Area Stampa > Comunicati Stampa > 2015 > Maggio 2015

“Per un anno senza Tasi, ora è indispensabile per il mantenimento dei servizi”

Il consiglio comunale ha approvato nella seduta di ieri l’applicazione della Tasi. La Tassa entra per la prima volta nel panorama cinisellese dopo che l’Amministrazione comunale aveva deciso di azzerarla per tutto il 2014. Verrà applicata al 2,5 per mille senza detrazioni.

“Oggi ci troviamo di fronte ad una scelta determinata dalla necessità di garantire il mantenimento dei servizi alla cittadinanza a fronte di un minore trasferimento di risorse da parte dello Stato - ha spiegato il sindaco Siria Trezzi -. Abbiamo quindi deciso di allinearci alla scelta degli altri comuni, anche se rispetto alle realtà vicine Cinisello Balsamo non è all’apice della pressione fiscale”.

Rimane invariato il quadro delle altre imposte comunali che non subiranno aumenti come l’Imu e le tariffe dei servizi, mentre per la Tari è prevista una lieve diminuzione rispetto a quanto pagato nello scorso anno. Sono stati ulteriormente abbassati anche gli oneri di urbanizzazione per le ristrutturazioni. La Tassa di soggiorno, che non ricade sulla cittadinanza, servirà a finanziare interventi per migliorare la qualità urbana.

La Tasi sarà una tassa applicata solo sulle abitazioni principali, non graverà sulle categorie commerciali e produttive e neanche su quella degli affittuari e in generale su tutti coloro che già versano l’Imu sui fabbricati locati, ceduti in comodato o tenuti a disposizione. Non verrà pagata dai cittadini con disabilità o anziani proprietari di alloggio che si trovano ricoverati in strutture come richiesto da un emendamento della minoranza.

Il gettito previsto è di circa 4 milioni di euro e andrà a finanziare alcuni servizi indivisibili come la Pubblica sicurezza e Polizia Locale per circa 1,2 milioni di euro, il trasporto Pubblico per 600 mila euro, l’illuminazione per 576 mila euro, la manutenzione al Patrimonio per euro 500 mila euro e quella al verde per 314 mila euro.

Il comune, per facilitare il corretto versamento della Tasi, invierà ai contribuenti entro la scadenza del termine per il pagamento dell’acconto i modelli F24 precompilati con l’indicazione dell’importo esatto da versare. Il Comune di Cinisello Balsamo è uno dei pochi in grado di offrire questo servizio a domicilio, grazie all’aggiornamento della banca dati. Le scadenze sono due, la prima è il 16 giugno e la seconda il 16 dicembre a saldo di quanto dovuto per l’intero anno.

"Siamo riusciti per tutto il 2014 ad evitare quest’onere al cittadino, uno dei pochi comuni a farlo, una scelta che ha permesso alle famiglie di risparmiare. Ora alcune situazioni congiunturali, tra cui la riduzione sempre maggiore dei trasferimenti ministeriali, non hanno consentito di confermare la scelta anche per quest’anno. Il consiglio comunale, già nello scorso mese di novembre durante la discussione dell’assestamento del bilancio pluriennale, aveva previsto l’introduzione della Tasi per il 2015. Si è scelto di non applicarla al massimo per non gravare più del dovuto sulle tasche dei cittadini, già provati da questo momento di crisi. All’introduzione della Tasi corrisponde però una diminuzione della Tari rispetto allo scorso anno. Segno che, in questo momento di difficoltà dei bilanci, ci siamo impegnati per rendere minimo lo sforzo delle famiglie” ha dichiarato Luca Ghezzi, vicesindaco e assessore al Bilancio .

Data ultima modifica: 19 maggio 2015
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022