Servizi e progetti > Sport > Eventi e manifestazioni > Anno 2008 > MEMORIAL GAETANO SCIREA 2008

Premio Nazionale Carriera Esemplare "Gaetano Scirea"

Forse perchè il calcio, ma direi la società più nel complesso, si va imbarbarendo,
forse perchè vediamo troppo spesso calciatori mandare a quel paese arbitri, allenatori
e colleghi, e forse perchè ormai i tifosi si affrontano con le sbarre e i coltelli
piuttosto che con le bandiere, forse perchè tutto questo rischia di avvelenare
il povero pallone, oggi ci manca sempre di più un Campione come Gaetano
Scirea.
Già molti anni fa ci apparve fuori dal coro, troppo limpido, diverso, rispetto agli
altri protagonisti del nostro calcio. Oggi apparirebbe ancora di più un’eccezione,
un modello insuperabile di onestà, lealtà e spirito sportivo. Per questo credo che
nessuno lo abbia mai dimenticato e forse dovremmo spiegare ai giovanissimi, a chi non l’ha mai visto giocare
o esprimere dei pacati giudizi dopo una partita, a loro dovremmo raccontare chi era Gaetano Scirea,
Campione nella vita e non solo in campo.
Che dunque il Comune di Cinisello Balsamo da 19 lunghi anni organizzi un Memorial aperto a squadre giovanili
e altamente meritorie, ma anche utile per alimentare il ricordo di un Campione e coltivare quella memoria
storica che spesso nel calcio si distrugge in poco tempo. Ed è significativo che ogni anno sia premiato un
calciatore che rappresenti e replichi le virtù morali, di comportamento, più che tecniche, di Gaetano Scirea.
L’USSI è felicissima di poter dare un suo piccolo contributo al successo di questo premio. Tutti i giornalisti
sportivi scelgono liberamente il campione dell’anno. Quel calciatore che ha preso bei voti in pagella ogni
domenica ma sopratutto ha conquistato la gente con i suoi comportamenti, con il suo stile.
È una scelta delicata, che noi facciamo con grande impegno e che diventa sempre meno facile, perchè nel
calcio dei vaffa, degli sputi e dei veleni, è difficile che nascano nuovi Scirea.

Luigi Ferrajolo
Presidente USSI - Unione Stampa Sportiva Italiana


Torna l’appuntamento annuale con un amico carissimo, Gaetano Scirea. Tra un anno
dovremo commemorare il ventesimo anniversario della sua scomparsa ma non ci
siamo quasi accorti degli anni che passavano. Quel tragico 3 settembre 1989 in cui
Gaetano perse la vita in uno scontro automobilistico in terra di Polonia, è ancora vivo
nella memoria di tutti coloro che amano il calcio. Sembra quasi ieri. E anche per questo
a noi tutti che ogni anno lo commemoriamo a Cinisello, applaudendo i ragazzini di
tutta Europa che partecipano al più bel torneo giovanile internazionale di calcio, sembra
che l’indomito capitano della Juventus e della Nazionale italiana sia stato sempre
accanto a noi. In realtà invece Scirea è mancato moltissimo al calcio italiano. È mancato
il suo esempio di autentico gentiluomo dei campi verdi, è mancata la sua classe,
la sua riservatezza e la sua integerrima dirittura morale. Tutte virtù queste che, nei tempi tempestosi di
“Calciopoli”, sono state dolorosamente vilipese. La città di Cinisello Balsamo tuttavia, le sue istituzioni e i dirigenti
del Gruppo Sportivo Serenissima che organizzano il “Memorial Gaetano Scirea” hanno il chiarissimo
merito di aver sempre tenuta accesa la fiammella del ricordo, della speranza che gli autentici valori dello
sport, quelli appunto che Gaetano amava ed onorava, tornino presto a prevalere sulla barbarie. E noi del
Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi che siamo stati coinvolti fin dai primissimi anni nelle celebrazioni del
torneo giovanile e dello stesso magnifico capitano, siamo fieri di aver contribuito ad alimentare la fiammella,
assegnando un nostro premio, una tessera aurea di socio honoris causa agli splendidi campioni che, anno
su anno, hanno vinto il Premio Scirea. Abbiamo proclamato nostri soci onorari autentici emuli di Gaetano
Scirea, da Franco e Beppe Baresi a Bergomi, Vierchowood, Maldini e Costacurta, da Casiraghi a Roberto
Baggio e Zola, Signori, Pessotto e Pippo Inzaghi. Quest’anno tocca a un altro grande campione e ho proprio
la sensazione che ad arricchire la nostra galleria di giornalisti honoris causa sarà un altro campionissimo
juventino che del grande Gaetano ha gli stessi modi riservati, la stessa correttezza in campo e fuori, gli stessi
tratti anche fisici da gentiluomo del pallone.

David Messina
Presidente G.L.G.S - Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi

ALBO D’ORO
  • 1992 BEPPE BARESI
  • 1993 STEFANO TACCONI
  • 1994 FRANCO BARESI
  • 1995 PIETRO VIERCHOWOD
  • 1996 MAURO TASSOTTI
  • 1997 BEPPE BERGOMI
  • 1998 ROBERTO DONADONI
  • 1999 MICHELANGELO RAMPULLA
  • 2000 ALESSANDRO COSTACURTA
  • 2001 ROBERTO BAGGIO
  • 2002 PAOLO MALDINI
  • 2003 CIRO FERRARA
  • 2004 BEPPE SIGNORI
  • 2005 GIANFRANCO ZOLA
  • 2006 GIANLUCA PESSOTTO
  • 2007 FILIPPO INZAGHI
2007 - Filippo Inzaghi
2006 - Gianluca Pessotto
2005 - Gianfranco Zola
2004 - Beppe Signori
2003 - Ciro Ferrara
2002 - Paolo Maldini
2001 - Roberto Baggio
2000 - Alessandro Costacurta
1999 - Michelangelo Rampulla
1998 - Roberto Donadoni
1997- Beppe Bergomi
1996 - Mauro Tassotti
1995 - Pietro Vierchowod
1994 - Franco Baresi
1993 - Tacconi con Mariella e Riccardo Scirea
1992 - Beppe Baresi
Data ultima modifica: 5 agosto 2009
3238
3239
3244
3245
3246
3247
3248
3249
3250
3251
3252
3253
3254
3255
3256
3257
5769
5770
5812
5813
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022