Servizi e progetti > Pagine giovani > Lavora Con Noi > Tirocinando

MATTEO, un percorso che supera le aspettative

Matteo è uno studente di chimica di 22 anni, e da ottobre 2017 è impegnato come volontario del Servizio Civile all’interno del nostro Ufficio Progetti per i Giovani e per l’Innovazione Sociale.
È venuto a conoscenza di questa opportunità tramite un’amica che, attraverso i suoi racconti sull’esperienza fatta, l’ha incoraggiato nella ricerca di maggiori informazioni su siti internet e social network. L’occasione è capitata a pennello in un momento in cui Matteo era poco motivato dallo studio, mentre sentiva la necessità di aprire i propri orizzonti e sperimentarsi in qualcosa di nuovo. Non avendo sul curriculum altre esperienze professionali oltre a quelle svolte in ambito scolastico, ha colto l’occasione del Servizio Civile per mettersi in gioco e apprendere qualcosa di nuovo.
"Il percorso non è in linea con quello che studio (ho sempre fatto studi scientifici)…questo è un mondo a me sconosciuto…o almeno lo era!"

Matteo ci racconta delle sue due "giornate tipo". Quando è in ufficio, si occupa principalmente di compiti amministrativi e burocratici come di inserimento dati, rendicontazione di progetti e comunicazione con tutti gli altri volontari impegnati nell’Ente. La sua impostazione metodica rende preziosa la sua presenza in ufficio, perchè i colleghi sanno sempre a chi rivolgersi quando i compiti richiedono attenzione, ordine e precisione.
Il secondo esempio di "giornata tipo" è quella che si svolge in concomitanza con le attività a diretto contatto con l’utenza: i giovani partecipanti agli Scambi Internazionali o gli studenti dei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro. Lui, in queste occasioni, partecipa alla definizione e alla gestione dei progetti, assumendo al loro interno un ruolo attivo.

Rispetto all’ambiente di lavoro, Matteo racconta: "E’ reso fantastico dai miei colleghi e dalle altre persone con cui ho a che fare. In ufficio si è creato un bellissimo gruppo, stiamo diventando amici anche al di fuori del lavoro, usciamo insieme…Sono stato fortunato! I responsabili, che come tutti hanno i loro difetti, sono delle ottime persone, ragionevoli, disponibili, simpatici e gentili."
Proprio rispetto ai tutor di progetto, il volontario riconosce di essere accompagnato al meglio nel percorso, e che la presenza costante in ufficio li rende dei solidi punti di riferimento. Ci dice di come abbiano saputo "mettere le basi", per poi lasciare ai volontari la giusta autonomia e la responsabilità di seguire tutti i processi dall’inizio alla fine (godendo anche della soddisfazione dei risultati raggiunti).

Abbiamo poi chiesto a Matteo di racontarci cosa lo ha reso orgoglioso in questi mesi di lavoro: "Essere stato coinvolto negli Scambi Internazionali sia come staff, sia da group-leader e poi nella progettazione vera e propria, mi fa sentire molto fiero. C’è poi il momento finale dei progetti, quando i ragazzi che partecipano ti ringraziano…è qualcosa di bello in cui essere coinvolti!"

Il volontario riconosce che il percorso, in questi primi suoi 8 mesi, ha superato le aspettative iniziali. Oltre ad aver sperimentato qualcosa di nuovo (cioè il suo obiettivo iniziale) è cresciuto molto professionalmente e umanamente, ha acquisito competenze nuove e arricchito il suo bagaglio culturale e personale. "Se ci fosse l’opportunità di proseguire questo servizio in qualunque modo, lo farei molto volentieri", dice Matteo, "Fino a qualche tempo fa ero sicuro che la mia strada sarebbe stata in campo scientifico, ma poi mi sono perso…Sarebbe bello continuare nello youth work perchè mi rispecchio molto nei valori, anche se mi servirebbe più esperienza, l’autostima e la sicurezza necessarie a guidare le attività con i giovani".
Per concludere, quindi, Matteo consiglia un’esperienza di Servizio Civile soprattutto ai curiosi, a chi vuole sperimentare e mettersi alla prova, e incoraggia soprattutto chi vive a Cinisello Balsamo o nei dintori ad informarsi sulle attività dell’Ufficio Progetti per i Giovani, sia come possibile utente, sia come eventuale tirocinante.

Ringraziamo Matteo per le belle parole spese sul nostro servizio e, visto l’importante valore aggiunto che rappresenta nell’Ufficio, ci auguriamo che voglia continuare su questa strada, lavorando con passione con i ragazzi e con precisione sui computer!

