Servizi > Pagine giovani > Youth Work > Azioni di Networking

NEET’S LAB: CORSO DI FORMAZIONE A SALONICCO

Il corso di formazione NEET’s LAB si è tenuto a Salonicco, in Grecia, dal 22/02/19 all’1/03/19.

Il principale obiettivo del corso di formazione è consistito nel dotare gli animatori socioeducativi e le organizzazioni di strumenti e metodi non-formali per lavorare con i NEET (i giovani esclusi da percorsi di formazione e senza un’occupazione) a diversi livelli e rami.

Durante gli 8 giorni di corso, 3 ragazzi cinisellesi (Gabriele, Edoardo e Matteo) hanno avuto modo di convivere con altri ragazzi provenienti da Bulgaria, Romania, Slovacchia, Croazia, Cipro e Spagna all’interno di un ostello situato nel centro di Salonicco.

I partecipanti hanno avuto la possibilità di scegliere a quale dei 3 diversi laboratori partecipare:

- Workshop di Photovoice, una tecnica di espressione e comunicazione attraverso testi e immagini. Durante il laboratorio sono state approfondite alcune tecniche relative alla fotografia (sia con macchine fotografiche, sia attraverso lo smartphone) e a photoshop;

- Workshop di Animazione, per sviluppare competenze base nel montaggio di filmati in stop motion, e per apprendere il loro utilizzo in ambito educativo;

- Workshop di Storytelling, per scrivere e narrare storie di qualsiasi tipo, sia individualmente che in gruppo.

Per i ragazzi è stata un’esperienza che gli ha permesso di acquisire strumenti per rafforzare le competenze professionali, imprenditoriali e trasversali.

Di seguito riportiamo le loro testimonianze, sperando che possano esservi d’ispirazione e che vi incoraggino a partecipare ad altri progetti come questo!

Gabriele: “La mia settimana a Salonicco è stata molto sorprendente. Avevo deciso di partecipare a questo progetto per provare esperienze nuove e mettermi in gioco davanti a una nuova cultura e a tanti ragazzi provenienti da Paesi diversi. Parto dal presupposto che prima di partire non conoscevo nessuno, nemmeno i miei compagni italiani, Matteo ed Edoardo, ma ci sono bastati letteralmente trenta secondi per entrare in sintonia mentre facevamo la fila al check in. In Grecia ci siamo dovuti dividere in tre gruppi in base al corso che intendevamo seguire e, mentre i miei due nuovi amici hanno preferito l’animazione, io ho scelto il corso di photovoice, tenuto dal regista greco Asterios Gousios. Il nostro obiettivo era quello di comunicare il nostro pensiero attraverso una fotografia e un testo di nostra invenzione. Asterios si è subito dimostrato un personaggio molto amichevole e scherzoso e con lui è stato molto semplice apprendere i fondamentali di questa disciplina. Al termine della settimana, ho sicuramente imparato come scattare una fotografia in maniera professionale, ma soprattutto ho potuto fare amicizia con una ventina di ragazzi che non parlavano la mia lingua. Parlavo inglese con la maggior parte della gente, nonostante io non sia molto bravo a parlarlo, mentre con i ragazzi spagnoli comunicavamo sempre in spagnolo e con una ragazza greca in francese. E anche il mio obiettivo di parlare le mie tre lingue è meravigliosamente riuscito!

Gabriele e Matteo

Edoardo: “Ho deciso di partire più per la curiosità di provare qualcosa di nuovo e perché i laboratori che avremmo avuto mi sembravano interessanti, inoltre a me piace viaggiare, conoscere nuove persone, e possibilmente parlare altre lingue oltre l’italiano, che altrimenti probabilmente dimenticherei. Oltretutto questo era il mio primo progetto Erasmus+, il che significa che non avevo assolutamente idea di cosa aspettarmi. Il training era incentrato principalmente sul mondo dei NEETs, al quale sono poi stati affiancati tre laboratori differenti tra cui scegliere e da portare avanti nel corso della settimana che erano nello specifico storytelling, photovoice e stopmotion animation, dei tre io ho scelto quest’ultimo, che è anche una delle ragioni che mi hanno spinto a partire (più che altro perché mi sembrava carino e mi incuriosiva). Durante il laboratorio abbiamo inizialmente svolto alcuni esercizi di base per imparare a muovere ed animare i personaggi, e successivamente prodotto in gruppi dei brevi filmati inerenti il mondo dei NEETs. Alla fine di quest’esperienza posso dire di aver imparato a relazionarmi meglio in ambito di lavori in gruppo, anche perché oltre al fatto di non conoscerci, che già di per sé è una grande barriera, c’erano anche delle ovvie barriere linguistiche (in fondo chi di noi non parla fluentemente Bulgaro?). Devo comunque dire che sono molto soddisfatto della mia esperienza e delle conoscenze con cui sono tornato a casa, e che consiglio a chi ne ha l’opportunità di provare assolutamente un’esperienza simile.

Matteo: “La settimana scorsa sono stato a Salonicco, in Grecia, per un corso sui Neets. Alloggiavamo in un ostello e avevamo un intero piano solo per noi del progetto. Il progetto era diviso in tre laboratori a cui si poteva partecipare, tra questi ho deciso di scegliere quello sull’animazione in 2D. Durante le lezioni l’insegnante di ha illustrato i vari tipi di animazioni stop-motion che avremmo potuto sviluppare nel corso della settimana. Dopo varie spiegazioni pratiche ed alcuni esercizi eravamo già pronti a girare il nostro progetto. Io ed il mio team abbiamo deciso di fare un video di presentazione sui Neets ritagliando delle sagome e poggiandole su di uno sfondo bianco, il tutto con un narratore ed una musichetta Copyright free in sottofondo. Dopo ore di duro lavoro da parte della mia squadra siamo riusciti ad ottenere un capolavoro. O almeno lo era per noi principianti del mestiere. Vedere il prodotto di una settimana portato a termine insieme alla tua équipe di amici europei non ha prezzo.
Questi corsi appartenenti al progetto Erasmus + riescono ad unire popoli con usanze e lingue differenti sotto lo stesso tetto per aiutarsi a migliorare le proprie capacità. E’ questo il bello dell’Unione Europea. Consiglio vivamente a tutti di partecipare almeno una volta a questi viaggi studio,riescono veramente a tirare fuori il meglio dalle persone. Ah e poi sono gratuiti. Già. Gratis. Non avete nessuna scusa per non andarci.

Data ultima modifica: 12 marzo 2020
52323
52325
52326
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022