Servizi > Pagine giovani > Eurodesk - Opportunità di Mobilità Europea > Scambi Internazionali > Scambi Passati

IT’S ALL ABOUT THE GAME: SCAMBIO INTERNAZIONALE A CIPRO

“It’s all about the game” si è tenuto a Paphos (Cipro) dal 22 febbraio al 2 marzo.

Durante l’esperienza di 10 giorni, 52 giovani ragazzi provenienti da Cipro, Serbia, Croazia, Lituania, Italia, Grecia e Polonia hanno lavorato sul tema comune Sport e Hooliganism attraverso metodi di educazione non formale.
Lo scopo è stato quello di promuovere tra i giovani valori, ideali sportivi e pratiche salutari, confrontandosi con ragazzi provenienti da diversi paesi, condividendo esperienze e conoscenze relative ai diversi sport nazionali, scoprendo nuove culture, aumentando la consapevolezza e lo scambio di opinioni sulla violenza tra i fan e rafforzando gli ideali riguardanti la cittadinanza attiva, la socializzazione e il volontariato.
I partecipanti hanno avuto l’opportunità di esplorare Cipro, in particolare, hanno avuto la possibilità di visitare la Città di Paphos e la necropoli “Tomb of the Kings”, la città di Limassol e l’anfiteatro di Curium, la città di Nicosia e la biblioteca universitaria “UNIC library”.

I ragazzi inoltre si sono cimentati in diverse attività fisiche e si sono messi in gioco in vari sport, come ad esempio caccia al tesoro, trekking, torneo di basket, yoga sulla spiaggia, nuoto nel mare e in piscina.
Lo scambio culturale tra i ragazzi è stato possibile anche grazie alle “intercultural nights”. La serata interculturale è un’attività all’interno della quale i partecipanti presentano il proprio Paese, la propria città, le proprie tradizioni, ma anche un modo per aver la possibilità di assaggiare diversi sapori locali e per avere maggiori informazioni circa luoghi e città, usanze, musiche e danze popolari.

Durante lo scambio internazionale, nello Youth Center di Κέντρα, i partecipanti hanno assistito ad una presentazione riguardante le opportunità Erasmus+, lo Youth board di Cipro e il certificato europeo Youthpass, che attesta la partecipazione allo Scambio ed evidenzia le competenze sviluppate grazie alle attività svolte.

Per chi fosse ancora indeciso all’idea di prendere parte a un’esperienza di Youth Exchange, riportiamo le parole dei partecipanti tornati da poco da Cipro.

Giovanni: "Ho passato 10 giorni a Cipro per il progetto “it’s all about the game” e che dire se non che è stata l’esperienza più bella della mia vita: ho avuto la possibilità di conoscere persone provenienti da 7 diversi paesi europei e insieme abbiamo lavorato ad un progetto. È stato bello vedere le nostre idee prendere forma, confrontandoci e avendo la possibilità di esprimerci in inglese e nella nostra lingua madre.
Giorno per giorno ho conosciuto nuove parole in diverse lingue, ho iniziato ad ascoltare la musica degli altri ragazzi partecipanti al progetto, a fine progetto, ho avuto la sensazione di sentirmi completamente immerso nelle differenti culture. Questo è avvenuto grazie al tempo speso per lo svolgimento di attività che sicuramente ci sono servite a livello sociale: perché oltre a migliorare le mie prestazioni linguistiche in inglese e aver visitato un posto stupendo, nel cuore mi rimarranno i rapporti che ho creato, le amicizie che ora ho in giro per l’Europa grazie a questo progetto.
È sicuramente un’esperienza che invito tutti a fare, perché oltre a far crescere mentalmente garantisce una crescita e una consapevolezza personale, sia riguardo alle capacità individuale sia rispetto alle relazioni con le altre persone."

