Servizi e progetti > Centro Documentazione Storica > Chi siamo

Storia del Centro Documentazione Storica

Il Centro Documentazione Storica (CDS) è stato fondato nel giugno 1994, per volontà dell’Amministrazione Comunale, al fine di attivare studi e ricerche sul territorio di Cinisello Balsamo e dell’Alto milanese, sollecitare la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale cittadino e promuoverne la conoscenza su tutto il territorio nazionale.

Nel corso del primo decennio d’attività il CDS ha sviluppato diversi indirizzi di ricerca, che per esplicite indicazioni del Comitato Scientifico di controllo, favore di pubblico e adesione di Istituzioni e Soggetti esterni, sono andati via via consolidandosi in alcuni filoni o attività, afferenti a:

- storia, cultura e identità locali (raccolta di materiali iconografici e testimonianze, analisi, ricerche, attività per la divulgazione degli esiti);
- patrimonio culturale (catalogazione dei beni culturali mobili e immobili, ricche, pubblicazioni e iniziative di valorizzazione);
- giardini storici e sul paesaggio (studi, pubblicazioni, incontri e convegni, dai quali è nata una rete di scambio e confronto sul tema).

Le linee generali dell’attività promossa dal CDS sono state definite grazie al supporto di un Comitato Scientifico che ha coinvolto negli anni, il professor Roberto Cassanelli, la professoressa Lionella Scazzosi del Politecnico di Milano, la professoressa Maria Grazia Meriggi dell’Università di Bergamo, il professor Nino Recupero dell’Università di Milano, Bruno Pianta dell’Archivio di Etnografia e Storia Sociale della Regione Lombardia. Di recente linee guida ed indirizzi sono condivisi con esperti e studiosi che via via vengono coinvolti nelle fasi di ideazione e cura delle iniziative. L’attività del CDS è infatti caratterizzata da una particolare attenzione alla dimensione locale ma non localistica degli studi, con apertura verso l’esterno e alla realtà metropolitana, anche grazie alla collaborazione continuativa e ormai assodata con Università, Istituzioni Scolastiche specialistiche, Soprintendenze, Musei milanesi ed Enti pubblici dell’area lombarda, Associazioni locali, regionali e nazionali, e privati.

Nel primo periodo le attività del CDS sono state indirizzate soprattutto allo studio delle fonti per la storia locale, alla valorizzazione delle figure di spicco della storia cinisellese e delle emergenze monumentali e architettoniche cittadine. L’attenzione per i beni mobili ed immobili si è espressa attraverso una campagna di catalogazione, i cui risultati sono confluiti in una pubblicazione sui beni culturali a Cinisello Balsamo e un volumetto di didattica del territorio per i bambini delle scuole elementari.

Particolare importanza ha inoltre assunto lo studio dei giardini storici e il paesaggio: tema relazionato al luogo che da sempre ospita il CDS - villa Ghirlanda Silva, dotata di un parco secolare - e che ha suscitato grande interesse nel pubblico (specialistico e non) facendo di Cinisello Balsamo un polo di raccolta, studio e divulgazione intorno al patrimonio paesaggistico, dapprima lombardo e recentemente di tutta la penisola o addirittura di rilevanza europea. Dal 2008 il Comune di Cinisello Balsamo, attraverso il CDS, coordina una rete di scambio e confronto tra Soggetti proprietari e gestori di giardini e parchi storici lombardi, la ReGiS, che qui ha sede legale e operativa.

I settori di studi attivati presso il CDS sono da anni impegnati nell’analisi interdisciplinare dell’area metropolitana milanese, sotto i profili storico, sociale, architettonico e urbanistico, culturale. La raccolta dei materiali, gli studi e le ricerche promossi con il coinvolgimento di soggetti esterni, le mostre e le pubblicazioni, gli eventi destinati a un pubblico vario ed eterogeneo, le attività di valorizzazione e di educazione permanente, hanno lo scopo di fornire gli strumenti necessari per comprendere la complessità di un territorio urbanisticamente e socialmente in evoluzione, che a fronte di grandi e continue trasformazioni, conserva uno straordinario patrimonio culturale (materiale e immateriale) e crea, o ricrea, luoghi di forte identità (culturale e sociale), in cui si esprime appieno il senso di appartenenza dei cittadini di Cinisello Balsamo.

Per analizzare, conoscere, studiare, condividere la storia e la cultura di questo territorio, sono state promosse convenzioni, accordi di collaborazione e Reti di scambio e confronto di esperienze con altre realtà che condividono analoghi obiettivi.

