DAL CIELO AL NOSTRO RUBINETTO

Titolo dell’attività: DAL CIELO AL NOSTRO RUBINETTO

L’attività è gratuita e a disponibilità limitata

Destinatari: infanzia, primaria

Classi: tutte

Numero massimo di alunni a incontro: gruppo classe

Numero di incontri e durata: - 1 incontro in classe di 2 ore. - 1 uscita (reale o virtuale) presso gli impianti tecnologici del Gruppo CAP

Dove: presso la scuola

Descrizione dell’attività: Lo sapevate che l’acqua che si trova nel mare, l’acqua che cade dal cielo con un bel temporale estivo o quella che scorre in un torrente è in continua circolazione da miliardi di anni? Cambia forma, si sposta nell’atmosfera, scorre in superficie ma anche nel sottosuolo: l’acqua non si ferma mai. Da migliaia di anni l’uomo ha iniziato a incanalare l’acqua in grandi acquedotti per alimentare le cisterne, le fontane e le terme nelle grandi città come Roma poi col passare del tempo l’acqua è iniziata ad arrivare in ogni casa e oggi tutti possiamo godere del suono dell’acqua che scorre nel rubinetto di casa o il rumore dello sciacquone tirato nel nostro bagno. Ma che fine fa l’acqua quando va giù per il lavandino? Riguardo al percorso che compiono le acque bianche e le acque nere vi è ancora una diffusa disinformazione. Conoscere a fondo il ciclo naturale dell’acqua non basta, è necessario conoscere anche il percorso che essa compie quando viene captata e come fa a ritornare libera e pulita, pronta a ricominciare il suo ciclo.

METODOLOGIE UTILIZZATE IN BASE AL LIVELLO SCOLASTICO (vedi allegato per approfondimenti)

Obiettivi:

  • Fornire ai ragazzi informazioni sul ciclo dell’acqua, gli impianti e le modalità di distribuzione attive sul loro territorio.
  • Sensibilizzare gli studenti sul corretto utilizzo, l’importanza del risparmio idrico e come evitare gli sprechi.
  • Presentare il concetto di acqua virtuale e di impronta idrica, approfondendo gli aspetti relativi ai consumi idrici legati alla produzione di merci e alimenti.
  • Far apprendere il concetto di “economia circolare” e lo stretto legame con la preservazione della risorsa acqua.
  • Approfondire i principali temi che riguardano la tutela delle risorse naturali, come per es. i rifiuti, l’energia, gli sprechi alimentari.
  • Far conoscere attraverso strumenti innovativi le conseguenze dei cambiamenti climatici in atto, rendendo i ragazzi consapevoli del ruolo attivo che possono assumere.
  • Orientare i comportamenti alla sostenibilità secondo i principi del riutilizzo e della riduzione degli sprechi.
  • Stimolare gli studenti a essere portatori di informazioni e buone pratiche presso gli adulti del circuito parentale.
  • Consentire ai ragazzi di approfondire le tematiche del progetto assieme ai propri genitori attraverso strumenti digitali multimediali.
  • Creare un circolo virtuoso di buone pratiche a livello sia individuale che sociale.

Attività ideata e realizzata da: Gruppo Cap



PROGETTI GRUPPO CAP