Servizi > Il Pertini > Attività > Iniziative per ragazzi

Di domenica a teatro

da Domenica 19 Gennaio a Domenica 22 Marzo 2020 - ore 16.00 - Il Pertini, Auditorium Falcone e Borsellino

19 gennaio 2020
OGGI LA COMICA
Compagnia I Fratelli Caproni

Una consegna speciale dimenticata in qualche vecchio deposito o nel cassone di un camion, ma mai scordata dal nostro Augusto Tacchetti “sognatore specializzato” che da piccolo voleva fare il pilota di macchina, far volare un aeroplano o comandare una
grande nave. Ed ecco che un giorno Augusto si ritrova con grande sorpresa davanti ad un grosso pacco recapitatogli a casa. Come per magia poteva finalmente realizzare uno dei suoi desideri: poter costruire una macchina, una vecchia Ford T del primo ‘900.
Come in una grande “comica del cinema muto” tra gag, lazzi e giochi clowneschi viene a srotolarsi un montaggio divertente di situazioni fantastiche che vede il nostro protagonista alle prese con ruote, cofani, bielle, pistoni e motore.
Riuscirà il nostro eroe a portare a termine la sua impresa e a realizzare il suo sogno?

2 febbraio 2020
MOSTRY
Compagnia Eccentrici Dadarò

Lui è Mostry, nato e allenato per fare paura ai bambini e oggi è il suo primo show. Mostry sogna il grido dei bambini, le manine che si stringono, le vocine che si fanno rauche… Ma con i sogni arriva anche la paura… e se non grideranno? Se non si faranno piccoli piccoli nelle poltrone? Se lui non farà paura, sua mamma si arrabbierà… E così Mostry scopre quella paura che abbiamo tutti: quella di non essere all’altezza, di deludere le aspettative, di essere come invisibile e…solo.
Ma forse Mostry sta per fare un’importante scoperta: l’unico modo per vincere la paura è affrontarla, guardarla da vicino e capire che è diversa da come la si credeva. Così come certi mostri, se ti fai coraggio e li guardi bene bene, non sono poi così brutti come sembrano…

16 febbraio 2020
UN TRENO DI PERCHÉ
Con Ferruccio Filippazzi

Il paese di Rocco erano poche case tra un pascolo e un campo di grano: la scuola, la chiesa, la piccola piazza e la stazione. Tutta la vita era lì. E così la sera le famiglie si ritrovavano tutte insieme per commentare la giornata.
Alcune sere erano speciali, perché arrivava il papà di Rocco, che era un ferroviere, forse un capotreno ed era l’unico di quel paese che, viaggiando, vedeva un mondo agli altri sconosciuto. Lui sì che era in grado di rispondere alle domande e alle curiosità di tutti, grandi e piccoli.
Un’infinita curiosità spinge sempre i bambini verso il perché di ogni cosa. Con la loro mente veloce, libera e curiosa, ci pongono domande bizzarre, divertenti, a volte imbarazzanti, a cui i grandi devono dare risposte.

8 marzo 2020
CORDI E IL SUO RE
Compagnia Zaro Teatro

“C’era una volta un re - dirà il matto - che ormai vecchio, non sentendosi più adatto a governare, decide di dividere il regno fra le sue tre figlie. Quella delle tre che gli dimostrerà di amarlo più delle altre avrà la parte più grande del regno. Le figlie maggiori, che sanno abilmente lusingare la vanità del vecchio padre, saranno ben ricompensate, mentre Cordelia, la più giovane e sincera delle sorelle, esprimendosi con parole semplici riuscirà solo a far infuriare l’amato padre”.
Liberamente ispirato a Re Lear di Shakespeare e a Pane e sale, favola popolare svedese tratta dall’Enciclopedia della fiaba curata da Gianni Rodari, lo spettacolo parla della sincerità degli affetti e dell’importanza delle cose semplici.

22 marzo 2020
STRIP · Ricordi di bambini
Compagnia Stilema

Sul palco entra trafelato uno strano personaggio vestito in modo spropositato, quasi rigonfio di abiti… Deve fare una fotografia al pubblico. Scatta.
Mentre attende che la foto si sviluppi, annota i nomi dei presenti. Dalle sue tasche cadono un mucchio di fotografie, che gli permettono di narrare i suoi ricordi di bambino, così simili a quelli di tutti i bambini presenti, di evocare situazioni. Nasce così uno straordinario varietà sulla memoria: dai ricordi quotidiani più condivisi — la scuola — a quelli più intimi — il sonno, le paure — visti con gli occhi di un immaginario che è proprio del bambino.
La grandissima esperienza di Silvano Antonelli di interagire con i bambini fa di questo spettacolo uno dei più rappresentati in Italia e in festival di teatro in Francia, Scozia e Russia.

A cura di: Unoteatro

Rassegna di Teatro ragazzi 3 · 8 anni
Inizio Spettacoli ore 16.00 · Biglietto Unico € 5
VENDITA IN LOCO FINO A ESAURIMENTO POSTI
Info: 338 372 2657 · 02 66 023 552

Data ultima modifica: 17 gennaio 2020
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it
    .

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022