Servizi e progetti > Pagine giovani > HUBOUT > COFO’ - Spazi e Saperi in Condivisione

NASCE COFO’, IL PRIMO COWORKING A CINISELLO BALSAMO

Sabato 18 marzo è stato inaugurato Cofò, il primo coworking a Cinisello Balsamo, uno spazio all’interno della Villa Breme di Forno in cui liberi professionisti, startup, associazioni e piccole imprese possono lavorare e progettare in 270 mq di condivisione e collaborazione.
L’evento di inaugurazione ha visto un susseguirsi di interventi riguardanti l’innovazione sociale, la presentazione di progetti di successo sul territorio di Milano, oltre che la spiegazione da parte dei rappresentanti delle realtà partner della filosofia e delle idee che hanno ispirato il progetto.
Nel corso della mattinata ospiti stranieri e italiani hanno raccontato delle proprie esperienze nel campo della social innovation, passando dalla presentazione del modello di "design thinking" del polacco Piotr Gawel a quello di rete di coworking di Noémie Escortell (Cooperativa Co-Action), dalla regione di Bordeaux. Dal Portogallo, Hilario De Matos ha rappresentato il Comune di Estarreja e i suoi progetti di educazione all’imprenditoria nelle scuole, mentre i giovanissimi Rutger de Rijk e Stijn Mejer (spazio BeA di Amsterdam) ci hanno dato "4 lezioni" sui modi di attrarre gli under 25 nei propri spazi.
Anche dall’Italia abbiamo potuto vantare vari esempi di buone prassi: Carmelo Lembo dell’Associazione Bios di Messina ha spiegato tutti i vantaggi della shared economy e della shared experience, mentre Luisa Zedda della TDM 2000 di Cagliari quelli della promozione della mobilità internazionale. Infine Marco Lanza, fondatore del fablab YATTA! ci ha raccontato della rete di relazioni professionali e umane che ruotano interno alle macchine di prototipazione messe a disposizione.
Anche il pomeriggio è stato ricco di spunti di ispirazione, grazie agli interventi dell’imprenditrice cinisellese Francesca Parviero, che ha dato dei consigli su come affrontare la rivoluzione professionale in corso, e della project manager dell’area lavoro di Piano C Cristina Coppellotti, che ci ha parlato invece della conciliazione vita-lavoro e delle azioni a supporto dell’imprenditoria al femminile.
Sono seguiti gli interventi degli Assessori Patrizia Bartolomeo e Andrea Catania, che hanno sottolineato l’importanza di valorizzare Cofò in quanto incubatore di talenti e di occupazione giovanile, e quelli dei partner di progetto Massimo Capano (Ufficio Progetti di Rete del Comune di Cinisello Balsamo), Lorenzo Carenzi (ACLI) e Maurizio di Girolamo (Università degli studi di Milano Bicocca), Pierpaolo Forello (Associazione MARSE).
Infine gli applausi per le project manager Ilaria Salerio e Teresa De Martin, giovani professioniste che si occuperanno dell’attivazione dello spazio, e il taglio del nastro da parte del sindaco Siria Trezzi.
Cofò è bello, e la bellezza "è motore dell’innovazione". Cofò è interdisciplinare, e questo gli conferisce un valore aggiunto. Cofò è rete, è giovane, è aperto e pieno di potenzialità. Per questo ricordiamo che la "Call per coworker" offre la possibilità di usufrure gratuitamente degli spazi del coworking, in cambio di un’idea innovativa da sviluppare.

Di seguito le slide di alcuni dei relatori dell’evento.

PDF - 1.5 Mb
PDF - 720.9 Kb
PDF - 360.1 Kb
PDF - 329.6 Kb

Per vedere le foto dell’inaugurazione, clicca qui.

Sabato 18 marzo è stato inaugurato Cofò, il primo coworking a Cinisello Balsamo, uno spazio all’interno della Villa Breme di Forno in cui liberi professionisti, startup, associazioni e piccole imprese possono lavorare e progettare in 270 mq di condivisione e collaborazione.
L’evento di inaugurazione ha visto un susseguirsi di interventi riguardanti l’innovazione sociale, la presentazione di progetti di successo sul territorio di Milano, oltre che la spiegazione da parte dei rappresentanti delle realtà partner della filosofia e delle idee che hanno ispirato il progetto.
Nel corso della mattinata ospiti stranieri e italiani hanno raccontato delle proprie esperienze nel campo della social innovation, passando dalla presentazione del modello di "design thinking" del polacco Piotr Gawel a quello di rete di coworking di Noémie Escortell (Cooperativa Co-Action), dalla regione di Bordeaux. Dal Portogallo, Hilario De Matos ha rappresentato il Comune di Estarreja e i suoi progetti di educazione all’imprenditoria nelle scuole, mentre i giovanissimi Rutger de Rijk e Stijn Mejer (spazio BeA di Amsterdam) ci hanno dato "4 lezioni" sui modi di attrarre gli under 25 nei propri spazi.
Anche dall’Italia abbiamo potuto vantare vari esempi di buone prassi: Carmelo Lembo dell’Associazione Bios di Messina ha spiegato tutti i vantaggi della shared economy e della shared experience, mentre Luisa Zedda della TDM 2000 di Cagliari quelli della promozione della mobilità internazionale. Infine Marco Lanza, fondatore del fablab YATTA! ci ha raccontato della rete di relazioni professionali e umane che ruotano interno alle macchine di prototipazione messe a disposizione.
Anche il pomeriggio è stato ricco di spunti di ispirazione, grazie agli interventi dell’imprenditrice cinisellese Francesca Parviero, che ha dato dei consigli su come affrontare la rivoluzione professionale in corso, e della project manager dell’area lavoro di Piano C Cristina Coppellotti, che ci ha parlato invece della conciliazione vita-lavoro e delle azioni a supporto dell’imprenditoria al femminile.
Sono seguiti gli interventi degli Assessori Patrizia Bartolomeo e Andrea Catania, che hanno sottolineato l’importanza di valorizzare Cofò in quanto incubatore di talenti e di occupazione giovanile, e quelli dei partner di progetto Massimo Capano (Ufficio Progetti di Rete del Comune di Cinisello Balsamo), Lorenzo Carenzi (ACLI) e Maurizio di Girolamo (Università degli studi di Milano Bicocca), Pierpaolo Forello (Associazione MARSE).
Infine gli applausi per le project manager Ilaria Salerio e Teresa De Martin, giovani professioniste che si occuperanno dell’attivazione dello spazio, e il taglio del nastro da parte del sindaco Siria Trezzi.
Cofò è bello, e la bellezza "è motore dell’innovazione". Cofò è interdisciplinare, e questo gli conferisce un valore aggiunto. Cofò è rete, è giovane, è aperto e pieno di potenzialità. Per questo ricordiamo che la "Call per coworker" offre la possibilità di usufrure gratuitamente degli spazi del coworking, in cambio di un’idea innovativa da sviluppare.

Di seguito le slide di alcuni dei relatori dell’evento.

PDF - 1.5 Mb
PDF - 720.9 Kb
PDF - 360.1 Kb
PDF - 329.6 Kb

Per vedere le foto dell’inaugurazione, clicca qui.

36821

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022