L’ACQUA CHE NON SAPPIAMO DI USARE

Titolo dell’attività: L’ACQUA CHE NON SAPPIAMO DI USARE

L’attività è gratuita e a disponibilità limitata

Destinatari: scuola primaria, secondaria I e II grado

Classi: 3°,4° e 5° scuola primaria, tutte le classi di secondaria di I e II grado

Numero massimo di alunni a incontro: gruppo classe

Numero di incontri e durata: - 1 incontro in classe di 2 ore. - 1 uscita (reale o virtuale) presso gli impianti tecnologici del Gruppo CAP

Dove: presso la scuola

Descrizione dell’attività: L’acqua è una risorsa fondamentale per la vita sul nostro pianeta azzurro. Anche se il mappamondo è dominato dal colore blu ciò non significa che tutta quell’acqua sia utilizzabile anzi la parte che l’umanità utilizza è minima. L’inquinamento che produciamo è in grado di alterare anche tutta quella parte di “oro blu” che non utilizziamo, soprattutto l’acqua degli oceani, annientando la biodiversità marina. Il problema dello spreco e dell’inquinamento della risorsa idrica riguarda soprattutto i paesi industrializzati mentre i paesi del terzo mondo, sempre in carenza idrica rispetto al loro fabbisogno minimo, si trovano sempre più spesso in mezzo a vere e proprie guerre per l’acqua e se le cose non cambiano, complice il cambiamento climatico, tali fenomeni saranno sempre più frequenti. Il tema dello spreco dell’acqua è quindi quanto mai attuale. Tutti siamo chiamati a tutelare il bene idrico con atteggiamenti anti spreco che pongano l’attenzione nel diminuire le quantità che se ne utilizzano nello scorrere della vita quotidiana. Non sempre però il consumo d’acqua è qualcosa di tangibile. Nella nostra società sono molti i beni che sprechiamo quotidianamente; compriamo più di quanto ci serva e non ci rendiamo conto che dietro la produzione di ogni oggetto o genere alimentare vi è un consumo d’acqua che in alcuni casi è enorme. La nuova sfida è quindi quella di allargare il concetto di “diminuzione dello spreco” e fare nostro il concetto di “acqua virtuale” per vivere ancora di più “a passo leggero” sul nostro bel pianeta.

METODOLOGIE UTILIZZATE IN BASE AL LIVELLO SCOLASTICO (vedi allegato per approfondimenti)

Obiettivi:

  • Fornire ai ragazzi informazioni sul ciclo dell’acqua, gli impianti e le modalità di distribuzione attive sul loro territorio.
  • Sensibilizzare gli studenti sul corretto utilizzo, l’importanza del risparmio idrico e come evitare gli sprechi.
  • Presentare il concetto di acqua virtuale e di impronta idrica, approfondendo gli aspetti relativi ai consumi idrici legati alla produzione di merci e alimenti.
  • Far apprendere il concetto di “economia circolare” e lo stretto legame con la preservazione della risorsa acqua.
  • Approfondire i principali temi che riguardano la tutela delle risorse naturali, come per es. i rifiuti, l’energia, gli sprechi alimentari.
  • Far conoscere attraverso strumenti innovativi le conseguenze dei cambiamenti climatici in atto, rendendo i ragazzi consapevoli del ruolo attivo che possono assumere.
  • Orientare i comportamenti alla sostenibilità secondo i principi del riutilizzo e della riduzione degli sprechi.
  • Stimolare gli studenti a essere portatori di informazioni e buone pratiche presso gli adulti del circuito parentale.
  • Consentire ai ragazzi di approfondire le tematiche del progetto assieme ai propri genitori attraverso strumenti digitali multimediali.
  • Creare un circolo virtuoso di buone pratiche a livello sia individuale che sociale.

Attività ideata e realizzata da: Gruppo Cap



PROGETTI GRUPPO CAP