Servizi e progetti > Il Pertini > Attività > Archivio > Iniziative anno 2016

Guardo oltre

Da sabato 16 a domenica 31 gennaio 2016

GUARDO OLTRE

È un progetto fotografico sviluppatosi a Priolo Gargallo, provincia di Siracusa, tra Agosto e Settembre 2014.
Successivamente è stato riproposto in stazione centrale a Milano nell’estate 2015.

È la scoperta di una realtà, quella del centro di prima accoglienza per minori non accompagnati, nel caso della Sicilia, e dei minori in arrivo alla Stazione Centrale nel caso di Milano, che consiste non soltanto in una
documentazione fotogiornalistica, ma anche nella visione di una situazione vista da più punti di vista: da un lato quello della fotografa, Lisa Boccaccio, dall’altro quello dei migranti minori.

Grazie alla donazione di macchine fotografiche da parte di Sky Italia, è stato possibile effettuare veri e propri corsi di fotografia con protagonisti i ragazzi. È stato interessante cogliere lo sguardo con il quale i migranti osservavano ciò che li circondava.

Il Centro d’accoglienza in un caso, la stazione nell’altro, sono luoghi di arrivo dopo un lungo viaggio, ma di passaggio, una difficile prima tappa.

La fotografia, in quanto linguaggio universale, ha dato loro modo di esprimersi, di potersi raccontare e trovare dei punti di riferimento visivi nello spazio.

Un percorso artistico e visivo che ha rappresentato un momento di svago, formazione e crescita individuale per i ragazzi.
Lisa Boccaccio

Se la bellezza e la forza della fotografia risiedono non solo nel raccontare storie, ma anche nel far riflettere chi la osserva, guardiamo ciò che succede e riflettiamo.

PDF - 1.4 Mb

Mostra Fotografica

GUARDO OLTRE

È un progetto fotografico sviluppatosi a Priolo Gargallo, provincia di Siracusa, tra Agosto e Settembre 2014.
Successivamente è stato riproposto in stazione centrale a Milano nell’estate 2015.

È la scoperta di una realtà, quella del centro di prima accoglienza per minori non accompagnati, nel caso della Sicilia, e dei minori in arrivo alla Stazione Centrale nel caso di Milano, che consiste non soltanto in una
documentazione fotogiornalistica, ma anche nella visione di una situazione vista da più punti di vista: da un lato quello della fotografa, Lisa Boccaccio, dall’altro quello dei migranti minori.

Grazie alla donazione di macchine fotografiche da parte di Sky Italia, è stato possibile effettuare veri e propri corsi di fotografia con protagonisti i ragazzi. È stato interessante cogliere lo sguardo con il quale i migranti osservavano ciò che li circondava.

Il Centro d’accoglienza in un caso, la stazione nell’altro, sono luoghi di arrivo dopo un lungo viaggio, ma di passaggio, una difficile prima tappa.

La fotografia, in quanto linguaggio universale, ha dato loro modo di esprimersi, di potersi raccontare e trovare dei punti di riferimento visivi nello spazio.

Un percorso artistico e visivo che ha rappresentato un momento di svago, formazione e crescita individuale per i ragazzi.
Lisa Boccaccio

Se la bellezza e la forza della fotografia risiedono non solo nel raccontare storie, ma anche nel far riflettere chi la osserva, guardiamo ciò che succede e riflettiamo.

PDF - 1.4 Mb
31244

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022