Denise: "Questo scambio per me è stato una sfida: ho dovuto mettere da parte tutte le mie paure per poter scoprire nuove culture ed è stata la scelta migliore che potessi fare. Quando ho capito che nessuno era lì per giudicarmi mi sono aperta.
Ho iniziato a parlare con gli altri ragazzi, scoprendo tradizioni e aneddoti relativi a diversi paesi, ho fatto amicizie e ho vissuto esperienze fantastiche.
Partecipare a questo scambio mi ha fatto aprire gli occhi e mi ha lasciato molti ricordi, sono grata di aver partecipato e consiglio vivamente a tutti di partecipare a progetti simili."

Viola: “It’s all about the game” un esperienza fantastica.
Fin dal primo giorno abbiamo svolto attività per integrarci meglio e abbiamo subito iniziato a passare tutto il tempo con altre persone da diversi paesi.
Tutti i ragazzi che hanno aderito al progetto erano motivati dalla stessa voglia di conoscere nuove culture e farsi nuovi amici.
Consiglio a chiunque di partecipare ai progetti Erasmus plus perché sono momenti di crescita, in cui impari l’ inglese e ti diverti con nuovi amici."

Matilde: "Non mi sarei mai aspettata di partecipare a uno scambio interculturale eppure la sera prima della partenza mi sono trovata a fare la valigia senza sapere che cosa andassi a fare.
È stata un’esperienza meravigliosa, piena di emozioni sia belle che brutte, molte lacrime, tante lacrime ma anche tante risate.
Incontrare persone di altre nazionalità è fantastico, conosci nuove culture, capisci che l’Italia è molto fortunata nell’ambito della cucina…..a parte gli scherzi, si incontrano persone stupende, che anche se non conosci sono pronte ad aiutarti e a farti sorridere e tu spontaneamente fai lo stesso con loro perché ti senti accolto.
Ho capito da questo viaggio che bisogna buttarsi nel fare le cose, senza pensarci troppo.
L’inglese non lo sapevo e non lo so tuttora, ma al momento ti inventi una frase e te le cavi, il massimo che succede è che ci si fa una risata.
È un’esperienza che consiglierei a tutti perché ti fa crescere e ti fa pensare molto."

Antony: "it’s all about the game" l’esperienza migliore che abbia mai fatto in vita mia.
10 gironi passati con persone nuove di diverse origini e culture con però qualcosa in comune, la voglia di divertirsi.
inaspettatamente sin da subito abbiamo legato con i nostri compagni di stanza e con tutti gli altri tramite attività e giochi molto istruttivi ma soprattutto divertenti.
se avete la possibilità di fare parte di un progetto simile fatelo, avete solo da guadagnarci."

Teodor: "Il progetto Erasmus+ è un progetto che, a parer mio, oltre ad istruire la persona in ambito linguistico, permette una crescita esponenziale della persona stessa, permette di confrontarsi con individui di altri paesi, con altre culture, con altri stili di vita ed insegna realmente il concetto di diversità e bellezza che al giorno d’oggi è difficile trovare e capire rimanendo solamente nel proprio paese d’origine. È un progetto che permette di stringere amicizia con persone che in altro modo non avresti la possibilità di incontrare e ti permette di imparare divertendoti, che penso sia il modo più bello per crescere. Io consiglio a chiunque, senza distinzione d’età, di partecipare ai progetti Erasmus, perché dopo la prima esperienza si avrà voglia di rifarne altre. Sono esperienze che ognuno di voi si porterà dietro per tutta la vita e che vi potranno aiutare in molte occasioni. Un ultimo consiglio che do è quello di non aver paura della lontananza da casa o del fatto di non conoscere nessuno perché questa è una buona occasione per rafforzare la propria personalità e scoprire cose nuove, mettendo da parte la timidezza e la paura e sostituendole alla curiosità e alla voglia di imparare, scoprendo magari anche nuovi gusti musicali, culturali o culinari. Io personalmente ho amato trascorrere del tempo con miei coetanei in un’altra realtà, diversa da quella quotidiana e spero che con questa mia stesura di pensieri vi abbia minimamente convinti, quindi l’unica cosa che posso dirvi è Carpe Diem e divertitevi."

Data ultima modifica: 12 marzo 2020
52329
52330
52334
52336
52337
52338
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022