Servizi > La città > Comunicazioni

Donare gli organi: una scelta in comune

Diventare donatore di organi ora può essere una scelta semplice: si potrà prendere in comune al momento del rinnovo della carta di identità, grazie ad un protocollo d’intesa siglato in questi giorni dall’Amministrazione di Cinisello Balsamo con Asl Milano di adesione alla Campagna promossa dalla Regione Lombardia con enti partner quali Anci e l’associazione di volontariato Aido.

I maggiorenni che si presenteranno al Punto in Comune, lo sportello polifunzionale di via XXV Aprile, per rinnovare il loro documento di identità, potranno esprimere il loro consenso alla donazione di organi e far registrare la propria volontà al registro nazionale, presso l’Istituto Superiore di Sanità.

Il consenso alla donazione non verrà riportato sulla carta di identità ma su un apposito modulo che poi verrà consegnato all’Asl per poi essere registrato sul Sistema Informatico dei Trapianti che viene consultato in caso di bisogno.

In qualsiasi momento è possibile cambiare la propria decisione, presso gli uffici dell’ ASL.

In Italia, senza esplicita manifestazione di volontà in vita, adeguatamente documentata (sia essa favorevole o contraria), la decisione sulla donazione dopo la morte è affidata ai familiari.

Attualmente nel nostro paese solo un milione e mezzo circa di persone ha manifestato la propria volontà, nella stragrande maggioranza favorevole, attraverso le ASL o, prevalentemente, attraverso l’iscrizione all’AIDO.

Il trapianto di organi è la migliore cura disponibile in molte malattie, spesso salvavita, come per esempio nel caso del polmone, del cuore, del fegato, ma ugualmente importantissima come il trapianto di rene per i pazienti in dialisi.
In Italia si eseguono oltre 1.500 trapianti ogni anno, ma i pazienti in lista d’attesa sono quasi 9.000.

Diventare donatore di organi ora può essere una scelta semplice: si potrà prendere in comune al momento del rinnovo della carta di identità, grazie ad un protocollo d’intesa siglato in questi giorni dall’Amministrazione di Cinisello Balsamo con Asl Milano di adesione alla Campagna promossa dalla Regione Lombardia con enti partner quali Anci e l’associazione di volontariato Aido.

I maggiorenni che si presenteranno al Punto in Comune, lo sportello polifunzionale di via XXV Aprile, per rinnovare il loro documento di identità, potranno esprimere il loro consenso alla donazione di organi e far registrare la propria volontà al registro nazionale, presso l’Istituto Superiore di Sanità.

Il consenso alla donazione non verrà riportato sulla carta di identità ma su un apposito modulo che poi verrà consegnato all’Asl per poi essere registrato sul Sistema Informatico dei Trapianti che viene consultato in caso di bisogno.

In qualsiasi momento è possibile cambiare la propria decisione, presso gli uffici dell’ ASL.

In Italia, senza esplicita manifestazione di volontà in vita, adeguatamente documentata (sia essa favorevole o contraria), la decisione sulla donazione dopo la morte è affidata ai familiari.

Attualmente nel nostro paese solo un milione e mezzo circa di persone ha manifestato la propria volontà, nella stragrande maggioranza favorevole, attraverso le ASL o, prevalentemente, attraverso l’iscrizione all’AIDO.

Il trapianto di organi è la migliore cura disponibile in molte malattie, spesso salvavita, come per esempio nel caso del polmone, del cuore, del fegato, ma ugualmente importantissima come il trapianto di rene per i pazienti in dialisi.
In Italia si eseguono oltre 1.500 trapianti ogni anno, ma i pazienti in lista d’attesa sono quasi 9.000.

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022