Area Stampa > Comunicati Stampa > 2019 > Marzo 2019

Presentato in Consiglio comunale il primo bilancio delle giunta Ghilardi

Comunicato stampa del 5 marzo 2019

Con la presentazione in Consiglio comunale del Bilancio Previsionale 2018 2021, ha preso il via l’iter per l’approvazione del documento finanziario dell’ente, prevista dopo il passaggio nelle commissioni per il prossimo 14 marzo.
Il pareggio vede 99,6 milioni di euro di entrate e spese per il 2019, per il 2020 la cifra scende a 88,3 milioni euro, per arrivare a 84,5 milioni di euro nel 2021.

“Dopo un’attenta analisi di quanto ereditato per definire le linee di intervento in coerenza con i nostri obiettivi di mandato e aver constatato che le risorse disponibili sono inferiori rispetto agli anni precedenti, abbiamo agito in modo specifico per eliminare sacche di inefficienza e reperire risorse così da creare servizi che abbiano valore, costante rendimento e che rispondano alle aspettative della città”, ha dichiarato Valeria De Cicco, assessore al Bilancio .

“Fino al 2018 le risorse impiegate per finanziare molti servizi sono state rappresentate dagli oneri di urbanizzazione, insieme ad altre entrate straordinarie utilizzate per coprire il costo di servizi costanti nel tempo. Tali risorse non sono oggi più disponibili, il nostro impegno, dunque, è orientato, nell’arco del mandato legislativo, a riequilibrare la spesa corrente di alcuni settori per dare decisivo impulso agli investimenti”, ha spiegato l’assessore.

Per quanto riguarda le entrate tributarie del 2019, la voce complessiva è di 41,7 milioni di euro. L’Imu porterà un gettito di 8,3 milioni di euro; la Tari, pari a 10,5 milioni di euro, vedrà un lieve aumento dovuto al rialzo dei costi di smaltimento a livello nazionale. Quanto all’addizionale Irpef, l’aliquota è fissata in misura dello 0,7% con una soglia di esenzione del reddito fino a 15.000 (oltre 19 mila cittadini) e prevede un’entrata pari a 6,2 milioni di euro. A ciò si aggiunge il fondo di solidarietà per Euro 13.639.715, quale componente principale proveniente dall’Erario statale.

Tra le spese del 2019, il dato maggiormente significativo riguarda l’acquisto di beni e servizi per 34.8 milioni di euro, il personale incide per 19.2 euro, per i trasferimenti correnti si prevede una cifra di circa 6 milioni di euro, la stessa cifra anche per le altre spese correnti. La voce degli investimenti è di 18,2 milioni di euro.

Tra le priorità la sicurezza, l’aumento dei servizi offerti, il supporto alle attività produttive e commerciali per il miglioramento economico e sociale della cittadinanza.

Sul fronte sicurezza, la spesa complessiva prevista è di 5,8 milioni di euro. I principali interventi riguardano l’estensione del sistema di videosorveglianza per 620 mila euro e diverse attività quali l’informatizzazione, la formazione, le azioni di contrasto a reati informatici e il progetto controllo di vicinato per 2,9 milioni di euro.

Per Istruzione, la crescita e il benessere degli studenti la cifra da destinare è di 7,1 milioni di euro, di cui la voce più significativa riguarda la mensa e i trasporti scolastici per 3,2 milioni di euro, la manutenzione ordinaria e straordinaria per 1,6 milioni di euro. La gestione delle utenze e del riscaldamento incide per 1,5 milioni di euro.

Quanto alla Cultura e valorizzazione del storia e tradizioni locali, si spenderanno 3,3 milioni di euro. A cui si aggiungono 1,5 milioni di euro per le politiche giovanili (progetti europei, scambi internazionali), lo Sport e il tempo libero con una spesa prevista per le manutenzioni straordinarie degli impianti sportivi per 432mila euro.

Per una città più decorosa e meno degradata la spesa prevista è di 1,6 milioni di euro, di cui 1,3 sono relativi alla gestione del territorio, 279 mila euro per l’edilizia pubblica e 327 mila per il commercio.

All’Ambiente sono riservate risorse pari a 15,1 milioni di euro. I principali interventi riguardano la Gestione del verde (manutenzioni, giochi nei parchi, potature, piante, aree cani) per 1.7 milioni di euro, la gestione dei rifiuti per 9.5 milioni di euro, le nuove acquisizioni per compensazioni ambientali per 3.4 milioni di euro e interventi di efficientamento energetico per 88 mila euro.

In tema di viabilità e trasporto pubblico gli obiettivi sono quelli di razionalizzare i flussi di circolazione, definire modello di viabilità efficace ed ordinato favorendo l’accessibilità a zone strategiche della città. Le principali voci di spesa riguardano la segnaletica e gli impianti semaforici per 457euro; il Trasporto Pubblico Locale per 600 euro; l’Illuminazione Pubblica per 1.3 milioni di euro; le nuove realizzazioni, le manutenzioni di strade e parcheggi per 3.4 milioni di euro; il potenziamento della pista ciclabile 3.3 milioni di euro e la riqualificazioni di piazza Gramsci e del Fulvio Testi. Per 1,7 milioni di euro.

La voce più consistente riguarda, infine, le Politiche sociali e le Politiche per la famiglia per una spesa complessiva di 17 milioni di euro. L’obiettivo è quello di offrire servizi più orientati al bisogno, riducendo l’assistenzialismo e rendendo le persone e famiglie più protagoniste.
Le spese principali riguardano gli interventi per l’area minori per 4.2 milioni di euro; in tema di disabilità si prevede una spesa di 3.1 milioni di euro; altra voce quella dei servizi per Anziani per 1.4 milioni di euro. Per le famiglie, a sostegno della povertà ed esclusione sociale, la spesa sarà di 1.6 milioni di euro. Altre spese riguardano i contributi per 133 mila euro e il diritto alla casa per 497 mila euro con interventi per l’emergenza abitativa.

Ultima voce quella relativa Servizi cimiteriali con una spesa di 1.1 milioni di euro relativa al funzionamento (combustibile, utenze), alle manutenzioni straordinarie, agli investimenti e al piano esumazioni straordinarie.

Leggi le slide presentate in Consiglio comunale

PDF - 4.4 Mb
Presentazione
Data ultima modifica: 6 marzo 2019
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022