Area Stampa > Comunicati Stampa > 2020 > Dicembre 2020

Dal Comune ancora buoni spesa in aiuto alle famiglie in difficoltà

Comunicato stampa del 18 dicembre 2020

In arrivo altri 420mila per le famiglie più esposte agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus COVID-19 in continuità con le azioni già messe in campo dall’Amministrazione fino ad oggi. In particolare il fondo statale servirà per mettere a disposizione buoni per generi alimentari e beni di prima necessità.

Questa seconda trance di aiuti verrà erogata sulla base di una graduatoria, in modo da garantire per garantire la massima equità, e fino al completo utilizzo delle risorse economiche disponibili, e non sulla base della data di inoltro della domanda. Quindi i cittadini hanno a disposizione un mese per presentare la propria domanda, esclusivamente online, dalle ore 12.00 di venerdì 18 dicembre 2020 alle ore 12.00 di lunedì 11 gennaio 2021.

I buoni verranno erogati verso la fine di gennaio, quando gli uffici competenti avranno terminato l’’istruttoria delle domande, la verifica dei requisiti e l’attribuzione dei punteggi relativi a: numero di componenti e di minori presenti, nuclei con minori e un solo genitore in vita, presenza di persone ultra sessantacinquenni prive di reddito o pensione, presenza di persone disabili, assenza di possesso di beni dati in locazione.

I requisiti per accedere ai buoni alimentari sono: essere residenti nel comune di Cinisello Balsamo; avere un patrimonio mobiliare (cioè la somma dei saldi del conto corrente bancario o postale, dei titoli di stato e delle obbligazioni) di tutti i componenti del nucleo familiare non superiore a 4mila euro se composti da un sola persona, incrementato di 1.500 euro per ogni ulteriore componente; aver avuto un reddito complessivo annuo per il 2018 inferiore o uguale a 30mila euro; essere, al momento dell’invio della domanda, senza alcuna forma di pensione o reddito da lavoro, oppure essere nucleo familiare monoreddito o dove almeno un componente ha perso il lavoro dopo il 1 febbraio 2020 (dimostrabile con lettera di licenziamento o chiusura partita IVA) o ha avuto una cessazione da lavoro a tempo determinato senza ulteriore rinnovo. Avranno priorità quindi i nuclei familiari che non risultano beneficiari di forme di sostegno pubblico quali: reddito di cittadinanza, reddito di inclusione, reddito di emergenza, NASPI, indennità di mobilità, cassa integrazione.

La domanda può essere presentata compilando il modulo on line a nome di un solo componente del nucleo familiare e allegando un documento di identità e l’eventuale permesso di soggiorno. Eventuali richieste di integrazione della documentazione avverrà via mail all’indirizzo di posta indicato con obbligo di risposta entro 3 giorni, trascorsi i quali la domanda non sarà ritenuta valida. Per informazioni o difficoltà nella compilazione della domanda si potrà chiamare il numero 02 66023871 dalle 9.30 alle 12.30 dal lunedì al venerdì.
Al termine della compilazione verrà rilasciata una ricevuta, da conservare, con l’ID della domanda.

I buoni erogati, in forma elettronica, esclusivamente su smartphone, avranno un controvalore mensile di 150 euro per i nuclei familiari con un solo componente, e 100 euro aggiuntivi per ogni ulteriore componente. È previsto infine un buono da 150 euro per ogni componente di età compresa tra 0 e 3 anni. Saranno spendibili presso gli esercizi commerciali attualmente in fase di definizione.
Tutte le informazioni sui criteri e modalità di accesso alla misura e sulla modalità di presentazione della domanda sono pubblicati e accessibili sul sito istituzionale.

Oggi mettiamo a disposizione ancora 420mila euro per l’erogazione di buoni alimentari per le famiglie in difficoltà della nostra città - ha commentato il Sindaco, Giacomo Ghilardi - Il nostro sforzo per essere di aiuto e vicino ai cittadini non si ferma in questo momento in cui l’emergenza, anche economica, da Covid 19 è ancora presente. Mettiamo in campo tutto il nostro impegno per rispondere in modo più adeguato possibile alle esigenze dei soggetti più fragili e provati dalla situazione attuale”.

Siamo consapevoli delle difficoltà che alcune famiglie stanno vivendo a causa dell’emergenza: per motivi di salute o per la mancanza del lavoro - ha dichiarato l’assessore ai Servizi Sociali Valeria De Cicco -. Siamo intervenuti, in primavera, con una prima erogazione di buoni spesa e pacchi alimentari, e successivamente con altre forme di sostegno, consci che non ci saremmo dovuti fermare. Ora mettiamo a disposizione altri buoni per l’acquisto di beni alimentari e di prima necessità per rispondere alle necessità delle famiglie cinisellesi”.

Data ultima modifica: 18 dicembre 2020
  • Via XXV aprile, 4 20092 Cinisello Balsamo

    Centralino 02660231

    Posta certificata: comune.cinisellobalsamo@pec.regione.lombardia.it

    Codice Fiscale 01971350150
    Partita Iva 00727780967
    Codice Catastale: C707

    Sito registrato al Tribunale di Monza n. 2022