Area Stampa > Comunicati Stampa > 2019 > Novembre 2019

Il cammino della legalità

Comunicato stampa del 26 novembre 2019

È un vero e proprio cammino quello che ha intrapreso l’Amministrazione comunale del Comune di Cinisello Balsamo per contrastare l’illegalità. Un impegno costante che coinvolge i più giovani attraverso progetti sulla “Legalità, Educazione alla cittadinanza e Storia”, gli adulti con incontri sul tema per poi arrivare ad un segno tangibile: l’intitolazione dell’Auditorium del Pertini a Falcone e Borsellino del 19 luglio 2019.

Un percorso che non si può fermare perché la mafia muta con il mutare del tempo e delle realtà locali, si infiltra inoltre nell’economia pubblica e privata grazie alla complicità dell’”area grigia” di professionisti, imprenditori, laddove vi sia la possibilità di ottenere ritorni economici, come ad esempio gioco e scommesse, turismo ed energie alternative.

Nel segno della continuità il 29 novembre 2019 un’intera giornata sarà dedicata al tema della mafia nel contesto odierno.

“Il cammino della legalità” prevede due incontri a cui parteciperà Franca Imbergamo, Magistrato della Direzione Nazionale Antimafia, già Pubblico Ministero al processo per la morte di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978. Il primo si terrà al Cine Teatro Pax, che ha gratuitamente messo a disposizione i locali, con gli studenti delle scuole Istituti Superiori di secondo grado alle ore 9.00; mentre il secondo alle ore 20.30 sarà aperto alla cittadinanza e si terrà all’Auditorium Falcone e Borsellino del centro culturale Il Pertini in piazza Confalonieri 3.

Dopo il Saluto del Sindaco Giacomo Ghilardi il Magistrato racconterà del suo personale percorso che l’ha vista fin da giovane in prima linea nella lotta contro la mafia per poi arrivare a descrivere la mafia nei giorni nostri, i canali utilizzati per infiltrarsi nelle realtà locali e come riconoscerne i comportamenti.

“La lotta alla illegalità si combatte ogni giorno e ognuno di noi può e deve fare la sua parte – dichiara il Sindaco Giacomo Ghilardi -. Gli studenti devono adottare atteggiamenti rispettosi nei confronti dei loro coetanei e degli adulti, i cittadini devono vigilare sul territorio e denunciare le irregolarità, gli amministratori locali devono adottare tutti i comportamenti e le azioni necessarie affinché non si lasci spazio alla corruzione. Per poter individuare gli atteggiamenti mafiosi bisogna innanzitutto saperli riconoscere. Conoscere le persone che ogni giorno rischiano la loro vita per combattere questo fenomeno ci rende realmente consapevoli che non è impossibile distruggere la Mafia.”

Data ultima modifica: 28 novembre 2019
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022