Servizi > Sportello Polifunzionale > Matrimonio, Unioni Civili, Convivenze, Separazione, Divorzio,

Convivenze di fatto

La Legge n. 76 del 20 maggio 2016 all’art. 1 commi dal 36 al 65 disciplina il legame delle convivenze di fatto.

La convivenza di fatto è riconosciuta a seguito della dichiarazione resa all’ufficiale d’anagrafe da due soggetti maggiorenni ( dello stesso sesso o di sesso diverso) che ricadono in determinate circostanze ( vedi scheda sotto riportata).

Rendendo una dichiarazione all’ufficiale d’anagrafe è possibile anche dichiarare la cessazione di una convivenza di fatto precedentemente registrata.

La legge allegata, elenca i principi fondamentali dei diritti e dei doveri che derivano dalla costituzione di una convivenza di fatto.

Convivenze di fatto

La Convivenza di fatto tra due soggetti maggiorenni ( dello stesso sesso o di sesso diverso) si costituisce con la dichiarazione contestuale resa all’Ufficiale d’anagrafe del comune di residenza. Devono coesistere le seguenti condizioni:

  • essere coabitanti ( far parte dello stesso stato di famiglia ) allo stesso indirizzo anagrafico;
  • essere uniti stabilmente da un legame affettivo di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale;
  • non essere vincolati da rapporti di parentela, affinità o adozione, da matrimonio o da unione civile tra loro o con altre persone.

La richiesta di costituire una convivenza di fatto può essere fatta utilizzando l’apposito modello sotto riportato, da compilare in tutte le sue parti e firmare, allegando i documenti d’identità dei richiedenti ( modalità di invio sono contenute nel modello stesso)
E’ possibile ottenere il certificato di convivenza di fatto riportante tutti gli estremi della registrazione della convivenza.
Cessazione della Convivenza di fatto
La cessazione della Convivenza di fatto si ottiene con la dichiarazione resa all’ufficiale d’anagrafe del comune di residenza anche da parte di un solo componente della convivenza.
La cessazione di convivenza di fatto può essere resa utilizzando il modello sotto riportato, compilandolo in tutte le parti e firmandolo, allegando documento d’identità.

Modalità di presentazione delle richieste di costituzione o cessazione convivenza.

  1. mediante raccomandata AR da inoltrare all’ufficio anagrafe del Comune al seguente indirizzo: Comune di Cinisello Balsamo, Via XXV Aprile n.4, CAP 20092 – CINISELLO BALSAMO (MI)
  2. per fax al numero 02/66023257;
  3. per via telematica:tramite PEC all’indirizzo comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
  4. per via telematica: tramite posta elettronica semplice all’email anagrafe@comune.cinisello-balsamo.mi.it firmando digitalmente la dichiarazione oppure allegando copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d’identità del dichiarante acquisite mediante scanner.
  5. Presentando la domanda presso lo Sportello Polifunzionale "Punto in Comune" in via XXV Aprile 4

Contratto di convivenza

La legge prevede che per regolamentare i rapporti patrimoniali relativi alla loro vita in comune, i conviventi possono stipulare un contratto di convivenza.
Il contratto di convivenza deve essere stipulato presso un notaio o presso un avvocato, che ne trasmetteranno copia all’Ufficiale d’anagrafe del Comune di residenza, entro dieci giorni dalla sottoscrizione, per la registrazione.

Riferimenti normativi:
Legge Anagrafica 1228/1954
Regolamento Anagrafico 223/1989 e successive modificazioni ed integrazioni.
Legge n. 76 del 20 maggio 2016 art. 1 commi dal 36 al 65.

