La proposta formativa per quest’anno scolastico 2018-19, tradotta nelle 138 iniziative del “Quaderno delle attività”, è divisa in sei aree tematiche:

"Arti, Cultura e Storia" che propone laboratori di educazione all’immagine, oltre alle numerose iniziative sul tema della lettura; i percorsi di valorizzazione del patrimonio e della storia locale e le testimonianze della deportazione da parte dei famigliari delle vittime; i percorsi di conoscenza della filosofia del camminare lento e le proposte teatrali. Da quest’anno un’ampia scelta di attività artistiche e manuali che mirano a sviluppare capacità creative e di intelligenza applicata

"Ambiente ed Ecologia" che raccoglie le proposte relative al rispetto degli animali e all’educazione ambientale attraverso il lavoro in classe e all’esperienza laboratoriale presso i Parchi del territorio e attraverso le escursioni di animazione ambientale

"Legalità" che mira a proseguire e potenziare l’impegno sul tema della prevenzione dell’uso e cessione di stupefacenti, abuso di sostanze alcoliche e conseguenze legali, fenomeni criminosi legati alla violenza di genere, al cyberbullismo e alla criminalità organizzata per offrire spunti di riflessione e per consolidare il senso di responsabilità

"Intercultura e Mondialità" che raccoglie percorsi e laboratori che avvicinino gli studenti alle diverse culture trattando i temi della diversità, del rispetto reciproco, del rifiuto della violenza e della violazione dei diritti umani

"Benessere e Stili di vita" che affronta i temi dell’educazione alla cittadinanza globale attraverso la sensibilizzazione alle tematiche quali fame, sovranità alimentare, uso delle risorse; le attività proposte intendono promuovano la consapevolezza delle conseguenze sociali e ambientali delle scelte di consumo, e l’interdipendenza economica per meglio comprendere gli squilibri Nord Sud del mondo. Inoltre le attività di promozione della qualità di vita e del recupero dei valori e degli aspetti culturali legati al cibo e al rispetto dell’ambiente

"Educazione digitale e Scienze" che vuole avvicinare gli studenti, attraverso un approccio di tipo esperienziale, alle principali materie scientifiche, oltre all’area dell’educazione digitale per accompagnare i bambini e i ragazzi a creare attraverso le tecnologie digitali, e non solo a interagire con esse, per diventare protagonisti di un processo creativo utilizzando un nuovo linguaggio, e finire così per crescere anche nella propria autostima