Chi ci amministra > Sindaco on line

Anniversario dell’unificazione dei Comuni di Cinisello e di Balsamo

Rivolgo un caloroso saluto alle autorità civili, militari e religiose presenti e alle associazioni tutte.
Un grande abbraccio lo rivolgo a tutti i concittadini, vi ringrazio per essere qui, davanti a questo Palazzo storico, per ricordare una tappa fondamentale della nostra storia e per festeggiare, per la prima volta, l’anniversario dell’unificazione dei due comuni, Cinisello e Balsamo.

Un momento significativo al quale abbiamo voluto prestare la giusta attenzione invitando tutti voi a condividere valori, momenti storici e identità che ci appartengono.
L’amministrazione ha scelto sin dall’inizio del proprio mandato di valorizzare i molti tesori della città, le Ville, i Palazzi, i monumenti, i luoghi e le personalità della nostra storia. Fino ad arrivare alle date e alle ricorrenze importanti.
Nasce da qui l’esigenza di voltarsi, guardare alle nostre spalle, recuperare quel senso di appartenenza alla nostra comunità e alla nostra città. Nasce da qui la creazione di un momento istituzionale nel quale omaggiare il 13 settembre che corrisponde alla data di unione dei due comuni.

Una storia iniziata ormai 91 anni fa nel 1928 quando a seguito della firma Decreto Regio n° 2229 del 1928 fu prontamente nominato un commissario prefettizio, Ferdinando Lalli, che ebbe non solo il compito di unire a livello amministrativo i due comuni ma di intraprendere con tutti i concittadini un percorso di coesione e di unione.

Per questo motivo, oggi ci troviamo riuniti in questa suggestiva piazza intitolata ad un illustrissimo personaggio Natale Confalonieri. Il percorso di coesione e di unione tanto aspirato iniziò con il condividere questi spazi e diventò la casa dei cittadini di Cinisello Balsamo.

"Dalla provvida unificazione il novello comune potrà ritrovare mezzi sufficienti per il miglioramento di tutte le loro condizioni di vita sociale, ma deriverà anche l’impulso per il suo futuro sviluppo, il quale, come auguro, sarà tanto più rapido e fecondo di benefici effetti, quanto più alla fusione delle energie amministrative dei due ex comuni sarà congiunta la fraterna concordia degli animi e la disciplina dell’intera popolazione"

Con queste parole, Lalli volle spronare l’intera cittadinanza a vedere l’unione come l’opportunità di arricchimento e di sfida per un glorioso futuro prossimo.
A questa visione di futuro roseo e pieno di benefici, credette anche il primo cittadino di Cinisello Balsamo, ormai ex podestà di Balsamo, Alberto Monti il quale, nel ringraziare l’impegno profuso dal commissario prefettizio Lalli, dedicò alla cittadinanza una lapide commemorativa in ricordo dell’unione dei due comuni.

Un simbolo che di sicuro ci deve ricordare che l’unione e la cooperazione sono alla base dei valori per edificare un longevo futuro per questa città.
Perché senza il passato come punto di partenza, analizzato con gli occhi del presente, non si potrà costruire il prossimo futuro ed il futuro delle generazioni a venire.

Le stesse generazioni che da più di un anno vengono a far visita a questo palazzo e a chi lavora quotidianamente al suo interno, per tentare di capire come l’amministrazione e i dipendenti comunali si mettono al servizio della propria comunità.

Per chi ha a cuore questa città, le sue origini, le sue bellezze questo posto risulta magico, pieno di storia, di vissuti di uomini e donne che hanno speso la propria vita per questo tanto famoso “servizio alla Comunità”.

In questi 91 anni, il nostro Comune ha visto onorare e continuare l’esempio di illustrissimi personaggi come Confalonieri e Macario (per Cinisello), Martinelli e Monti (per Balsamo). Figure storiche che hanno passato il testimone alla nuova generazione di cittadini di Cinisello Balsamo.

In una giornata come questa non posso non citare un grande esempio.
Balilla Paganelli operaio diventato un imprenditore umile e generoso che dialoga alla pari con grandi leader dell’industria automobilistica italiana e tuttavia sempre legato alla città e ai suoi dipendenti. Ancora oggi possiamo ammirare e beneficiare delle tante opere sociali messe a disposizione da Paganelli alla città e alla cittadinanza.

Il suo esempio è stato per tanti una strada tracciata, una via da percorrere con lume di speranza e di fiducia.
Chi nel campo imprenditoriale, chi nel campo sociale, sportivo, dell’associazionismo, nella vita parrocchiale, in ogni luogo via o casa in cui qualcuno necessita di attenzione e di aiuto.
Percorsi che mettono prima di tutto, davanti a tutto il rispetto per il prossimo e il bene comune, valori e principi cardini che trasformano un agglomerato di persone in una comunità.

Il 17 ottobre del 1972, con decreto del Presidente della Repubblica, venne conferito il titolo di "Città" a Cinisello Balsamo.

Un titolo importante. Ma che rimane solo una parola senza contenuto se prima di tutto non riempiamo questo grande, immenso significato di Città con il termine comunità.
A noi il compito morale, il dovere, di trasmettere agli abitanti di domani questi valori educando il presente e il futuro ad amare e rispettare ogni cosa presente intorno a noi.

Cinisello Balsamo è la nostra casa. Ce ne dobbiamo occupare con l’amore e la responsabilità del buon padre di famiglia con le stesse attenzioni che il contadino riserva alla spiga di grano.
Quella spiga rappresenta la fecondità della terra e il frutto del lavoro dell’uomo che è diventata un simbolo per la nostra città.

È il simbolo dell’impegno con cui ogni persona costruisce se stessa e la comunità che la circonda conservando nello stesso tempo la ricchezza della tradizione e delle proprie radici. 

Facciamo tesoro della nostra storia per costruire un presente ancora più sereno e un futuro più solido e pieno di speranza.

Data ultima modifica: 15 ottobre 2019
50000
50001
50002
50003
50004
50005
50006
50007
50008
50009
50010
50011
50012
50013
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022