Ufficio Europa, progetti complessi e fundraising
Servizi > Ufficio Europa, progetti complessi e fundraising > Progetti Finanziati > CoYOUTHworking

Il primo Work Group ad Amsterdam

Dal 16 al 19 dicembre 2019 si è riunito ad Amsterdam il gruppo di lavoro su CoYOUTHworking.
Il team, composto da due youth worker per ognuna delle 5 organizzazioni partner, ha il compito di sviluppare i contenuti che confluiranno poi nei prodotti finali del progetto: le linee-guida per operatori degli spazi di coworking, un modello di competenze e il sito internet.
Tali strumenti avranno l’obiettivo di facilitare l’implementazione di pratiche che possano rendere i coworking degli spazi inclusivi per i giovani, supportandoli nello sviluppo dei loro progetti imprenditoriali, oltre a renderli protagonisti nei processi di coinvolgimento della comunità locale nelle attività promosse dal coworking stesso.

Questo primo work group, ospitato dal partner olandese Impact Hub Amsterdam, è stato utile per condividere esperienze di successo nel coinvolgimento dei giovani all’interno di spazi di coworking in Europa, e per definire insieme "indicatori" che guideranno nel riconoscimento di buone pratiche in quest’ambito.
Gli standard di qualità individuati rappresentano il risultato finale di un dibattito molto stimolante che ha interessato tutti i partner, ognuno dei quali è stato rappresentante di contesti culturali diversi tra loro, ma che sono accomunati dallo stesso quadro europeo di riferimento e dagli obiettivi propri dello youth work.
È proprio questo il valore aggiunto dei progetti promossi da Erasmus+: consentono di "mettere insieme" i punti di forza delle esperienze dei vari Paesi partecipanti, trovando risposte a bisogni comuni. Il dialogo ha permesso così di analizzare le pratiche promosse in Francia per andare incontro alla disoccupazione dei giovani nelle aree rurali stimolando la nascita di cooperative sociali; le sperimentazioni del partner portoghese per creare un collegamento diretto tra il Centro di Aggregazione Giovanile e lo spazio di coworking che fin’ora accoglie professionisti di un’età media maggiore; le competenze degli olandesi di creare e gestire le community dei giovani all’interno del coworking, in modo tale da stimolare allo stesso tempo le relazioni sociali, il senso di appartenenza e le capacità imprenditoriali; la capacità dell’organizzazione croata di organizzare eventi e momenti ricreativi che diventano punti di riferimento per i giovani della città; infine, le esperienze italiane di collaborazione tra gli enti e le politiche pubbliche e gli spazi di coworking.

Sulla base degli indicatori individuati e con il supporto del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano (il quale è responsabile della revisione scientifica e metodologica dei prodotti del progetto), sono stati creati due strumenti per la raccolta dati: un questionario rivolto ai giovani, utile a indagare le loro aspettative rispetto a uno spazio di coworking accoglienze e funzionale ai loro bisogni; secondo, una griglia di osservazione e raccolta di informazioni su pratiche virtuose nell’ambito del coinvolgimento dei giovani negli spazi di coworking (non solo in Europa, ma in tutto il mondo).
Seguirà, nel prossimo mese, la diffusione dei questionari a livello locale nei Paesi partner, e la sistematizzazione delle informazioni.

Durante il meeting, non sono mancati momenti di "scoperta" del territorio e dei progetti locali imprenditoriali: lo staff di Impact Hub Amsterdam ha infatti accompagnato i rappresentati delle organizzazioni in una visita-studio al quartier generale di TQ. Lo spazio ospita i Young Creators, una community di giovani e ambiziosi talenti che condividono informazioni utili su opportunità di lavoro, dibattiti sull’imprenditorialità e le nuove tecnologie, formazioni, consulenze, contatti con aziende ed eventi aperti alla comunità locale.
I partner hanno avuto inoltre l’opportunità di partecipare (anche attivamente, attraverso il voto) a un evento di Elevator Pitch che è stato d’ispirazione per le iniziative future del Comune di Cinisello Balsamo e della piattaforma HubOut.

CoYOUTHworking inizia a prendere forma.

Data ultima modifica: 29 luglio 2021
58499
58500
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022