LE NOSTRE CITTA’ INVISIBILI - creazione podcast da Le città invisibili di Italo Calvino

Titolo attività:“Le nostre città invisibili” - creazione podcast da Le città invisibili di Italo Calvino

L’attività è a disponibilità limitata e prevede un rimborso di 360,00 € lordi. Il laboratorio sarà progettato insieme al personale docente nel rispetto dei decreti ministeriali relativi all’emergenza Covid-19.

Possibilità di attivare la modalità “Didattica a Distanza” fino alla ripresa della uscite didattiche

Destinatari: Scuola secondaria I grado

Classi: tutte le classi

Numero massimo di alunni a incontro: gruppo classe

Numero di incontri e durata: 9 incontri (compreso l’ultimo incontro di condivisione del podcast prodotto).

Dove: scuola (in un’aula possibilmente grande e vuota)

Descrizione dell’attività: In questo momento storico, vista la composizione multiculturale delle classi, è indispensabile avviare percorsi di integrazione paralleli all’apprendimento che vadano al di là delle barriere linguistiche e culturali. Il laboratorio si articola in due fasi:
• una prima fase di conoscenza e creazione del gruppo, scoperta delle possibilità espressive della voce e del corpo della voce attraverso la lettura del testo adottato (Le città invisibili di Italo Calvino),
• la seconda fase troverà compimento nella realizzazione del podcast “Le nostre città invisibili”. Podcast basato sui testi redatti in classi dai ragazzi, singolarmente o a piccoli gruppi. Entrambe le esperienze sono esperibili nel rispetto dei decreti ministeriali relativi
all’emergenza Covid-19.

Obiettivi:
La consapevolezza delle proprie potenzialità comunicative ed espressive legate alla vocee la possibilità di sperimentarsi in un setting diverso rispetto al quotidiano.
• Coralità, cooperazione, fiducia, superamento del giudizio La pre-adolescenza è un periodo di cambiamenti sia fisici che psichici, in cui vi èmaggiore difficoltà a rapportarsi con il mondo esterno e in cui è facile cadere nella trappola dei confronti giudicanti verso gli altri e spesso verso sé stessi.
• Concentrazione ed ascolto Indispensabile, soprattutto nell’era tecnologica e mediatica in cui siamo immersi, ritrovare la capacità di ascolto e concentrazione. Attraverso esercizi mirati, i ragazzi affrontano le loro tensioni fisico-emotive. Questo porterà i ragazzi ad abitare diversamente il tempo in aula.
• Improvvisazione e creatività Gli allievi, mettendo in agire il proprio corpo-voce, scoprono nuove sorprendenti possibilità creative e narrative.

Attività ideata e realizzata da:Compagnia Tarakè (Cinisello Balsamo) in collaborazione con Associazione Trapezisti Danzerini