Servizi > Pagine giovani > Eurodesk - Opportunità di Mobilità Europea > Volontariato all’estero > I Volontari Raccontano > SVE in Danimarca - Chiara

SVE in Danimarca - Chiara Settembrino a Nykøbing. Parte 1

Sono già passate due settimane. Il tempo necessario per personalizzare la mia stanza e per conoscere un po’ questa città. Nykobing è una cittadina in un’isola della Danimarca chiamata Falster; la trovo alquanto graziosa, molto ordinata, pulita, in poche parole corrisponde agli standard danesi. Io alloggio in un college studentesco, mi hanno riferito che durante l’anno la vita è piuttosto attiva grazie alle più svariate iniziative studentesche. Dico “mi hanno riferito” perché, attualmente, vige la quiete più assoluta essendo la maggior parte dei ragazzi in vacanza. In aeroporto sono stata accolta da Marina: ha 26 anni, viene dalla Moldavia ed è qui da tre mesi; lavorerà con me al centro culturale di Nykobing, sempre grazie al progetto SVE. Essendo il centro culturale Culthus inanimato per la pausa estiva, Marina ed io ne abbiamo approfittato per vagare in questa piccola ed accogliete città: da anni non maneggiavo soldi che non fossero euro, le corone danesi hanno messo a dura prova la mia pazienta ( per la cronaca: 1€ = 7,44 DKK), i primi acquisti sono stati fatti letteralmente “senza badare a spese”.

Il 3 e il 4 luglio siamo state a Randers, città molto più grande e attiva rispetto a Nikobing: lì si è svolto il training per i giovani che svolgono il loro progetto del SVE in Danimarca.
Il training era principalmente rivolto a chi aveva svolto parte della propria attività, per raccontare e confrontarsi con gli altri. Essendo appena arrivata in terra danese non avevo molto da condividere, inoltre mi metteva a disagio parlare in inglese; fortunatamente, Marina non solo parla perfettamente inglese ma anche italiano: mi è decisamente andata di lusso. È stata una buona occasione per iniziare a conoscere nuove persone: Anna ( italiana ) e Finn ( tedesco ) sono anche loro volontari a Nykobing nel Middle Ages Center. Si tratta di una ricostruzione di un villaggio medievale del 1403 nel quale i visitatori non solo possono osservare le ambientazioni perfettamente ricreate, ma vedere e parlare con gli abitanti di questo antico paese, che svolgono le attività dell’epoca con perfetti costumi medievali.
Ve ne parlo perché, durante questa settimana, Marina ed io abbiamo anche noi indossato i vestiti di lana e il velo sulla testa per vivere in questo posto surreale per due giorni. È stato emozionante, decisamente un altro mondo: pecore, oche, catapulte, archi, pane fatto in casa, artigiani, cavalieri… insomma, non mancava proprio nulla.

Ieri, invece, prima giornata di mare che puoi raggiungere con la bici in 50 minuti. Quasi dimenticavo! Bici ovunque, penso di aver visto più biciclette che macchine, la Danimarca è perfetta per pedalare. Il freddo mar Baltico non mi ha impedito di tuffarmi in acqua. Posso dire di aver letteralmente nuotato fra le meduse; non sono velenose, i danesi trovano divertenti lanciarsele addosso… Il motivo principale per il quale eravamo lì, era assistere all’arrivo di una folla di ragazzi vestiti con gli abiti più assurdi che da Nykobing circa iniziano una marcia verso il mare a ritmo di musica e birra. Una bella atmosfera carnevalesca!

Data ultima modifica: 10 gennaio 2014
22043
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022