Area Stampa > Comunicati Stampa > 2015 > Maggio 2015

Guido Galli, Antonio Iosa e le vittime del terrorismo: perché la memoria non sia solo passato

“Per noi l’esercizio della memoria serve a fare rivivere gli ideali e i valori delle vittime, a rimarginare le ferite sia dei familiari dei morti, sia la coscienza individuale e collettiva”.

Antonio Iosa lo sottolinea con fermezza in una lettera inviata pochi giorni fa al sindaco Siria Trezzi. Le sue parole sono quelle che meglio descrivono il senso e l’obiettivo dell’incontro di domani sera, 14 maggio 2015, in Villa Ghirlanda, “Perché la memoria non sia solo passato”, organizzato dall’Amministrazione comunale per celebrare il 9 maggio, Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo e delle stragi.

Antonio Iosa, coordinatore di A.I.VI.TER. Lombardia (Associazione Italiana Vittime del Terrorismo), racconterà quanto ha subito il primo aprile del 1980 a Milano, quando venne gambizzato dalle Brigate Rosse, e renderà la memoria delle altre vittime del terrorismo a cui la sua associazione è dedicata, come Guido Galli, magistrato assassinato dai terroristi il 19 marzo 1980 a Milano.
A ricordarlo, a fare rivivere il suo impegno di lotta al terrorismo, ci sarà la figlia di Guido Galli, il giudice Alessandra Galli.

Due attentati avvenuti a pochi giorni di distanza, quelli subiti da Guido Galli e da Antonio Iosa 35 anni fa, durante gli anni di piombo, “vittime del terrorismo cieco e dimentico d’ogni valore umano – ha sottolineato il sindaco Siria Trezzi –. In un periodo in cui purtroppo di terrorismo si continua a parlare, l’incontro di domani guarderà al passato, ma anche al presente e al futuro, perché, come mi ha scritto Antonio Iosa, non c’è speranza senza memoria ed è compito delle istituzioni ricordare tutti i nostri morti per educare le nuove generazioni alla legalità, alla non violenza, al rispetto della vita umana – ha concluso il sindaco -. Faccio mio il suo pensiero ed invito tutti, soprattutto i giovani, a prendere parte al significativo incontro di domani”.

L’appuntamento è alle 21 in Villa Ghirlanda Silva (via Frova, 10). Coordinerà l’incontro Danilo De Biasio, giornalista di Radio Popolare.

Data ultima modifica: 13 maggio 2015
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022