Servizi e progetti > Il Pertini > Attività > Archivio > Iniziative anno 2015

Per la libertà

Sabato 14 marzo 2015 | ore 16.30

Incontro con Antonio Falda
autore del libro Per la libertà. Il rugby oltre le sbarre

Il racconto parte dal "Progetto carceri" - un’iniziativa che promuove l’inclusione sociale e lavorativa di persone in esecuzione penale - e si sviluppa attraverso "storie ovali" in cui il rugby si fa strumento sociale, educativo e di recupero.

Una ricerca emozionante su come la pratica sportiva incida nell’animo delle persone diventando in questo caso uno scopo in più per affrontare il rigore di una condanna: un’opportunità di sentirsi LIBERI. Una ricerca che si incrocia con storie di ragazzi di strada "a cui il rugby ha fatto bene", di operatori che impegnano il loro tempo libero per insegnare il rugby in carcere e direttori penitenziali che hanno accettato la scommessa di far entrare tra le sbarre una disciplina etichettata come violenta.

La scoperta di uno sport che non è solo svago, ma anche e soprattutto uno strumento educativo, perché "il rugby non guarda come sei fatto. Ti prende con sé, comunque".

Ingresso libero, sino ad esaurimento posti,
con precedenza alle Scuole

Iniziativa promossa dal Servizio Sport
Per Informazioni
02 66 023 553 - servizio.sport@comune.cinisello-balsamo.mi.it

PRESENTAZIONE LIBRO

Data ultima modifica: 1 agosto 2017
  • (BMP, 225.8 Kb)

Incontro con Antonio Falda
autore del libro Per la libertà. Il rugby oltre le sbarre

Il racconto parte dal "Progetto carceri" - un’iniziativa che promuove l’inclusione sociale e lavorativa di persone in esecuzione penale - e si sviluppa attraverso "storie ovali" in cui il rugby si fa strumento sociale, educativo e di recupero.

Una ricerca emozionante su come la pratica sportiva incida nell’animo delle persone diventando in questo caso uno scopo in più per affrontare il rigore di una condanna: un’opportunità di sentirsi LIBERI. Una ricerca che si incrocia con storie di ragazzi di strada "a cui il rugby ha fatto bene", di operatori che impegnano il loro tempo libero per insegnare il rugby in carcere e direttori penitenziali che hanno accettato la scommessa di far entrare tra le sbarre una disciplina etichettata come violenta.

La scoperta di uno sport che non è solo svago, ma anche e soprattutto uno strumento educativo, perché "il rugby non guarda come sei fatto. Ti prende con sé, comunque".

Ingresso libero, sino ad esaurimento posti,
con precedenza alle Scuole

Iniziativa promossa dal Servizio Sport
Per Informazioni
02 66 023 553 - servizio.sport@comune.cinisello-balsamo.mi.it

  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Per informazioni: info@comune.cinisello-balsamo.mi.it
    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022