Area Stampa > Comunicati Stampa > 2022 > Febbraio 2022

A Cinisello Balsamo nasce AUT ACADEMY, l’accademia formativa di PizzAut

Comunicato stampa del 7 febbraio 2022

Fondazione Mazzini, PizzAut, Comune e Ipis a favore dell’autismo con un innovativo progetto nel campo della ristorazione

Favorire l’inclusione sociale e promuovere l’integrazione lavorativa di ragazzi autistici.
È questo l’obiettivo di un nuovo progetto nel campo della ristorazione che vede come partner la Fondazione Mazzini, nel ruolo di capofila, PizzAut Onlus, il Comune di Cinisello Balsamo e Ipis. Nascerà così a Cinisello Balsamo AUT ACADEMY, l’’accademia formativa di PizzAut per cuochi, pizzaioli e camerieri. Un progetto che ha ottenuto un finanziamento di 120mila euro da Regione Lombardia attraverso il Piano Emergo di Città metropolitana, è stato patrocinato dal Comune di Milano ed è sostenuto dal Comune di Inzago.

Fondazione Mazzini, ente accreditato presso Regione Lombardia per l’offerta di servizi di formazione professionale e lavoro che da diversi anni propone percorsi personalizzati per allievi con disabilità, PizzAut Onlus, la realtà no profit che ha avviato diverse attività imprenditoriali per soggetti che presentano disturbi dello spettro autistico, con il supporto educativo di IPIS, l’azienda Speciale consortile che si occupa della gestione dei servizi socio-assistenziali, si impegnano a dare avvio ad un’accademia di formazione per cuochi, pizzaioli e camerieri dedicata a ragazzi di età compresa tra i 16 e 29 anni. L’Amministrazione comunale, partner del progetto, metterà a disposizione anche alcuni spazi di Villa Forno come sede per le attività formative.

L’iniziativa prevede l’avvio di un percorso di formazione che punti a sviluppare abilità trasversali e lavorative per ragazzi con autismo non inseriti in alcun progetto educativo specifico. Una sindrome che ha numeri importanti: solo nell’area di ambito dell’ATS Città Metropolitana di Milano il numero di persone che ne soffrono è di circa 5.300.

Il percorso formativo prevede nello specifico 200 ore scolastiche suddivise in attività didattiche in aula con workshop, atelier didattici e laboratori, e di formazione con modalità impresa simulata e training abilitativi.
Tale percorso mira al recupero, al mantenimento e al potenziamento delle abilità cognitive, delle autonomie individuali e all’acquisizione di competenze che favoriscano l’integrazione sociale e professionale. Al termine del percorso formativo ai ragazzi verrà rilasciata una certificazione di competenze, proposti stage presso aziende e in seguito accompagnati nella delicata fase di ingresso nel mondo del lavoro vero e proprio.

“La città di Cinisello Balsamo gioca ancora una volta un ruolo da protagonista in ambito educativo e culturale con un progetto dinamico e innovativo, dalla valenza poliedrica, che è frutto della sinergia tra Istituzioni e realtà del sociale, destinato ai giovani con difficoltà del nostro territorio, che ha l’obiettivo di favorire la loro l’inclusione nel mondo del lavoro e nella società”, queste le parole del sindaco di Cinisello Balsamo Giacomo Ghilardi.

“In Italia ci sono circa 600.000 persone autistiche mentre le opportunità di lavoro e di formazione vera sono ancora pochissime. Troppo spesso si fanno corsi rivolti ai ragazzi e alle ragazze autistiche per occupare il loro tempo libero, senza finalizzare le risorse e gli sforzi per creare un reale valore aggiunto nel mondo del lavoro. L’accademia di PizzAut vuole invece muoversi in questa direzione in maniera concreta, come abbiamo già fatto nei mesi scorsi assumendo due ragazzi autistici nel ristorante PizzAut a Cassina de pecchi. Due contratti di lavoro veri, due contratti a tempo indeterminato” - spiega Nico Acampora, fondatore di PizzAut -. La collaborazione con Fondazione Mazzini rappresenta un altro elemento di forte concretezza e al tempo stesso di speranza per molte famiglie, collaborazione che si impreziosisce del partenariato di aziende del settore e di Amministrazioni pubbliche come la città di Cinisello Balsamo, che credono seriamente nei percorsi di inclusione e che investono risorse in questa direzione. Senza la disponibilità di risorse umane ed economiche vi è infatti il concreto rischio che la parola inclusione lavorativa si svuoti di significato diventando retorica. Il mio plauso personale va anche a Città Metropolitana e a Regione Lombardia che hanno dimostrato la concretezza di cui stavo accennando attraverso la creazione di questo bando. L’inclusione non è solo un elemento che crea condizioni di vita migliori per le persone autistiche ma è un elemento che rende migliore la vita di ciascuno di noi”.

‘’Il lavoro è l’obiettivo fondamentale al quale miriamo e con il lavoro diamo dignità alle persone. Siamo un’Accademia dei talenti e dei mestieri: grazie alla collaborazione con Nico Acampora al suo progetto PizzAut Academy ed alle istituzioni al nostro fianco daremo opportunità, lavoro e luce ai talenti di questi ragazzi”, ha dichiarato Marcello Mariani, Presidente di Fondazione Mazzini.

“Il progetto si propone di offrire ai giovani che soffrono di autismo l’opportunità di realizzarsi professionalmente, avere relazioni di carattere sociale e raggiungere una certa autonomia di vita, attraverso percorsi formativi personalizzati che consentono di sperimentare sul campo la propria abilità e attitudine”. Così ha spiegato Valeria De Cicco, Presidente dell’assemblea dei sindaci di IPIS.

"Oggi è una bellissima giornata perché la presentazione di questo progetto segna un nuovo importante passo per l’inclusione delle persone con fragilità in Lombardia.
Siamo orgogliosi di sostenere progetti di formazione e inclusione lavorativa con finanziamenti mirati alla realizzazione di percorsi che valorizzino le abilità e le competenze dei tanti ragazzi con disturbi dello spettro autistico. Questo è solo l’inizio di un percorso di innovazione che Regione Lombardia intende intraprendere per offrire opportunità migliori per tutti i giovani. L’accademia formativa permetterà ai ragazzi coinvolti di crescere in termini di autonomia, sicurezza e autostima, superando anche limiti che, in prima battuta, potevano apparire come insormontabili. Ancora una volta il gioco di squadra portato avanti da istituzioni, associazioni ed enti del territorio consente di offrire ai ragazzi e alle loro famiglie una preziosa opportunità per il futuro”, ha dichiarato Alessandra Locatelli, assessore alla Solidarietà Sociale, Disabilità e Pari opportunità della Regione Lombardia.

Data ultima modifica: 7 febbraio 2022
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022