Servizi e progetti > Centro Documentazione Storica > Identità e patrimonio culturale > Iniziative e spettacoli di storia e cultura locali > 2015 - Iniziative e spettacoli di storia e cultura locali

Cinisello Balsamo. La grande nevicata dell’85

Centro culturale Il Pertini - piazza Confalonieri 3 - ore 15.30

L’inverno tra il dicembre 1984 e il gennaio 1985 fu particolarmente rigido, caratterizzato da temperature sempre più basse. A partire dal 4 gennaio, una massiccia ondata di gelo proveniente dall’artico raggiunse il mar Mediterraneo, avanzando con estrema velocità.
Tra il 13 ed il 17 gennaio 1985, una depressione centrata sul mar di Corsica provocò quella che è ancor oggi ricordata a Milano come la nevicata del secolo o la nevicata dell’85, costituendo la nevicata più forte registrata a Milano nel XX secolo.

In una sola nevicata, che durò oltre 72 ore, caddero tra i 70 ed i 90 cm. di neve in varie città del Centro e del Nord Italia. A Milano, dopo 4 giorni e 3 notti di nevicata, il manto nevoso arrivava fino a 70 cm.

L’eccezionalità del fenomeno provocò caos e problemi in tutto il Nord Italia, impreparato ad una simile situazione. Milano restò bloccata per tre giorni, con le strade invase da bambini in slittino e buontemponi con gli sci. Le scuole restarono chiuse per una settimana.

Alcune strade furono nuovamente rese agibili al traffico dopo l’intervento dei carri armati della caserma Perucchetti, coadiuvati da 650 militari di leva del terzo battaglione trasmissioni Spluga, del reggimento artiglieria a cavallo la Voloire e dal terzo battaglione logistico di manovra bersaglieri della brigata Goito.
Solamente le automobili con le catene furono in grado di circolare per le strade cittadine. La rampa di salita sul ponte della Ghisolfa venne bloccata per ore causa la sbandata di un autoarticolato scivolato sulla neve depositata sul manto stradale.

Per il carico eccessivo della neve crollò il tetto del velodromo Vigorelli e il nuovo palazzo dello sport, costruito nella zona di San Siro, che venne completamente distrutto e mai più ricostruito. I tetti di molti altri edifici pubblici e privati crollarono a causa del peso della neve accumulata. Lungo le strade abbondavano i rami degli alberi che avevano ceduto per l’accumulo nevoso.

Gli accumuli della neve, raccolta entro il centro urbano da vari autocarri, vennero scaricati in campi periferici alla città, dove resistettero fino a fine primavera, annerendosi sempre più col passare del tempo a causa dell’inquinamento cittadino.

L’evento è tuttora impresso nei ricordi di coloro che lo vissero anche perché, dopo un paio di anni, ci furono tre inverni consecutivi senza fiocchi di neve in molte zone d’Italia.

Domenica 15 marzo 2015 - ore 15.30
Centro culturale Il Pertini - Hall Piano terra - piazza Confalonieri 3

Inaugurazione della mostra fotografica

Sarà presente Andrea Catania - assessore alle Politiche culturali

La mostra resterà aperta fino a mercoledì 25 marzo 2015 - negli orari di apertura del Centro culturale

Coordinamento: Centro Documentazione Storica

A cura di:

Fotografie di: Walter Bonizzi, Sergio Pirovano, Luciano Oggioni

Poesie di: Luciano Oggioni

Comunicato stampa

Info:
Centro Documentazione Storica
Comune di Cinisello Balsamo - Settore Cultura e Sport
Centro Culturale Il Pertini
piazza Confalonieri 3 - 20092 Cinisello Balsamo (Mi)
patrizia.rulli@comune.cinisello.bal...
cds@comune.cinisello-balsamo.mi.it
tel. +39-02.66023506 - fax +39-02.66023745

Come raggiungerci

PDF - 953.3 Kb
Manifesto
PDF - 160.9 Kb
Articolo de Il Giorno 12 marzo 2015
Data ultima modifica: 2 agosto 2017

L’inverno tra il dicembre 1984 e il gennaio 1985 fu particolarmente rigido, caratterizzato da temperature sempre più basse. A partire dal 4 gennaio, una massiccia ondata di gelo proveniente dall’artico raggiunse il mar Mediterraneo, avanzando con estrema velocità.
Tra il 13 ed il 17 gennaio 1985, una depressione centrata sul mar di Corsica provocò quella che è ancor oggi ricordata a Milano come la nevicata del secolo o la nevicata dell’85, costituendo la nevicata più forte registrata a Milano nel XX secolo.

In una sola nevicata, che durò oltre 72 ore, caddero tra i 70 ed i 90 cm. di neve in varie città del Centro e del Nord Italia. A Milano, dopo 4 giorni e 3 notti di nevicata, il manto nevoso arrivava fino a 70 cm.

L’eccezionalità del fenomeno provocò caos e problemi in tutto il Nord Italia, impreparato ad una simile situazione. Milano restò bloccata per tre giorni, con le strade invase da bambini in slittino e buontemponi con gli sci. Le scuole restarono chiuse per una settimana.

Alcune strade furono nuovamente rese agibili al traffico dopo l’intervento dei carri armati della caserma Perucchetti, coadiuvati da 650 militari di leva del terzo battaglione trasmissioni Spluga, del reggimento artiglieria a cavallo la Voloire e dal terzo battaglione logistico di manovra bersaglieri della brigata Goito.
Solamente le automobili con le catene furono in grado di circolare per le strade cittadine. La rampa di salita sul ponte della Ghisolfa venne bloccata per ore causa la sbandata di un autoarticolato scivolato sulla neve depositata sul manto stradale.

Per il carico eccessivo della neve crollò il tetto del velodromo Vigorelli e il nuovo palazzo dello sport, costruito nella zona di San Siro, che venne completamente distrutto e mai più ricostruito. I tetti di molti altri edifici pubblici e privati crollarono a causa del peso della neve accumulata. Lungo le strade abbondavano i rami degli alberi che avevano ceduto per l’accumulo nevoso.

Gli accumuli della neve, raccolta entro il centro urbano da vari autocarri, vennero scaricati in campi periferici alla città, dove resistettero fino a fine primavera, annerendosi sempre più col passare del tempo a causa dell’inquinamento cittadino.

L’evento è tuttora impresso nei ricordi di coloro che lo vissero anche perché, dopo un paio di anni, ci furono tre inverni consecutivi senza fiocchi di neve in molte zone d’Italia.

Domenica 15 marzo 2015 - ore 15.30
Centro culturale Il Pertini - Hall Piano terra - piazza Confalonieri 3

Inaugurazione della mostra fotografica

Sarà presente Andrea Catania - assessore alle Politiche culturali

La mostra resterà aperta fino a mercoledì 25 marzo 2015 - negli orari di apertura del Centro culturale

Coordinamento: Centro Documentazione Storica

A cura di:

Fotografie di: Walter Bonizzi, Sergio Pirovano, Luciano Oggioni

Poesie di: Luciano Oggioni

Comunicato stampa

Info:
Centro Documentazione Storica
Comune di Cinisello Balsamo - Settore Cultura e Sport
Centro Culturale Il Pertini
piazza Confalonieri 3 - 20092 Cinisello Balsamo (Mi)
patrizia.rulli@comune.cinisello.bal...
cds@comune.cinisello-balsamo.mi.it
tel. +39-02.66023506 - fax +39-02.66023745

Come raggiungerci

PDF - 953.3 Kb
Manifesto
PDF - 160.9 Kb
Articolo de Il Giorno 12 marzo 2015
27846
27847

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022