Area Stampa > Comunicati Stampa > 2020 > Aprile 2020

Si torna a passeggiare e a fare jogging. L’ordinanza stabilisce quali parchi e giardini riaprono

Comunicato stampa del 30 aprile 2020

Da lunedì 4 maggio si potrà svolgere attività motoria, sia individualmente oppure accompagnando minori e non autosufficienti, purché nel rispetto della distanza minima di 2 metri. Si potrà dunque tornare a fare jogging o semplici passeggiate.

A questo proposito il sindaco Giacomo Ghilardi ha firmato questa mattina un’ordinanza che regola l’utilizzo dei parchi e delle aree verdi cittadine, le aree verdi verranno riaperte
ad eccezione dei parchi recintati all’interno dei quali non sarà possibile garantire le misure di sicurezza e il controllo.

Nello specifico l’ordinanza dispone la chiusura al pubblico dei Parchi di Villa Ghirlanda Silva, Nigozza, Ariosto, Tiziano Verga, di Villa Forno e dell’area verde denominata “dei marchigiani”.
In tutti gli altri parchi, giardini e aree verdi comunali resta consentito l’accesso al pubblico condizionato al rigoroso rispetto del divieto di ogni forma di assembramento e della distanza di sicurezza interpersonale di un metro e con l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione individuale previsti dalle Ordinanze regionali.
Anche in tali aree non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa, tutte le aree attrezzate per il gioco dei bambini saranno interdette, come previsto dal Decreto ministeriale. Vietata ogni forma di picnic e l’utilizzo dei tavoli ad ogni fine, le aree comuni non sono pertanto utilizzabili. Nelle panchine non sarà possibile sostare se non in forma rigorosamente individuale.

“Ieri, insieme alla Polizia Locale e alla Protezione Civile, ho fatto un sopralluogo nei parchi e giardini per verificare sul posto i requisiti di ciascuno spazio, perché il nostro obiettivo è quello di rispondere al comprensibile desiderio di tanti cittadini che ci hanno chiesto di poter tornare a muoversi all’aperto, fare attività motoria o semplicemente passeggiare con i propri figli, ma nel contempo non possiamo permetterci di trascurare tutte le condizioni necessarie per garantire la distanza di sicurezza. Gli spazi che non rispondo a questi parametri rimarranno sicuramente chiusi, così come le aree gioco che non saranno in alcun caso accessibili perché previsto dal Decreto”, ha dichiarato Giacomo Ghilardi

Data ultima modifica: 30 aprile 2020
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022