agli interventi già avviati sul territorio provinciale, ma interrotti per l’impossibilità a procedere con i pagamenti alle imprese.

Si aggiorna comunque l’assemblea rispetto allo stato di avanzamento delle
procedure di utilizzo dei residui:

  1. Palazzone: avvenuta l’aggiudicazione, non si procede alla consegna lavori;
  2. Carroccio 14/15: avvenuta l’aggiudicazione, non si procede alla consegna lavori;
  3. Cinque Torri / Villette: approvato progetto definitivo (ma manca comunicazione formale da parte di Aler dell’avvenuta approvazione), non si procede alla gara;
  4. Mozart: conclusa la progettazione esecutiva, non si procede all’approvazione del progetto;
  5. Carroccio 18/20: il Comitato Paritetico ha concesso un’autorizzazione preventiva alla modifica del perimetro del Contratto che permette di
    intervenire anche su questi caseggiati, ma tale autorizzazione è
    subordinata all’accertamento di tutte le risorse residue del programma.


Il Sindaco ribadisce i passi compiuti dall’Amministrazione Comunale al fine di portare a termine positivamente il Contratto di Quartiere 2: in primo luogo è stata inviata all’Assessore Regionale alla Casa una lettera, firmata da sette Amministrazioni coinvolte nel programma CdQ2, contenente la richiesta di apertura di un tavolo di confronto con Regione Lombardia rispetto al blocco degli interventi operato da Aler.

Un primo incontro con l’Assessore è previsto per il 6 dicembre, nel frattempo i Comuni firmatari della richiesta si sono incontrati per condividere le rispettive condizioni, ed è emerso che Cinisello Balsamo presenta lo stato di avanzamento lavori più consistente rispetto agli altri Contratti. Infatti S. Eusebio è l’unico quartiere all’interno del quale sono stati concluse tutte le opere principali previste dal programma.
Resta la necessità di comprendere, dal punto di vista di Regione Lombardia, quali siano le priorità d’intervento e l’ammontare di risorse effettivamente a disposizione.

Gli interventi previsti, dei quali si è discusso in apertura del laboratorio,
riguardano opere di manutenzione straordinaria.
Diversi referenti dei Comitati Inquilini lamentano forti problematiche anche in merito alla gestione ordinaria del patrimonio. In particolare segnalano forti discrepanze tra le spese addebitate agli inquilini (tendenzialmente in aumento) e l’effettiva erogazione dei servizi (verde e pulizia), nell’ultimo anno sempre più carente o inesistente, come nel caso della manutenzione impianti. A causa dell’assenza della Filiale di Sesto S.G. non è possibile fornire risposte esaurienti in merito alle diverse questioni sollevate.

Il rappresentante del Marse suggerisce di prendere spunto dalle esperienze di “condomini solidali”, ovvero di promuovere un maggior coinvolgimento ed una maggiore responsabilizzazione degli inquilini nella gestione e nella manutenzione delle proprie case. Al momento i regolamenti Aler non permettono di delegare la piccola manutenzione direttamente agli inquilini, ma l’azienda sta valutando delle modifiche alle proprie procedure al fine di poter procedere in tal senso.

Spazi per attività sociali in quartiere
Il rappresentante della Coop. Il Torpedone e diverse rappresentanti del Forum S. Eusebio riassumono il percorso svolto durante questo primo anno di attività del Centro Civico Cinque Torri, e presentano le attività che sono in corso.
Gli spazi, affidati in gestione al Forum S. Eusebio (associazione che riunisce diversi comitati inquilini dei caseggiati Aler del quartiere), sono gestiti da un gruppo di volontari provenienti da diversi caseggiati, riunitisi spontaneamente per dare vita al centro.
Le attività proposte sono sia autogestite dal Forum (es. laboratorio creativo, spazio socialità, ecc.), sia promosse da realtà esterne (es. doposcuola, corso di musica d’insieme, corso di yoga, ecc.), e sono rivolte a tutti gli abitanti di S. Eusebio, non solo ai residenti delle case Aler. Oltre alle attività di carattere aggregativo e culturale, il centro offre un servizio al quartiere mediante la presenza di due sportelli sindacali nei pomeriggi di lunedì e giovedì.
Il bilancio del primo anno di attività è positivo, si è giunti a garantire un’apertura quotidiana del Centro (esclusa la domenica), ma la volontà di tutti i soggetti impegnati nella gestione degli spazi è quella di crescere ulteriormente, di avere un numero maggiore di frequentatori (in particolare l’invito è rivolto alla numerosa rappresentanza di inquilini del Palazzone) e di puntare su una sempre maggiore integrazione tra tutti i cittadini di S. Eusebio.

Il secondo punto riguardante gli spazi per attività sociali riguarda le strutture presenti all’interno del Palazzone. In assenza delle competenti figure di Aler, è un operatore del Comune che ripercorre rapidamente la vicenda che ha portato all’attuale chiusura degli spazi sociali del caseggiato, chiusura determinata dalla costante conflittualità tra le associazioni di inquilini nella gestione degli stessi. Nel mese di settembre l’Associazione Inquilini ed il Forum S. Eusebio hanno sottoscritto un accordo per una conduzione condivisa dei locali, a seguito del quale Aler avrebbe dovuto procedere con la riapertura degli spazi. Il commissariamento dell’azienda ha comportato ritardi anche rispetto a questa situazione, ma, da comunicazioni telefoniche intercorse, pare che sia imminente la stipula di un contratto di comodato d’uso che permetterà di regolare le aperture del Centro Civico di via Giolitti e dell’ex Punto S. Eusebio, facendo seguito agli accordi raggiunti tra le associazioni di inquilini.

Varie ed eventuali
Vengono ringraziati i Vigili di Quartiere per la loro presenza al Laboratorio, ricordando le caratteristiche del progetto, attivo dallo scorso febbraio: un servizio “di prossimità” che prevede la presenza di due agenti, con il compito di dialogare con i cittadini e raccoglierne segnalazioni e suggerimenti, finalizzato a garantire un presidio condiviso del territorio.

Il Dirigente del Settore Lavori Pubblici, comunica le tempistiche per il trasferimento del consultorio nella nuova sede di via A. da Giussano: i lavori di ristrutturazione degli spazi sono conclusi, a breve la Asl realizzerà il cablaggio della struttura secondo le proprie necessità e la fornitura dei nuovi arredi; l’apertura della nuova sede è prevista per la primavera del 2014.

Non essendoci altre comunicazioni, si decide di riconvocare il Laboratorio nei primi mesi del 2014, non appena sarà definita la nuova struttura di Aler e ci sarà chiarezza rispetto al possibile utilizzo delle economie residue del CdQ2.

Data ultima modifica: 9 dicembre 2013
23570
23571
23572
23573
23574
23587
23590
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022