Allegati:
dichiarazione di costituzione convivenza di fatto;
dichiarazione di cessazione di convivenza di fatto;
stralcio Legge 76/2016

Ufficio Polifunzionale "Punto in Comune"
Dirigente responsabile Marina Lucchini
Responsabile Sportello Polifunzionale Massimiliano Mainetti
Indirizzo Via XXV Aprile, 4
Telefono N° verde 800397469
Responsabile Anagrafe Paola Cirinnà
Telefono 026623700
E-Mail paola.cirinna@comune.cinisello-balsamo.mi.it

La Legge n. 76 del 20 maggio 2016 all’art. 1 commi dal 36 al 65 disciplina il legame delle convivenze di fatto.

La convivenza di fatto è riconosciuta a seguito della dichiarazione resa all’ufficiale d’anagrafe da due soggetti maggiorenni ( dello stesso sesso o di sesso diverso) che ricadono in determinate circostanze ( vedi scheda sotto riportata).

Rendendo una dichiarazione all’ufficiale d’anagrafe è possibile anche dichiarare la cessazione di una convivenza di fatto precedentemente registrata.

La legge allegata, elenca i principi fondamentali dei diritti e dei doveri che derivano dalla costituzione di una convivenza di fatto.

Convivenze di fatto

La Convivenza di fatto tra due soggetti maggiorenni ( dello stesso sesso o di sesso diverso) si costituisce con la dichiarazione contestuale resa all’Ufficiale d’anagrafe del comune di residenza. Devono coesistere le seguenti condizioni:

  • essere coabitanti ( far parte dello stesso stato di famiglia ) allo stesso indirizzo anagrafico;
  • essere uniti stabilmente da un legame affettivo di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale;
  • non essere vincolati da rapporti di parentela, affinità o adozione, da matrimonio o da unione civile tra loro o con altre persone.

La richiesta di costituire una convivenza di fatto può essere fatta utilizzando l’apposito modello sotto riportato, da compilare in tutte le sue parti e firmare, allegando i documenti d’identità dei richiedenti ( modalità di invio sono contenute nel modello stesso)
E’ possibile ottenere il certificato di convivenza di fatto riportante tutti gli estremi della registrazione della convivenza.
Cessazione della Convivenza di fatto
La cessazione della Convivenza di fatto si ottiene con la dichiarazione resa all’ufficiale d’anagrafe del comune di residenza anche da parte di un solo componente della convivenza.
La cessazione di convivenza di fatto può essere resa utilizzando il modello sotto riportato, compilandolo in tutte le parti e firmandolo, allegando documento d’identità.

Modalità di presentazione delle richieste di costituzione o cessazione convivenza.

  1. mediante raccomandata AR da inoltrare all’ufficio anagrafe del Comune al seguente indirizzo: Comune di Cinisello Balsamo, Via XXV Aprile n.4, CAP 20092 – CINISELLO BALSAMO (MI)
  2. per fax al numero 02/66023257;
  3. per via telematica:tramite PEC all’indirizzo comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
  4. per via telematica: tramite posta elettronica semplice all’email anagrafe@comune.cinisello-balsamo.mi.it firmando digitalmente la dichiarazione oppure allegando copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d’identità del dichiarante acquisite mediante scanner.
  5. Presentando la domanda presso lo Sportello Polifunzionale "Punto in Comune" in via XXV Aprile 4

Contratto di convivenza

La legge prevede che per regolamentare i rapporti patrimoniali relativi alla loro vita in comune, i conviventi possono stipulare un contratto di convivenza.
Il contratto di convivenza deve essere stipulato presso un notaio o presso un avvocato, che ne trasmetteranno copia all’Ufficiale d’anagrafe del Comune di residenza, entro dieci giorni dalla sottoscrizione, per la registrazione.

Riferimenti normativi:
Legge Anagrafica 1228/1954
Regolamento Anagrafico 223/1989 e successive modificazioni ed integrazioni.
Legge n. 76 del 20 maggio 2016 art. 1 commi dal 36 al 65.

Allegati:
dichiarazione di costituzione convivenza di fatto;
dichiarazione di cessazione di convivenza di fatto;
stralcio Legge 76/2016

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022