Data ultima modifica: 7 giugno 2018

Matteo è uno studente di chimica di 22 anni, e da ottobre 2017 è impegnato come volontario del Servizio Civile all’interno del nostro Ufficio Progetti per i Giovani e per l’Innovazione Sociale.
È venuto a conoscenza di questa opportunità tramite un’amica che, attraverso i suoi racconti sull’esperienza fatta, l’ha incoraggiato nella ricerca di maggiori informazioni su siti internet e social network. L’occasione è capitata a pennello in un momento in cui Matteo era poco motivato dallo studio, mentre sentiva la necessità di aprire i propri orizzonti e sperimentarsi in qualcosa di nuovo. Non avendo sul curriculum altre esperienze professionali oltre a quelle svolte in ambito scolastico, ha colto l’occasione del Servizio Civile per mettersi in gioco e apprendere qualcosa di nuovo.
"Il percorso non è in linea con quello che studio (ho sempre fatto studi scientifici)…questo è un mondo a me sconosciuto…o almeno lo era!"

Matteo ci racconta delle sue due "giornate tipo". Quando è in ufficio, si occupa principalmente di compiti amministrativi e burocratici come di inserimento dati, rendicontazione di progetti e comunicazione con tutti gli altri volontari impegnati nell’Ente. La sua impostazione metodica rende preziosa la sua presenza in ufficio, perchè i colleghi sanno sempre a chi rivolgersi quando i compiti richiedono attenzione, ordine e precisione.
Il secondo esempio di "giornata tipo" è quella che si svolge in concomitanza con le attività a diretto contatto con l’utenza: i giovani partecipanti agli Scambi Internazionali o gli studenti dei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro. Lui, in queste occasioni, partecipa alla definizione e alla gestione dei progetti, assumendo al loro interno un ruolo attivo.

Rispetto all’ambiente di lavoro, Matteo racconta: "E’ reso fantastico dai miei colleghi e dalle altre persone con cui ho a che fare. In ufficio si è creato un bellissimo gruppo, stiamo diventando amici anche al di fuori del lavoro, usciamo insieme…Sono stato fortunato! I responsabili, che come tutti hanno i loro difetti, sono delle ottime persone, ragionevoli, disponibili, simpatici e gentili."
Proprio rispetto ai tutor di progetto, il volontario riconosce di essere accompagnato al meglio nel percorso, e che la presenza costante in ufficio li rende dei solidi punti di riferimento. Ci dice di come abbiano saputo "mettere le basi", per poi lasciare ai volontari la giusta autonomia e la responsabilità di seguire tutti i processi dall’inizio alla fine (godendo anche della soddisfazione dei risultati raggiunti).

Abbiamo poi chiesto a Matteo di racontarci cosa lo ha reso orgoglioso in questi mesi di lavoro: "Essere stato coinvolto negli Scambi Internazionali sia come staff, sia da group-leader e poi nella progettazione vera e propria, mi fa sentire molto fiero. C’è poi il momento finale dei progetti, quando i ragazzi che partecipano ti ringraziano…è qualcosa di bello in cui essere coinvolti!"

Il volontario riconosce che il percorso, in questi primi suoi 8 mesi, ha superato le aspettative iniziali. Oltre ad aver sperimentato qualcosa di nuovo (cioè il suo obiettivo iniziale) è cresciuto molto professionalmente e umanamente, ha acquisito competenze nuove e arricchito il suo bagaglio culturale e personale. "Se ci fosse l’opportunità di proseguire questo servizio in qualunque modo, lo farei molto volentieri", dice Matteo, "Fino a qualche tempo fa ero sicuro che la mia strada sarebbe stata in campo scientifico, ma poi mi sono perso…Sarebbe bello continuare nello youth work perchè mi rispecchio molto nei valori, anche se mi servirebbe più esperienza, l’autostima e la sicurezza necessarie a guidare le attività con i giovani".
Per concludere, quindi, Matteo consiglia un’esperienza di Servizio Civile soprattutto ai curiosi, a chi vuole sperimentare e mettersi alla prova, e incoraggia soprattutto chi vive a Cinisello Balsamo o nei dintori ad informarsi sulle attività dell’Ufficio Progetti per i Giovani, sia come possibile utente, sia come eventuale tirocinante.

Ringraziamo Matteo per le belle parole spese sul nostro servizio e, visto l’importante valore aggiunto che rappresenta nell’Ufficio, ci auguriamo che voglia continuare su questa strada, lavorando con passione con i ragazzi e con precisione sui computer!

44468
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022