Data ultima modifica: 9 luglio 2017

Il Centro Documentazione Storica (CDS) è stato fondato nel giugno 1994, per volontà dell’Amministrazione Comunale, al fine di attivare studi e ricerche sul territorio di Cinisello Balsamo e dell’Alto milanese, sollecitare la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale cittadino e promuoverne la conoscenza su tutto il territorio nazionale.

Nel corso del primo decennio d’attività il CDS ha sviluppato diversi indirizzi di ricerca, che per esplicite indicazioni del Comitato Scientifico di controllo, favore di pubblico e adesione di Istituzioni e Soggetti esterni, sono andati via via consolidandosi in alcuni filoni o attività, afferenti a:

- storia, cultura e identità locali (raccolta di materiali iconografici e testimonianze, analisi, ricerche, attività per la divulgazione degli esiti);
- patrimonio culturale (catalogazione dei beni culturali mobili e immobili, ricche, pubblicazioni e iniziative di valorizzazione);
- giardini storici e sul paesaggio (studi, pubblicazioni, incontri e convegni, dai quali è nata una rete di scambio e confronto sul tema).

Le linee generali dell’attività promossa dal CDS sono state definite grazie al supporto di un Comitato Scientifico che ha coinvolto negli anni, il professor Roberto Cassanelli, la professoressa Lionella Scazzosi del Politecnico di Milano, la professoressa Maria Grazia Meriggi dell’Università di Bergamo, il professor Nino Recupero dell’Università di Milano, Bruno Pianta dell’Archivio di Etnografia e Storia Sociale della Regione Lombardia. Di recente linee guida ed indirizzi sono condivisi con esperti e studiosi che via via vengono coinvolti nelle fasi di ideazione e cura delle iniziative. L’attività del CDS è infatti caratterizzata da una particolare attenzione alla dimensione locale ma non localistica degli studi, con apertura verso l’esterno e alla realtà metropolitana, anche grazie alla collaborazione continuativa e ormai assodata con Università, Istituzioni Scolastiche specialistiche, Soprintendenze, Musei milanesi ed Enti pubblici dell’area lombarda, Associazioni locali, regionali e nazionali, e privati.

Nel primo periodo le attività del CDS sono state indirizzate soprattutto allo studio delle fonti per la storia locale, alla valorizzazione delle figure di spicco della storia cinisellese e delle emergenze monumentali e architettoniche cittadine. L’attenzione per i beni mobili ed immobili si è espressa attraverso una campagna di catalogazione, i cui risultati sono confluiti in una pubblicazione sui beni culturali a Cinisello Balsamo e un volumetto di didattica del territorio per i bambini delle scuole elementari.

Particolare importanza ha inoltre assunto lo studio dei giardini storici e il paesaggio: tema relazionato al luogo che da sempre ospita il CDS - villa Ghirlanda Silva, dotata di un parco secolare - e che ha suscitato grande interesse nel pubblico (specialistico e non) facendo di Cinisello Balsamo un polo di raccolta, studio e divulgazione intorno al patrimonio paesaggistico, dapprima lombardo e recentemente di tutta la penisola o addirittura di rilevanza europea. Dal 2008 il Comune di Cinisello Balsamo, attraverso il CDS, coordina una rete di scambio e confronto tra Soggetti proprietari e gestori di giardini e parchi storici lombardi, la ReGiS, che qui ha sede legale e operativa.

I settori di studi attivati presso il CDS sono da anni impegnati nell’analisi interdisciplinare dell’area metropolitana milanese, sotto i profili storico, sociale, architettonico e urbanistico, culturale. La raccolta dei materiali, gli studi e le ricerche promossi con il coinvolgimento di soggetti esterni, le mostre e le pubblicazioni, gli eventi destinati a un pubblico vario ed eterogeneo, le attività di valorizzazione e di educazione permanente, hanno lo scopo di fornire gli strumenti necessari per comprendere la complessità di un territorio urbanisticamente e socialmente in evoluzione, che a fronte di grandi e continue trasformazioni, conserva uno straordinario patrimonio culturale (materiale e immateriale) e crea, o ricrea, luoghi di forte identità (culturale e sociale), in cui si esprime appieno il senso di appartenenza dei cittadini di Cinisello Balsamo.

Per analizzare, conoscere, studiare, condividere la storia e la cultura di questo territorio, sono state promosse convenzioni, accordi di collaborazione e Reti di scambio e confronto di esperienze con altre realtà che condividono analoghi obiettivi.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022